La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

> Amor è un desio che ven da core Per abbondanza di gran piacimento; e li occhi in prima generan l'amore e lo core li dà nutricamento. Ben è alcuna fiata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "> Amor è un desio che ven da core Per abbondanza di gran piacimento; e li occhi in prima generan l'amore e lo core li dà nutricamento. Ben è alcuna fiata."— Transcript della presentazione:

1 > Amor è un desio che ven da core Per abbondanza di gran piacimento; e li occhi in prima generan l'amore e lo core li dà nutricamento. Ben è alcuna fiata om amatore Senza vedere so 'namoramento, ma quell'amor che stringe con furore da la vista de li occhi ha nascimento: che li occhi rappresentan a lo core d'onni cosa veden bono e rio, com'è formata naturalemente; e lo cor, che di zo è concepitore, imagina, e li piace quel desio: e questo amore regna fra la gente. Giacomo da Lentini -Poesia ‘’tenzone’’ -Metrica -Polisindeto-Metafore -Parafrasi -Rima significativa :core-amore *Piacimento-nutricamento *Core-concepitore -Parola chiave -Figure metriche

2 > Amor è un desio che ven da core Per abbondanza di gran piacimento; e li occhi in prima generan l'amore e lo core li dà nutricamento. Ben è alcuna fiata om amatore Senza vedere so 'namoramento, ma quell'amor che stringe con furore da la vista de li occhi ha nascimento: che li occhi rappresentan a lo core d'onni cosa veden bono e rio, com'è formata naturalemente; e lo cor, che di zo è concepitore, imagina, e li piace quel desio: e questo amore regna fra la gente. Giacomo da Lentini -Poesia ‘’tenzone’’ -Metrica -Polisindeto-Metafore -Parafrasi -Rima significativa :core-amore *Piacimento-nutricamento *Core-concepitore -Parola chiave -Figure metriche A-mor è un de-sio che ven da co-re per ab-bon-dan-za di gran pia-ci-men-to e lioc-chiin pri-ma ge-ne-ra l' a-mo-re e lo co-re li da nu-tri-ca-men-to Ben è al-cu-na fia-tao a-ma-to-re sen-za ve-de-re so na-mo-ra-men-to ma quel-l ‘a-mor che strin-ge con fu-ro-re da la vi-staa lioc-chi ha na-sci-men-to Che lioc-chi rap-pre-sen-tan a lo co-re d'on-ni co-sa che ve-den bo-no e rio Co-m'è for-ma-ta na-tu-ra-le-men-te e lo cor che di zo è con-ce-pi-to-re i-ma-gi-na e pia-ce quel de-si-o e que-stoa-mo-re re-gna fra la gen-te

3 > Amor è un desio che ven da core Per abbondanza di gran piacimento; e li occhi in prima generan l'amore e lo core li dà nutricamento. Ben è alcuna fiata om amatore Senza vedere so 'namoramento, ma quell'amor che stringe con furore da la vista de li occhi ha nascimento: che li occhi rappresentan a lo core d'onni cosa veden bono e rio, com'è formata naturalemente; e lo cor, che di zo è concepitore, imagina, e li piace quel desio: e questo amore regna fra la gente. Giacomo da Lentini -Poesia ‘’tenzone’’ -Metrica -Polisindeto-Metafore -Parafrasi -Rima significativa :core-amore *Piacimento-nutricamento *Core-concepitore -Parola chiave -Figure metriche Parole chiave presenti nel sonetto sono: gli "occhi" che divengono un mezzo attraverso il quale l'amore può penetrare nel cuore, e infine il "desio", che corrisponde all'amore, che induce l'innamorato a pensare in continuazione la persona amata.

4 > Amor è un desio che ven da core Per abbondanza di gran piacimento ; e li occhi in prima generan l' amore e lo core li dà nutricamento. Ben è alcuna fiata om amatore Senza vedere so 'namoramento, ma quell'amor che stringe con furore da la vista de li occhi ha nascimento: che li occhi rappresentan a lo core d'onni cosa veden bono e rio, com'è formata naturalemente; e lo cor, che di zo è concepitore, imagina, e li piace quel desio: e questo amore regna fra la gente. Giacomo da Lentini -Poesia ‘’tenzone’’ -Metrica -Polisindeto-Metafore -Parafrasi -Rima significativa :core-amore *Piacimento-nutricamento *Core-concepitore -Parola chiave -Figure metriche i termini legati in modo significativo dalla rima sono: CORE-AMORE perché il secondo nasce e si nutre nel primo; PIACIMENTO-NUTRICAMENTO poiché l'amore nasce come piacere e cresce grazie al nutrimento; CORE-CONCEPITORE in quanto è proprio il cuore che concepisce l'amore.

5 > Amor è un desio che ven da core Per abbondanza di gran piacimento; e li occhi in prima generan l'amore e lo core li dà nutricamento. Ben è alcuna fiata om amatore Senza vedere so 'namoramento, ma quell'amor che stringe con furore da la vista de li occhi ha nascimento: che li occhi rappresentan a lo core d'onni cosa veden bono e rio, com'è formata naturalemente; e lo cor, che di zo è concepitore, imagina, e li piace quel desio: e questo amore regna fra la gente. Giacomo da Lentin i -Poesia ‘’tenzone’’ -Metrica -Polisindeto-Metafore -Parafrasi -Rima significativa: core-amore *Piacimento-nutricamento *Core- concepitore -Parola chiave -Figure metriche L’amore è un desiderio che viene dal cuore, per un eccesso di piacere, inizialmente sono gli occhi a generare l’amore e poi viene nutrito dal cuore. Nonostante avvenga che qualcuno si innamori senza aver mai visto la fonte del suo amore, di solito quello più vero e più forte ha origine proprio negli occhi che inviano al cuore l’immagine di ciò che vedono così come è naturalmente e al cuore piace quel desiderio. Gli occhi mostrano al cuore il bene e il male di ogni cosa che vedono. E il cuore che l’ideatore, costruisce delle immagini e si innamora (piace) è questo l’amore che vive fra la gente

6 > Amor è un desio che ven da core Per abbondanza di gran piacimento; e li occhi in prima generan l'amore e lo core li dà nutricamento. Ben è alcuna fiata om amatore Senza vedere so 'namoramento, ma quell'amor che stringe con furore da la vista de li occhi ha nascimento: che li occhi rappresentan a lo core d'onni cosa veden bono e rio, com'è formata naturalemente; e lo cor, che di zo è concepitore, imagina, e li piace quel desio: e questo amore regna fra la gente. Giacomo da Lentini -Poesia ‘’tenzone’’ -Metrica -Polisindeto-Metafore -Parafrasi -Rima significatica: core-amore *Piacimento-nutricamento *Core-concepitore -Parola chiave -Figure metriche NEL SONETTO È SPESSO USATO IL POLISINDETO (VV. 3,4,12,13,14) COLLEGA QUESTA TEMATICA AMOROSA CON LA POESIA PROVENZALE DA CUI DERIVA. METAFORE: L‘amore è sintesi di desiderio e di immaginazione ; Nel finale viene detto che lo "amore regna fra la gente" con questa metafora, il poeta vuole affermare che l'amore è un sentimento universale e tutti gli uomini possono essere accomunati dal fatto che ricercano e hanno bisogno di questo.

7 > Amor è un desio che ven da cORE A Per abbondanza di gran piaciMENTO; B e li occhi in prima generan l'amORE A e lo core li dà nutricaMENTO. B Ben è alcuna fiata om amatORE A Senza vedere so 'namoraMENTO, B ma quell'amor che stringe con furORE A da la vista de li occhi ha nasciMENTO: B che li occhi rappresentan a lo cORE A d'onni cosa veden bono e rIO, C com'è formata naturalemENTE; D e lo cor, che di zo è concepitORE, A imagina, e li piace quel desIO: C e questo amore regna fra la gENTE. D Giacomo da Lentini -Poesia ‘’tenzone’’ -Metrica -Polisindeto-Metafore -Parafrasi -Rima significativa: core-amore *Piacimento-nutricamento *Core-concepitore -Parola chiave -Figure metriche Rime alternate nelle quartine e rime ripetute nelle terzine

8 > Amor è un desio che ven da core Per abbondanza di gran piacimento; e li occhi in prima generan l'amore e lo core li dà nutricamento. Ben è alcuna fiata om amatore Senza vedere so 'namoramento, ma quell'amor che stringe con furore da la vista de li occhi ha nascimento: che li occhi rappresentan a lo core d'onni cosa veden bono e rio, com'è formata naturalemente; e lo cor, che di zo è concepitore, imagina, e li piace quel desio: e questo amore regna fra la gente. Giacomo da Lentini -Poesia ‘’tenzone’’ -Metrica -Polisindeto-Metafore -Parafrasi -Rima significatica:core-amore *Piacimento-nutricamento *Core-concepitore -Parola chiave -Figure metriche Una ‘’tenzone’’, è una discussione poetica su un particolare tema ( filosofico, morale, sociale, ecc). Questo sonetto fa parte di una tenzone sulla natura dell’amore tra Giacomo da Lentini, Jacopo Mostacci e Pier delle Vigne.


Scaricare ppt "> Amor è un desio che ven da core Per abbondanza di gran piacimento; e li occhi in prima generan l'amore e lo core li dà nutricamento. Ben è alcuna fiata."

Presentazioni simili


Annunci Google