La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L' esplorazione spaziale è l'esplorazione materiale dello spazio eseguita mediante veicoli spaziali, con o senza equipaggio a bordo. MOTIVAZIONI l'esplorazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L' esplorazione spaziale è l'esplorazione materiale dello spazio eseguita mediante veicoli spaziali, con o senza equipaggio a bordo. MOTIVAZIONI l'esplorazione."— Transcript della presentazione:

1

2 L' esplorazione spaziale è l'esplorazione materiale dello spazio eseguita mediante veicoli spaziali, con o senza equipaggio a bordo. MOTIVAZIONI l'esplorazione dell'ignoto il progresso scientifico e tecnologico la competizione internazionale tra le potenze del nostro pianeta molteplici e variabili

3 Il termine generico "veicolo spaziale" si applica sia a veicoli privi di equipaggio che a quelli con equipaggio. Le varie tipologie di veicoli spaziali si possono classificare nel modo seguente:  SATELLITE ARTIFICIALE  NAVICELLA SPAZIALE SENZA EQUIPAGGIO O SONDA SPAZIALE  NAVICELLA SPAZIALE CON EQUIPAGGIO  NAVE SPAZIALE O ASTRONAVE  STAZIONE SPAZIALE Anche la tuta spaziale può esser considerata una minuscola navicella spaziale che mantiene in vita l'astronauta che viaggia nello spazio.

4 Si intendono tutti gli oggetti orbitanti intorno ad un corpo celeste che sono stati posti volutamente nell'orbita desiderata con mezzi tecnologici e con varie finalità a supporto di necessità umane (servizi scientifico- ambientali). SATELLITI TELECOMUNICA ZIONI SATELLITI METEREOLOGICI SATELLITI MILITARI

5 Una sonda spaziale è una piccola navicella spaziale senza equipaggio, carica di strumenti di osservazione e con a bordo il minimo indispensabile necessario per svolgere la sua missione.

6 “Non abbiamo mandato nessun essere umano al di là della Luna in 40 anni“ È stato fissato per il 2018 il primo lancio con equipaggio verso Marte.

7  SPERIMENTARE L’ASSENZA DI GRAVITA’ a bordo di un aereo speciale, che simula le condizioni presenti nello spazio per periodi che durano fino a 20 secondi. Questi cosiddetti “voli parabolici” sono un buon modo per imparare a muoversi mentre si fluttua. Gli astronauti praticano molto sport: questa attività fisica li mantiene in salute.  GUIDARE UN VEICOLO SPAZIALE gli astronauti imparano a guidare un veicolo spaziale utilizzando un simulatore, che è la riproduzione esatta di un veicolo spaziale reale. Ci si prepara su un periodo molto lungo quasi senza interruzioni: due anni e mezzo

8  ESSERE SCIENZIATI nello spazio, gli astronauti trascorrono la maggior parte del tempo facendo esperimenti scientifici, e a tale scopo si preparano inizialmente con degli scienziati per imparare a svolgere ogni esperimento.  USCIRE DALLA NAVICELLA in alcuni casi, gli astronauti escono nello spazio per aggiustare qualcosa o per condurre un esperimento. Per prepararsi alle passeggiate nello spazio, indossano le tute spaziali mentre si allenano in acqua, lavorando su dei modelli in scala reale. Gli astronauti europei ricevono la maggior parte della loro preparazione presso il Centro Europeo per Astronauti (EAC) in Germania. Prima di partire per lo spazio, gli astronauti devono anche prendere lezioni di paracadutismo e imparare le tecniche di sopravvivenza in mare, nelle foreste e nel deserto per sapere come comportarsi in caso di emergenza.

9 L'umanità non ha ancora mai costruito un'autentica astronave, tuttavia molti scienziati hanno discusso diverse ipotesi ingegneristiche riguardanti la possibilità di intraprendere in futuro dei viaggi interstellari. Un'astronave (detta anche nave stellare) è un veicolo spaziale progettato per il viaggio interstellare, cioè in grado di raggiungere sistemi stellari diversi da quello di partenza. Caratteristica principale delle astronavi è la possibilità di viaggiare a una velocità maggiore di quella della luce. Nella narrativa e nel cinema sono stati ipotizzati decine di sistemi diversi per permettere alle astronavi di superare il limite imposto dalla velocità della luce come ad esempio il motore a curvatura di Star Trek

10 Una stazione spaziale è una costruzione creata dall'uomo destinata a far vivere esseri umani nello spazio. Una stazione spaziale si distingue dalle altre navicelle per il trasporto umano, per la mancanza di propulsione e l'impossibilità di atterraggio; questi compiti sono lasciati ai veicoli di trasporto da e per la stazione. La caratteristica principale di una stazione spaziale è la capacità di ospitare esseri viventi in orbita per periodi di settimane, mesi o anche anni.  I suoi componenti si chiamano moduli e sono composti generalmente da un ambiente destinato a ospitare gli astronauti e da una parte che comprende le attrezzature per esperimenti scientifici.  Le stazioni spaziali sono usate per studiare gli effetti a lungo termine dei voli spaziali sul corpo umano, come pure per fornire le piattaforme per gli studi scientifici che sarebbero impossibili su altri veicoli spaziali.

11 La Stazione Spaziale Internazionale è una stazione spaziale dedicata alla ricerca scientifica che si trova in orbita terrestre bassa, gestita come progetto congiunto da cinque diverse agenzie spaziali: USA, Russia,Europa, Giappone e Canada. Completa 15,5 orbite al giorno. È abitata continuativamente dal 2 novembre 2000; l'equipaggio, da allora, è stato sostituito più volte, variando da 2 a 6 astronauti. Il costo totale è stato stimato in 100 miliardi di euro in 30 anni. La struttura della stazione, con i suoi oltre cento metri di intelaiatura, copre un'area maggiore di qualsiasi altra stazione spaziale precedente, tanto da renderla visibile dalla Terra a occhio nudo. L'assemblaggio della Stazione Spaziale Internazionale ha costituito un imponente sforzo di architettura spaziale, iniziato nel novembre del L'assemblaggio dovrebbe essere completato entro il 2015.

12

13 IL TURISMO SPAZIALE Il turismo spaziale è una recente forma di turismo che ha luogo nello spazio. Pur essendo un fenomeno ancora agli albori, ci sono già stati dei casi isolati di viaggi spaziali a scopo di intrattenimento, finanziati dagli stessi privati al costo di svariati milioni di dollari. L'offerta prevede principalmente voli suborbitali con altezze massime di chilometri, rimanendo da 3 a 6 minuti in condizione di assenza di peso, osservando il panorama stellare e l'orizzonte curvo della terra. Il costo previsto per questi voli è di circa dollari a passeggero La compagnia più famosa è la Virgin Galactic, ma una sua navicella si è distrutta durante un volo preparativo, quindi non si sa quando partiranno i primi voli spaziali. Sono più di 800 ad avere già acquistato il biglietto, tra loro star di Hollywood, come Tom Hanks, Angelina Jolie, Leonardo Di Caprio, Brad Pitt, o celebri scienziati come il cosmologo Stephen Hawking.

14 La conquista della Luna affonda le radici del proprio successo in terra tedesca.  Hitler identificò nella superiorità tecnologica della propria aviazione la migliore via per ottenere la vittoria che pareva sfuggirgli dalle mani. Quando fu evidente che la sconfitta era comunque inevitabile, gli scienziati tedeschi detentori della conoscenza relativa alla nascente tecnologia missilistica dovettero scegliere a quale Alleato arrendersi: scelsero gli americani. Tuttavia, anche l'Unione Sovietica ebbe modo di fare prigionieri alcuni scienziati che si erano occupati del progetto tedesco per creare un gruppo di ricerca concorrente rispetto a quello americano. Si può affermare che la paura della distruzione causata da un eventuale guerra atomica e la necessità di costruire armi che mantenessero l'equilibrio tra le due superpotenze, accelerò e favorì la cosiddetta Corsa allo Spazio.

15 L'escalation che non poteva avvenire con le armi nucleari, venne traslata con ingenti impegni finanziari nell'inviare il primo uomo nello Spazio. Fu l'Unione Sovietica a vincere la partita, inviando il compagno comunista Yuri Gagarin in orbita nel Nonostante poco dopo il primo viaggio, il 5 maggio 1961, anche un cosmonauta americano, Alan Shepard, compì la medesima impresa.

16 Il 1968 fu l'anno dell'avvicinamento alla meta, con le orbite lunari. Ormai era tutto pronto per l'attacco finale alla Luna. Il 21 luglio 1969 due astronauti americani, Neil Armstrong e Buzz Aldrin poterono finalmente camminare sulla Luna e impiantarvi la bandiera a stelle e strisce statunitense, in nome e per conto dell'intera umanità. Nei decenni successivi l'interesse per l'esplorazione lunare è calato considerevolmente, lasciando solo pochi entusiasti a sostenere un ritorno.

17 La teoria del complotto lunare è l'ipotesi complottista secondo cui le missioni del programma Apollo (statunitense) non avrebbero realmente trasportato gli astronauti sulla Luna, e le prove degli allunaggi sarebbero state falsificate dalla NASA, in una cospirazione condotta con la collaborazione del governo degli Stati Uniti. Secondo i teorici del complotto, le immagini degli allunaggi sarebbero riprese fatte in studio con l'ausilio di effetti speciali. Secondo alcuni teorici del complotto, la corsa verso la Luna va vista nel complesso ambito della guerra fredda. Le prime tappe di questa corsa erano state vinte dall'Unione Sovietica, che era riuscita a mandare in orbita il primo satellite artificiale e a portare il primo uomo nello spazio. Gli americani avrebbero quindi inscenato la conquista della Luna per potersi fregiare di questo prestigioso successo.

18 ASSENZA OMBRA BANDIERA ombra troppo grande dell'ugello del motore a razzo principale proiettata sul suolo lunare da un'altezza di 110 km lettera "C", che in alcune foto appare scolpita sulla roccia posta in primo piano


Scaricare ppt "L' esplorazione spaziale è l'esplorazione materiale dello spazio eseguita mediante veicoli spaziali, con o senza equipaggio a bordo. MOTIVAZIONI l'esplorazione."

Presentazioni simili


Annunci Google