La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Gestione infermieristica del codice rosso in area critica, nei reparti di degenza e nei trasporti Novi Ligure, 9 aprile 2014 Dissezione aortica Dott. Sergio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Gestione infermieristica del codice rosso in area critica, nei reparti di degenza e nei trasporti Novi Ligure, 9 aprile 2014 Dissezione aortica Dott. Sergio."— Transcript della presentazione:

1 Gestione infermieristica del codice rosso in area critica, nei reparti di degenza e nei trasporti Novi Ligure, 9 aprile 2014 Dissezione aortica Dott. Sergio Agosti Cardiologo Ospedale Novi Ligure

2 La DISSEZIONE AORTICA Lacerazione intimale con distruzione della tonaca media e relativa separazione dell’intima dell’aorta dall’avventizia con formazione di un secondo flusso ematico (FALSO LUME). Può essere una delle condizioni mediche più catastrofiche.

3

4 DEGENERAZIONE DELLA TONACA MEDIA Degenerazione del collagene Degenerazione del tessuto elastico Formazione di cisti = MEDIONECROSI CISTICA

5 La MEDIONECROSI CISTICA è nella maggior parte dei casi il risultato di una azione traumatizzante cronica contro la parete aortica Ipertensione arteriosa di lunga data

6 EVOLUZIONE DEL FALSO LUME può estendersi in senso prossimale o distale può aprirsi in una cavità contigua (rottura in pericardio, in pleura, in peritoneo) può aprirsi verso il lume vero (“rientro”: cioè il falso lume si ricollega distalmente con il vero lume) può parzialmente trombizzarsi (raramente) anche se non si verifica rottura del falso lume si può avere uno stravaso ematico con formazione di ematoma mediastinico o pericardico

7

8

9

10 CLASSIFICAZIONE L’ elemento essenziale di un sistema di classificazione della dissecazione aortica è il coinvolgimento dell’aorta ascendente, indipendentemente dalla posizione della lacerazione primaria intimale e dall’estensione distale del processo di dissecazione.

11 CLASSIFICAZIONE Classificazione di Stanford Tipo A : con coinvolgimento dell’aorta ascendente Tipo B : senza coinvolgimento dell’aorta ascendente Classificazione di De Bakey Tipo I : estesa all’aorta discendente Tipo II : localizzata all’aorta ascendente Tipo III : origina dopo l’art. succlavia sinistra

12 The main challange in managing acute aortic dissection is to suspect and thus diagnose the disease as early as possible Task Force on Aortic Dissection European Society of Cardiology

13 Diagnosi errate di DA alla valutazione iniziale 38% Il 28% delle diagnosi sono stabilite post-mortem Hagan (IRAD) JAMA 2000

14 Diagnosi Differenziale Aneurisma senza dissezione Cardiomiopatia Colecistite Dolore muscoloschletrico Embolia polmonare Gastrite Infarto miocardico Insufficienza aortica Insulto cerebrovascolare Mediastinite Miocardite Pancreatite Pericardite Polmonite Sanguinamento gastrointestinale Shock emorragico Shock cardiogeno Sindrome coronarica acuta Sindrome dello stretto toracico Stenosi aortica Tamponamento cardiaco Urgenza ipertensiva Versamento pleurico

15 Mortalità Mortalità iniziale 1-3% per ora Mortalità nelle prime 24 ore 33% Mortalità nelle rime 48 ore 50% Mortalità a 2 settimane 75% Mortalità a 1 anno 95% La mortalità è proporzionale al tempo intercorso tra l’inizio della sintomatologia, un’appropriata diagnosi e il trattamento Hagan (IRAD) JAMA 2000

16 Comuni presentazioni Dolore Dolore con sincope Dolore con segni di insufficienza cardiaca congestizia Dolore con stroke Dolore con addome acuto Insufficienza cardiaca congestizia senza dolore Stroke senza dolore Anomalie Rx torace senza dolore Assenza polso periferico senza dolore Tipico: maschio 60 anni, ipertensione arteriosa cronica con inizio di dolore toracico improvviso

17 DIAGNOSI: 1.SEGNI E SINTOMI: DOLORE (improvviso ed intenso, riferito come dolore mai provato) Alterazione dei 6 polsi 2.STRUMENTALE: ANGIOTAC ECO TRANSESOFAGEA (TEE) ECO TRANSTORACICO RM ANGIOGRAFIA AORTICA

18

19

20

21 Chirurgica, nella dissecazione acuta di tipo A Medica, nella dissecazione acuta di tipo B (controllo del dolore e della PA con Nitroprussiato, β bloccanti, Nitrati) o chirurgica nei casi complicati (es. interessamento tripode celiaco) TERAPIA:

22

23

24

25 DA TUTTO CIÒ DERIVA… NURSING PRE-OPERATORIO: Monitoraggio di base: ECG (12 derivazioni), saturimetria monitoraggio della funzione respiratoria con eventuale supporto valutazione e controllo dello stato di coscienza (Glasgow Coma Score) Rilevazione P.A. Raccolta dei dati anagrafici e clinici

26 NURSING PRE-OPERATORIO Sedazione del dolore Reperimento vene periferiche Esecuzione esami ematochimici in regime d’emergenza Eventuale predisposizione dei presidi atti alla somministrazione dei farmaci vasoattivi

27 NURSING PRE-OPERATORIO monitoraggio emodinamico, nell’ordine: 1.Monitoraggio ECG da monitor ed esecuzione ECG su carta: (occlusione dell’ostio coronarico e IMA) 2.Valutazione dei 6 polsi periferici: (radiali, pedidei, femorali) 3.P.A. cruenta (bilaterale/radiale) collaborazione al posizionamento CVC

28 NURSING PRE-OPERATORIO valutazione della diuresi con cateterizzazione, esami ematochimici funzionalità renale (creatinina, azotemia etc) ischemia splancnica con infarto intestinale: il pz riferisce dolore addominale, scomparsa peristalsi Plegia (ischemia del midollo spinale): posizionare il paziente in posizione comoda e proteggerlo da eventuali danni dovuti ad insensibilità degli arti

29 e… Collaborazione all’esecuzione di esami diagnostici (TEE, TAC), controllo del dolore e dell’ansia; Preparazione all’intervento (tricotomia con tricotomo, pulizia del cavo orale con clorexidina)

30 E non dimentichiamo di… Rassicurare il paziente e fornire le informazioni dovute…

31 GRAZIE PER L’ATTENZIONE Sito: Mail: Presentazione scaricabile tramite:


Scaricare ppt "Gestione infermieristica del codice rosso in area critica, nei reparti di degenza e nei trasporti Novi Ligure, 9 aprile 2014 Dissezione aortica Dott. Sergio."

Presentazioni simili


Annunci Google