La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La piattaforma Microsoft e il fenomeno Open Source: posizionamento e valore.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La piattaforma Microsoft e il fenomeno Open Source: posizionamento e valore."— Transcript della presentazione:

1 La piattaforma Microsoft e il fenomeno Open Source: posizionamento e valore

2 Contenuti: - Introduzione e posizionamento Microsoft - Il valore della piattaforma integrata - Il valore per i Partner

3 Il 2003: un momento difficile Crisi economica e possibile recessione Crisi economica e possibile recessione Economia complessa e globale Economia complessa e globale Virtualizzazione del business Virtualizzazione del business Standardizzazione tecnologica Standardizzazione tecnologica Concentrazione dell’offerta Concentrazione dell’offerta Fenomeni di forti riduzioni di prezzo anche sui servizi Fenomeni di forti riduzioni di prezzo anche sui servizi Scetticismo dei Clienti nei confronti della tecnologia Scetticismo dei Clienti nei confronti della tecnologia

4 Stato della tecnologia Servizi di Trasporto e connettività Gestione Contenuti Fruizione Contenuti Desk TopPCNet ApplianceSet Top Box Fisso User Devices e Funzioni d’uso MobileFisso e MobileFisso RGT Satellite Broadcasting DAB e DVB Cellulari UMTS Wireless Local Loop Pers. Area Networks Body LANs Indoor LAN ISDN ADSL ATM Cellulari 2G, 2,5G Rete Locale e Geografica - Internet Dati Corporate Applicazioni Corporate Infrastruttura Corporate IT e TLC, sempre più IP Funzioni centrali ed Engine

5 Mercato Linux in Italia - 100,0 200,0 300,0 400,0 500,0 600,0 700,0 800,0 Servizi 43,8 92,9 205,0 370,0 590,0 Software 7,7 12,9 25,6 45,4 71, valori in Milioni di Euro Fonte: Sirmi

6 Sistemi operativi server (SMB) Campione: 200 aziende SMB; risposte multiple 78,4% 58,3% 12,1% 23,6% 17,6% 10,1% 9,0% 0,5% 71,4% 64,8% 12,6% 24,6% 19,1% 11,1% 9,5% 0,0%10,0%20,0%30,0%40,0%50,0%60,0%70,0%80,0%90,0% Windows NT 3.51 Windows NT 4 Windows 2000 Server OS/400 Unix Linux Sun Solaris Novell Netware OS/2 Oggi2003 (Stima) Fonte: Sirmi

7 Presenza server - SMB % di diffusione ad oggi e prevista al 2003 sul totale dei sistemi operativi su server Campione: 200 SMB Oggi Windows NT 4 49,8% Windows 2000 Server 31,1% Linux 4,1% OS400 2,6% Unix 6,9% Sun Solaris 1,9% Novell Netware 3,6% Si riduce il peso di NT 4 a favore di Windows 2000 Server Si riduce il peso di NT 4 a favore di Windows 2000 Server Il peso di Linux è previsto mantenersi pressoché invariato pari a circa il 4%. Il peso di Linux è previsto mantenersi pressoché invariato pari a circa il 4% (Stima) Windows NT 4 44,3% Windows 2000 Server 37,3% OS400 2,4% Unix 6,4% Linux 4,0% Sun Solaris 1,7% Novell Netware 3,6% Fonte: Sirmi

8 Interesse verso Linux Nessuna intenzione utilizzo 66,6% Utilizzo strategico, limitato 6,0% Utilizzo strategico, crescente 2,4% Valutazione utilizzo strategico 7,4% Utilizzo occasionale 15,6% Utilizzo strategico, esteso 1,0% ns/nr 1,0% Campione: 500 imprese di cui 200 SMB Il 66,6% delle aziende non dichiara interesse per Linux Il 66,6% delle aziende non dichiara interesse per Linux  In caso di interesse, prevale la predisposizione ad un uso sporadico ed occasionale (15,6%) Le aziende in fase di valutazione per l’utilizzo in modo strategico di Linux sono il 7,4% Le aziende in fase di valutazione per l’utilizzo in modo strategico di Linux sono il 7,4%  L’utilizzo strategico reale ed attuale (limitato, crescente, esteso) di Linux riguarda complessivamente il 9,4% del campione  Si tratta, comunque, in prevalenza di un utilizzo strategico riguardante una percentuale limitata dei server aziendali Fonte: Sirmi

9 Interesse verso Linux - SMB Campione: 500 imprese di cui 200 SMB Il 64,9% delle aziende non è interessata ad adottare Linux Il 64,9% delle aziende non è interessata ad adottare Linux  L’uso di Linux, nel 20,6% dei casi, è sporadico ed occasionale. Solo il 6,5% delle aziende sta valutando la possibilità di utilizzare Linux in modo strategico Solo il 6,5% delle aziende sta valutando la possibilità di utilizzare Linux in modo strategico Un ulteriore 6,5% delle aziende lo sta già utilizzando Un ulteriore 6,5% delle aziende lo sta già utilizzando  il 46,1% di queste intende farlo coinvolgendo un numero limitato di server Valutazione utilizzo strategico 6,5% Nessuna intenzione utilizzo 64,9% Utilizzo occasionale 20,6% Utilizzo strategico, limitato 3,0% ns/nr 1,5% Utilizzo strategico, esteso 1,0% Utilizzo strategico, crescente 2,5% Fonte: Sirmi

10 Utilizzo dei server Linux - SMB Utilizzi attuali e previsti dei server Linux Campione: 67 SMB con atteggiamento diverso da “Nessuna intenzione di utilizzo” Fonte: Sirmi

11 L’offerta Linux in sintesi Presenza bassa, anche se in crescita, sui Clienti Top Presenza bassa, anche se in crescita, sui Clienti Top Presenza diffusa e low cost sullo SMB con applicazioni specifiche, sovente correlate ad Internet, utilizzo non strategico Presenza diffusa e low cost sullo SMB con applicazioni specifiche, sovente correlate ad Internet, utilizzo non strategico Caratteristiche dell’offerta: Caratteristiche dell’offerta:  è un server web, , per la sicurezza e di rete  è più diffuso su ambienti piccoli, non critici  è ottimale principalmente per chi è alla ricerca di margini economici nell’immediato  N.B solo pochi sono in grado di accedere con successo al codice aperto; facilità d’uso non significa facilità di manutenzione/sviluppo Non garantisce un business di per sé; il business è: Non garantisce un business di per sé; il business è:  nei server, nello sviluppo, nel progetto  nell’occasione per alcuni player di (ri)presentarsi come innovatori

12 Linux e OpenSource Linux ed Open Source sono termini usati spesso in modo intercambiabile Linux ed Open Source sono termini usati spesso in modo intercambiabile In realtà la situazione è più complessa ed occorre mettere in evidenza che: In realtà la situazione è più complessa ed occorre mettere in evidenza che:  Open Source è un movimento che genera del software non commerciale  Linux e altri software sono di fatto dei prodotti e quindi costituiscono anche un fenomeno commerciale  Ci sono dei modelli di licensing associati al software Open Source (OSS)

13 Perchè il modello Open Source Open Source è considerato come una potenziale una risposta ad alcuni bisogni reali di aziende e PA Open Source è considerato come una potenziale una risposta ad alcuni bisogni reali di aziende e PA  Contenimento costi  Garanzia di trasparenza e sicurezza  Modello di collaborazione e modello di business Le caratteristiche che lo rendono un’alternativa allettante Le caratteristiche che lo rendono un’alternativa allettante  Evolve ed è mantenuto da una comunità  La comunità fornisce aiuto e supporto  Chi lo usa è autorizzato a vedere il codice sorgente, lo può copiare e installare senza limiti  Alcune forme di public licensing richiedono che le modifiche al sorgente debbano anch’esse essere rese pubbliche

14 Il modello Open Source Un esempio: Red Hat Un esempio: Red Hat  Ha efficacemente sfruttato l’interesse attorno a Linux ed Open Source per consolidare il proprio brand  Ha usato il brand per lanciare una linea di prodotti server Linux:  Con pricing competitivo rispetto a Unix  Pacchettizzati con add-ons proprietari Red Hat CFO Kevin Thompson: “Yes, our model is open-source, but it doesn’t mean it’s free”

15 Il licensing Open Source  Public domain  Nessun copyright / nessuna licenza  BSD (Berkeley Software Distribution)  Ampia libertà di copia, distribuzione e modifica  Obblighi relativi all’indicazione esplicita del copyright e del relativo disclaimer  GPL (General Public License)  Il “Copyleft”  La licenza come autorizzazione ad utilizzare “liberamente” i programmi a condizione che tutte le versioni modificate e/o estese siano anch’esse “free”

16 GPL (General Public License)  Cos’è:  Creata dalla Free Software Foundation come strumento giuridico per il software Open Source  Usata come licenza per un certo numero di (ma non tutti) programmi Open Source; è la licenza per Linux  Caratteristiche della licenza:  La GPL consente di aver accesso ai sorgenti e di modificarli  La GPL consente di duplicare e installare copie illimitate senza pagare licenze  La GPL richiede che tutto il codice sorgente sia sempre pubblicato  Nel caso in cui un programma incorpori un qualsiasi codice GPL, quel programma è anch’esso soggetto alla GPL (taluni chiamano questo effetto “virale”)

17 OSS e Software Commerciale Tutti i maggiori fornitori hanno potuto trarre benefici dall’OSS nel corso degli anni Tutti i maggiori fornitori hanno potuto trarre benefici dall’OSS nel corso degli anni Molti operatori che sviluppano secondo il modello OSS producono, distribuiscono e/o supportano anche software commerciale/proprietario Molti operatori che sviluppano secondo il modello OSS producono, distribuiscono e/o supportano anche software commerciale/proprietario Il termine Open Standards è diventato un elemento di confusione; in realtà non è mai stato associato ad un modello di sviluppo piuttosto che ad un altro Il termine Open Standards è diventato un elemento di confusione; in realtà non è mai stato associato ad un modello di sviluppo piuttosto che ad un altro Modelli misti sono coesistiti per oltre 30 anni Modelli misti sono coesistiti per oltre 30 anni  Entrambi producono buona tecnologia  Molta innovazione è venuta dall’industria commerciale o da ricerca privata finanziata con fondi pubblici

18 Il Software Commerciale E’ caratterizzato da forti incentivi a reinvestire i profitti nell’innovazione, per mezzo della protezione della proprietà intellettuale E’ caratterizzato da forti incentivi a reinvestire i profitti nell’innovazione, per mezzo della protezione della proprietà intellettuale Il successo dipende dall’interpretare al meglio i bisogni dei clienti e a reagire più velocemente Il successo dipende dall’interpretare al meglio i bisogni dei clienti e a reagire più velocemente  Essere compatibili con gli standard di mercato  Interoperare con altri prodotti/piattaforme (propri e della concorrenza)

19 Il Software Commerciale Un esempio: Microsoft Un esempio: Microsoft  Il modello di business è incentrato sulla collaborazione con i partner  I partner costruiscono il proprio business con soluzioni e servizi attorno alle tecnologie Microsoft  Nel 2001, ogni partner ha in media guadagnato 8 € per ogni € guadagnato da Microsoft  Circa l’89% del fatturato generato da un progetto sviluppato con tecnologie Microsoft rimane al partner che lo ha realizzato

20 Dell’OpenSource si dice… Il termine Open Source è associato a tre definizioni che fin dall’inizio lo hanno accompagnato: Il termine Open Source è associato a tre definizioni che fin dall’inizio lo hanno accompagnato: 1. E’ gratuito 2. Ha un miglior TCO 3. E’ più sicuro In realtà… In realtà…

21 E’ gratuito? La parte di codice realmente OSS (kernel, alcuni servizi) rappresenta, di solito, una percentuale variabile dal 20 al 50% di una determinata distribuzione La parte di codice realmente OSS (kernel, alcuni servizi) rappresenta, di solito, una percentuale variabile dal 20 al 50% di una determinata distribuzione In genere, il supporto e l’assistenza sono garantiti solo se in possesso di licenza di acquisto (a pagamento) In genere, il supporto e l’assistenza sono garantiti solo se in possesso di licenza di acquisto (a pagamento) Se il software è scaricato da Internet, il supporto all’utente è fornito solo tramite gli user group Se il software è scaricato da Internet, il supporto all’utente è fornito solo tramite gli user group

22 Il TCO nel suo complesso I clienti vogliono una soluzione che risponda alle proprie esigenze e questa è fatta di molte componenti, il sistema operativo è solo uno di questi I clienti vogliono una soluzione che risponda alle proprie esigenze e questa è fatta di molte componenti, il sistema operativo è solo uno di questi Una politica di riutilizzo delle componenti infrastrutturali e applicative può portare ad un efficace abbattimento dei costi Una politica di riutilizzo delle componenti infrastrutturali e applicative può portare ad un efficace abbattimento dei costi  Sviluppo della politica dei centri di competenza regionali ai quali i vendors possono portare un contributo di know-how, esperienza, semilavorati  Nel 2002 Microsoft ha offerto gratuitamente a partner ed enti PA i sorgenti di componenti di infrastruttura applicativa sviluppati secondo specifiche approvate da AIPA (Iniziativa EASI)

23 Linux ha un miglior TCO? 1/2 Il problema non è posto correttamente se si considera solo il costo iniziale di acquisizione, che non è comunque nullo Il problema non è posto correttamente se si considera solo il costo iniziale di acquisizione, che non è comunque nullo I risultati di alcuni studi di TCO, tra cui quello IDC, confermano che, quando si considerino tutti i fattori di spesa, Windows risulta essere ancora più vantaggioso di Linux (con circa il 22% di costi in meno) I risultati di alcuni studi di TCO, tra cui quello IDC, confermano che, quando si considerino tutti i fattori di spesa, Windows risulta essere ancora più vantaggioso di Linux (con circa il 22% di costi in meno) Non esistono prove che il modello Open Source generi per partner e clienti un ecosistema economico migliore o che permetta di sostenere l’innovazione tecnologica sul medio-lungo periodo Non esistono prove che il modello Open Source generi per partner e clienti un ecosistema economico migliore o che permetta di sostenere l’innovazione tecnologica sul medio-lungo periodo

24 Linux ha un miglior TCO? 2/2 I cicli di vita dei prodotti devono essere coerenti con l’uso da parte dei clienti I cicli di vita dei prodotti devono essere coerenti con l’uso da parte dei clienti Le politiche di supporto possono incidere sul TCO Le politiche di supporto possono incidere sul TCO  Microsoft garantisce 5 anni di supporto evolutivo dalla data di rilascio dei prodotti, più 2 anni di manutenzione correttiva, estendibile in funzione dell’installato  Non è chiara la politica di supporto dei distributori Open Source; ad esempio, la versione di Linux precedente alla 8 è stata dismessa dai vari fornitori dopo circa un anno e mezzo di vita

25 Tabella costi TCO IDC default.asp default.asp

26 E’ più sicuro? 1/3 Total Security Advisories Jan-Nov 04, 2002 Source: Company web sites Redhat7.2Debian WindowsXPSolaris8Trustix Mandrake8.2 Windows 2000 Svr 34 EnGarde Microsoft (OS) 3 Redhat (OS) 8 Solaris 10 CERT Advisories by OS - Jan - Oct 2002 Current Scanning Activity SystemsScan Types Linux/Unix systems 15 Microsoft systems6 Scanning and probing activity related to known vulnerabilities. This reflects attempted exploitation of vulnerabilities in Internet hosts. Windows a confronto con Linux e altre piattaforme Unix Source: CERT

27 E’ più sicuro? 2/3 Dal Settembre 2002 ad oggi, i security advisories del CERT relativi a piattaforme Microsoft sono stati molto meno della metà di quelli relativi a prodotti OSS Dal Settembre 2002 ad oggi, i security advisories del CERT relativi a piattaforme Microsoft sono stati molto meno della metà di quelli relativi a prodotti OSS In particolare, gli alert relativi a Bind, Sendmail e Apache dimostrano che l’accessibilità del codice non garantisce l’invulnerabilità In particolare, gli alert relativi a Bind, Sendmail e Apache dimostrano che l’accessibilità del codice non garantisce l’invulnerabilità  Sendmail presenta ancora oggi problemi da buffer overflow risalenti ad oltre 7 anni fa  Analoghi problemi in Apache, nonostante sia stata fatta una code review completa

28 E’ più sicuro? 3/3 “Le vulnerabilità in ambiente Open Source sono risolte più velocemente” “Le vulnerabilità in ambiente Open Source sono risolte più velocemente”  Durante il 2002, Microsoft ha emesso patch per vulnerabilità di sicurezza con una media di due settimane in anticipo rispetto alle distribuzioni Linux Numero medio di giorni per il rilascio di una patch dopo l’annuncio di una vulnerabilità

29 Sicurezza, obiettivo primario Government Security Program Government Security Program  Immediato interesse fin dalla data di annuncio  5 paesi già firmatari  20 paesi stanno valutando un possibile accordo  +60 hanno espresso interesse Certificazione Common Criteria Certificazione Common Criteria  Configurazioni Windows 2000 desktop e server  EAL 4 + Flaw Remediation  Directory, VPN, Single Sign-on, EFS, e altri  I sistemi concorrenti sono molto indietro

30 Accesso al codice sorgente Shared Source Initiative Shared Source Initiative  Condivisione del codice sorgente di Microsoft disponibile per governi, partner e clienti  Accesso ai sorgenti di Windows, Windows CE,.NET e Passport  Incoraggia le comunità Microsoft a modificare e fare esperimenti con il codice sorgente  I sorgenti possono essere redistribuiti con modifiche per scopi non commerciali (es. per attività di ricerca)  Gli sviluppatori Windows CE possono ottenere il diritto a esplorare la validità commerciale delle loro modifiche per un periodo di tempo prefissato prima di condividere le modifiche con la comunità  9 programmi ritagliati su esigenze pecifiche (OEM, System Builder, System Integrator, Università, clienti, Governi)

31 Sviluppo di un ecosistema Ogni anno Microsoft dedica significative risorse per lo sviluppo dei partner, per il mercato IT italiano e per il mondo accademico Ogni anno Microsoft dedica significative risorse per lo sviluppo dei partner, per il mercato IT italiano e per il mondo accademico Nel 2002, con l’iniziativa EASI, Microsoft ha reso disponibili gratuitamente a partners e enti della PA i sorgenti delle componenti applicative, sviluppate secondo specifiche AIPA, a supporto della realizzazione di nuove applicazioni dell’e-Government, secondo una politica di riuso Nel 2002, con l’iniziativa EASI, Microsoft ha reso disponibili gratuitamente a partners e enti della PA i sorgenti delle componenti applicative, sviluppate secondo specifiche AIPA, a supporto della realizzazione di nuove applicazioni dell’e-Government, secondo una politica di riuso

32 Imparare da ciascun modello Alcune aziende che operano secondo il modello Open Source hanno imparato che: Alcune aziende che operano secondo il modello Open Source hanno imparato che:  Le aziende a capitale pubblico con azionisti non possono scordarsi i profitti e devono tener conto degli interessi degli investitori  Le aziende che sfruttano l’Open Source devono riallinearsi con il modello del Software Commerciale per ottenere profittabilità e sostenere la propria crescita  Un business incentrato sul solo sistema operativo non può prosperare

33 Imparare da ciascun modello Microsoft ha imparato che: Microsoft ha imparato che:  Elementi del modello di sviluppo Open Source possono migliorare il valore dei prodotti rispetto ai Clienti ed ai partner I punti della propria strategia riguardano: I punti della propria strategia riguardano:  TCO sempre più competitivo  Piattaforma integrata  Trasparenza e accesso al codice sorgente  Maggiore sicurezza e gestibilità  Sviluppo dell’ecosistema (partner e sviluppatori)

34 Vogliamo parlarne?

35 © 2003 Microsoft Corporation. All rights reserved. This presentation is for informational purposes only. MICROSOFT MAKES NO WARRANTIES, EXPRESS OR IMPLIED, IN THIS SUMMARY.


Scaricare ppt "La piattaforma Microsoft e il fenomeno Open Source: posizionamento e valore."

Presentazioni simili


Annunci Google