La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IGIENE PER SCIENZE GEOGRAFICHE Igiene generale ed epidemiologia Corrado De Vito Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IGIENE PER SCIENZE GEOGRAFICHE Igiene generale ed epidemiologia Corrado De Vito Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive"— Transcript della presentazione:

1 IGIENE PER SCIENZE GEOGRAFICHE Igiene generale ed epidemiologia Corrado De Vito Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive Principali malattie infettive nel mondo

2 VACCINI PER I VIAGGIATORI La vaccinazione costituisce un importante strumento di prevenzione di numerose malattie infettive che possono essere contratte all’estero I vaccini, malgrado l’elevatissima efficacia, non conferiscono una protezione del 100% Il viaggiatore deve seguire anche altre misure comportamentali e di sicurezza, indipendentemente dalla somministrazione del vaccino o di altri farmaci

3 VACCINI PER I VIAGGIATORI Il tempo tra la somministrazione e l’immunizzazione varia a seconda del vaccino, delle dosi previste e di eventuali somministrazioni precedenti del vaccino L’immunizzazione si verifica dopo qualche tempo dalla somministrazione del vaccino, pertanto è opportuno che il viaggiatore consulti un centro di medicina dei viaggi 4-6 settimane prima della partenza Nella scelta della vaccinazione devono essere considerati: -Rischio di esposizione alla malattia -Età, stato di salute, precedenti vaccinazioni -Fattori di rischio specifici -Reazioni a precedenti vaccinazioni -Costo

4 Vaccini di routineDPT Epatite B HiB HPV Influenza stagionale Morbillo Parotite Poliomielite Rosolia Malattia pneumococcica Rotavirus TBC Varicella VACCINI PER I VIAGGIATORI

5 Vaccini ad uso dei viaggiatori Obbligatori Colera Encefalite giapponese Encefalite da zecche Epatite A Febbre gialla Febbre tifoide Meningite meningococcica Rabbia Febbre gialla (per protezione paesi vulnerabili) Meningite (richiesta dall’Arabia Saudita per i pellegrini che si recano a La Mecca annualmente) VACCINI PER I VIAGGIATORI

6

7 COLERA L’incidenza del colera dal 2000 è aumentata costantemente Incremento dell’incidenza nel 2010 del 43% rispetto al 2009 e del 130% rispetto al 2000 Incremento della mortalità del 52% nel 2010 rispetto al 2009

8 COLERA VIBRIO CHOLERAE

9 COLERA Eziopatogenesi: si contrae attraverso acque o cibi contaminati, in particolare molluschi e crostacei. Il vibrione può sopravvivere a lungo, viene eliminato con le feci dall’individuo infetto, contamina l’ambiente, l’acqua, gli alimenti, contagiando altre persone Segni e sintomi: diarrea acquosa ad “acqua di riso” Prevenzione: norme di igiene alimentare (cottura dei cibi, bollitura dell’acqua) ATTENZIONE: la vaccinazione non previene le infezioni asintomatiche e non impedisce lo stato di portatore

10 EPATITE A Si manifesta sporadicamente; nelle epidemie mondiali ha generalmente tendenze cicliche Circa 1,4 milioni di casi l’anno

11 Endemicità dell’Epatite A Regioni suddivise per gruppi epidemiologici Età media dei pazienti Modalità di trasmissione più diffusa Molto altaAfrica, regioni del Sud America, Medio- Oriente, Sud-est asiatico < 5 Da persona a persona Cibi contaminati, acqua AltaBacino dell’Amazzonia brasiliana, Cina, America Latina 5-14 Da persona a persona Epidemie/Cibi contaminati, acqua IntermediaSud ed Est europeo5-24 Da persona a persona Epidemie/Cibi contaminati, acqua BassaAustralia, Stati Uniti, Europa occidentale 4-40 Epidemie da fonti usuali Molto bassaNord Europa e Giappone >20 Esposizione durante i viaggi nei paesi ad alta endemia, fonti non comuni EPATITE A

12 Eziopatogenesi: la trasmissione avviene per via alimentare tramite cibi contaminati da materiale fecale infetto, soprattutto frutti di mare o da persona a persona Segni e sintomi: nelle forme sintomatiche, esordio aspecifico con febbre e sintomi simil-influenzali, seguiti poi da nausea, vomito, dolore in regione epatica, urine scure e ittero. Decorso benigno Prevenzione: norme di igiene alimentare (cottura dei cibi, bollitura dell’acqua) non sempre sufficienti Il vaccino è efficace e sicuro, consigliato a tutti i viaggiatori che si recano nei paesi tropicali

13 DIARREA DEL VIAGGIATORE Eziopatogenesi: gli agenti possono essere molteplici (batteri, virus, parassiti). Talora anche stress, cambio di clima e di alimentazione possono causare la diarrea. Escherichia coli enterotossigeno è il patogeno più frequentemente implicato Segni e sintomi: diarrea di variabile intensità con dolori addominali, malessere, nausea e talora febbre. Insorgenza più frequente nei primi giorni del soggiorno Prevenzione: norme di igiene alimentare (cottura dei cibi, bollitura dell’acqua)

14

15 MENINGITE MENINGOCOCCICA

16 Eziopatogenesi: malattia batterica causata da Neisseria meningitidis. Trasmissione per contatto diretto tramite goccioline di saliva Segni e sintomi: malattia potenzialmente letale, segni neurologici Prevenzione: vaccinazione indicata per i viaggiatori che si recano nei paesi ad alta endemia durante la stagione secca soprattutto se vi è probabilità di un contatto prolungato In Arabia saudita è necessario un certificato di avvenuta vaccinazione. Chemioprofilassi in caso di contatto MENINGITE MENINGOCOCCICA

17 Epidemiologia: circa casi ogni anno che causano morti. Il numero di casi è aumentato negli ultimi decenni a causa della diminuzione della popolazione immune, della deforestazione, dell’urbanizzazione, del cambiamento climatico e dei flussi di popolazione Eziopatogenesi: malattia virale dovuta ad un flavivirus. Trasmissione tramite zanzare della specie Aedes aegypti Segni e sintomi: 1) ciclo di foresta (la malattia è diffusa nelle scimmie e l’uomo contrae l’infezione recandosi in foresta) 2) ciclo urbano (l’infezione si propaga da uomo a uomo tramite puntura dell’Aedes). Gravità variabile da forme lievi a forme emorragiche. Letalità circa 50% Prevenzione: lotta alle punture di zanzara con insetticidi, repellenti, zanzariere, abbigliamento adeguato. Vaccinazione conveniente ed efficace FEBBRE GIALLA

18


Scaricare ppt "IGIENE PER SCIENZE GEOGRAFICHE Igiene generale ed epidemiologia Corrado De Vito Dipartimento di Sanità Pubblica e Malattie Infettive"

Presentazioni simili


Annunci Google