La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Riservatezza del minore Convenzione O.N.U. sui diritti del bambino 1989 Carta di Treviso 25 novembre 1995 Ordine nazionale giornalisti/federazione nazionale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Riservatezza del minore Convenzione O.N.U. sui diritti del bambino 1989 Carta di Treviso 25 novembre 1995 Ordine nazionale giornalisti/federazione nazionale."— Transcript della presentazione:

1 Riservatezza del minore Convenzione O.N.U. sui diritti del bambino 1989 Carta di Treviso 25 novembre 1995 Ordine nazionale giornalisti/federazione nazionale della stampa italiana/Telefono azzurro

2 Principi da seguire nelle informazioni che riguardano un minore: Il maggiore interesse del bambino e quindi il sacrificio di tutti gli altri nessuna interferenza nella sua privacy, o violazioni al suo onore e alla sua reputazione

3 Divieto : Di pubblicare le generalità dell’immagine del minore testimoni, persone offese e danneggiate, fino alla maggiore età art.114 comma 6 c.p.c. eccezioni al divieto di pubblicazione dei dati personali: –interesse del minore, es.rapito, scomparso, ma previa autorizzazione dei genitori e del giudice competente

4 Autorità garanti dei dati informatizzati Autorità garante per la protezione dei dati Autorità garante per l’informatica nella pubblica amministrazione AIPA

5 Il trattamento dei dati personali deve svolgersi: Nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali con particolare riferimento alla riservatezza

6 Banca dati: qualsiasi complesso di dati personali organizzate secondo criteri tali da facilitarne il loro reperimento Trattamento: qualunque operazione concernente la raccolta, la registrazione,la conservazione, l’elaborazione, la comunicazione, la diffusione Definizioni:

7 Dato personale Qualunque informazione relativa a persona fisica, giuridica, ente o associazione, identificati o identificabili mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compresi un numero identificativo

8 Soggetti interessati al trattamento Titolare dei dati: persona fisica, giuridica o P.A. cui competono le decisioni in ordine alle finalità e modalità di raccolta Responsabile dei dati: persona fisica o giuridica o p.a. preposti dal titolare al trattamento dei dati Incaricato dei dati: persona fisica che tratta i dati

9 Trattamento a fini personali Il trattamento dei dati per fini esclusivamente personali non è soggetto alla applicazione della legge, sempre che i dati non siano destinati alla diffusione o comunicazione

10 Sicurezza dei dati I dati personali devono essere custoditi e controllati anche in relazione alle conoscenze acquisite in base al progresso tecnico

11 Non è richiesto il consenso ex art.12 lett.b legge Perché il trattamento dei dati personali si considera necessario ai fini della esecuzione del contratto –il consenso è implicito, –ma il trattamento deve essere strettamente finalizzato alla realizzazione del contratto

12 Giudice di pace di Roma 29 marzo 1997, n contratto di utenza telefonica tutela della riservatezza vendita della mailing list utilizzo dei dati per fini estranei al rapporto contrattuale inadempimento

13 Danni cagionati dal trattamento dei dati Chiunque cagiona danno ad altri per effetto del trattamento dei dati personali è tenuto al risarcimento ex 2050 c.c. (art.18 legge art.35) riconoscimento del danno morale (art.29 legge)

14 Dati sensibili, es.: Dati idonei a rivelare l’origine razziale o etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale, possono essere oggetto di trattamento solo con il consenso scritto dell’interessato (art.22 legge 675)

15 Dati sensibili, es.: possono essere oggetto di trattamento solo con il consenso scritto dell’interessato (art.22 legge 675) Dati idonei a rivelare l’origine razziale o etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l’adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale,

16 Provincia autonoma di Bolzano dpr art.18 dpr n.752/1976 La dichiarazione di appartenenza a gruppo linguistico al solo fine dell’esercizio dei diritti ed interessi legittimi collegati dalla legge all’appartenenza ad uno dei tre gruppi linguistici e delle determinazione della consistenza proporzionale dei gruppi stessi cd. ‘proporzionale etnica’ per coloro che non ritengono di appartenere ad alcuno dei gruppi linguistici è ammessa la dichiarazione di ‘aggregazione’

17 La dichiarazione di viene trasmessa al tribunale senza alcun controllo di veridicità La dichiarazione è conservata o a richiesta del dichiarante o per esigenze di giustizia il personale della cancelleria è tenuto al segreto d’ufficio

18 La cd ‘proporzionale etnica’ Statuto Speciale per il Trentino-Alto-Adige Trattato Italia-Austria 5 settembre 1946 Accesso ai pubblici uffici stanziamenti per scopi assistenziali valutazione delle presenze negli organi collegiali degli enti pubblici cure in Austria quando non garantite dal Ssn in Italia nel rispetto delle relative caratteristiche etnico linguistiche trattamento dei dati per la fatturazione all’Italia

19 Art.23 comma 4 l.675 La diffusione dei dati idonei a rivelare lo stato di salute è vietata, salvo nel caso in cui sia necessaria per finalità di prevenzione, accertamento o repressione dei reati… trasferimento consentito

20 Trasferimento all’estero art.28 l.675 Consenso espresso al trasferimento esecuzione di un contratto svolgimento investigazioni difensive per la salvaguardia della vita o incolumità fisica propria o di un terzo autorizzato dal Garante scopi di ricerca scientifica...

21 Problema: è ammissibile il trasferimento all’estero di dati sensibili Il trattamento dei dati sensibili all’estero è consentito solo per il perseguimento di finalità di tutela dell’incolumità fisica e della salute dell’interessato art.23 e 28 legge 675 trattamento lecito perché contratto stipulato a favore di terzo art.28 comma 4 trattamento dei dati personali ai fini della fatturazione è riconducibile ai fini di tutela della salute???

22 Concetto di riservatezza Diritto ad essere lasciati soli Diritto ad una propria sfera intima Diritto all’autodeterminazione nello svolgimento dell’uomo come singolo –Diritto all’oblio=diritto a non veder revocati fatti pubblici in cui la propria persona è stata coinvolta fuori da un interesse pubblico attuale –diritto a mutar vita

23 Tutela amministrativa e giurisdizionale I diritti dell’interessato ex art.13 l.675, –accesso gratuito –conferma dell’esistenza di dati personali –cancellazione o trasformazione in forma anonima –aggiornamento o rettificazione –attestazione delle operazione effettuate anche da altri sui propri dati personali –opposizione per motivi legittimi –opposizione per trattamento a fini commerciali

24 Art.17 l.675 Nessun atto o provvedimento giudiziario o amministrativo che implichi la valutazione del comportamento umano può essere fondato unicamente su un trattamento automatizzato di dati personali volto a definire il profilo o la personalità dell’interessato

25 Escluso il consenso al trattamento se: Dati presenti in pubblici registri in adempimento ad obblighi di legge esecuzione di un contratto ricerca scientifica nell’esercizio della professione del giornalista per la salvaguardia della vita e incolumità fisica propria o di un terzo per far valere un diritto in giudizio difesa e sicurezza dello stato prevenzione e accertamento dei reati


Scaricare ppt "Riservatezza del minore Convenzione O.N.U. sui diritti del bambino 1989 Carta di Treviso 25 novembre 1995 Ordine nazionale giornalisti/federazione nazionale."

Presentazioni simili


Annunci Google