La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LL FRUTTO Mazzon Giacomo. IL FRUTTO Il frutto prende origine dall’ingrossamento dell’ovario, ma in alcune specie (pero, melo) partecipano anche altre.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LL FRUTTO Mazzon Giacomo. IL FRUTTO Il frutto prende origine dall’ingrossamento dell’ovario, ma in alcune specie (pero, melo) partecipano anche altre."— Transcript della presentazione:

1 lL FRUTTO Mazzon Giacomo

2 IL FRUTTO Il frutto prende origine dall’ingrossamento dell’ovario, ma in alcune specie (pero, melo) partecipano anche altre parti del fiore come il ricettacolo. Il frutto serve a proteggere e in alcuni casi a nutrire il seme.

3 IL FRUTTO I carpelli dell'ovario, suddivisi in tre strati, si sviluppano: nel pericarpo, esterno nel mesocarpo, centrale nell'endocarpo, interno

4 IL FRUTTO Morfologia seme endocarpo mesocarpo epicarpo

5 IL FRUTTO Classificazione La prima importante classificazione dei frutti riguarda la consistenza del pericarpo. FRUTTI SECCHI sono privi di polpa, il pericarpo è sottile e frequentemente secco o indurito FRUTTI SECCHI sono privi di polpa, il pericarpo è sottile e frequentemente secco o indurito FRUTTI CARNOSI possiedono un mesocarpo e a volte l’endocarpo, carnosi e spesso succosi FRUTTI CARNOSI possiedono un mesocarpo e a volte l’endocarpo, carnosi e spesso succosi

6 I frutti secchi si dividono a loro volta in DEISCENTI Che a maturità si aprono liberando i semi INDEISCENTI Che a maturità rimangono chiusi senza liberare i semi

7 FRUTTI SECCHI DEISCENTI

8 FOLLICOLO Ha forma allungata ed è costituito da un’unica foglia carpellare contenente più semi. Esempio:Aquilegia Magnolia Il carpello, dal greco karpos (frutto), è una foglia modificata con funzione riproduttiva, facente parte del fiore. Forma la parte basale del pistillo in cui sono contenuti gli ovuli: l’ovario.

9 LEGUME Ha forma allungata costituita da un’unica foglia carpellare che si apre mediante due fessure opposte semi in un’unica cavità Esempio fave pisello carrubo cece fagiolo l

10 SILIQUA Ha forma allungata ed è costituita da due carpelli che si aprono dal basso i semi restano in mezzo attaccati ad una membrana Esempio : Colza senape

11 CAPSULA Ha una forma generalmente tondeggiante è costituita da più carpelli contenenti numerosi semi Esempio :Papavero equiseto Tulipano

12 FRUTTI SECCHI INDEISCENTI

13 ACHENIO Le parti del frutto sono sottili coriacee e attaccate al seme che può essere più di uno Esempio: tarassaco girasole salvia menta

14 SAMARA E’ un achenio munito di una o più ali Esempio Olmo acero frassino

15 NOCE O NOCULA E’ una sorta di achenio con pericarpo coriaceo legnoso contenuto in parte entro un’altra struttura, può essere contenuto in una cupola di brattee lignificate (ghianda ),ma può essere circondato da un involucro foglioso come nel castagno o da un guscio come nel nocciolo Esempio : Castagno nocciolo

16 FRUTTI CARNOSI CHE SI DIVIDONO A LORO VOLTA IN Frutti carnosi veri Dove il frutto prende origine dall’ingrossamento dell’ovario Frutti carnosi falsi Dove nella formazione del frutto partecipano anche altre parti del fiore come il ricettacolo

17 FRUTTI CARNOSI VERI

18 BACCA Frutto pluricarpellare con epicarpo sottile mesocarpo carnoso endocarpo sottile attaccato ai semi o carnoso Esempio. Uva pomodoro peperone melanzana

19 ESPERIDIO E’una bacca pluricarpellare con epicarpo sottile e ghiandolare,mesocarpo spugnoso,endocarpo polposo e diviso in spicchi Esempio :arancio mandarino pompelmo cedro

20 BALAUSTA Grosso frutto tondo coriaceo che all’interno ha molti loculi che contengono i semi Esempio : melograno

21 PEPONIDE Frutto simile alla bacca ma con epicarpo carnoso duro all’esterno e con dimensioni generalmente elevate Esempio :zucca melone anguria cetriolo

22 DRUPA Frutto monocarpellare contenete un solo seme con epicarpo sottile mesocarpo carnoso ed endocarpo legnoso Esempio : ciliegio,olivo noce,albicocco susino,pesco

23 FALSI FRUTTI CARNOSI

24 POMO La polpa è costituita dall’ingrossamento del ricettacolo mentre l’ovario forma il torsolo Esempio : melo pero cotogno

25 CINORRODO Simile al pomo è generalmente poco carnoso i semi all’interno sono circondati da peli rigidi Esempio : rosa

26 STROBILIO E’ formato da squame spesse ed embricate chiuse fino a maturità per proteggere i semi Esempio :pino abete larice cedro Embricato elemento contiguo in parte sovrapposto come le tegole di un tetto.

27 GALBULO E’ simile per struttura allo strobilio ma le squame sono unite e carnose Esempio : Ginepro

28 ARILLO Ha forma simile ad una bacca la polpa però non deriva dall’ingrossamento dell’ovario ma dai tegumenti seminali Esempio Tasso Ginkgo biloba

29 INFRUTTESCENZE O FRUTTI COMPOSTI

30 MORA E’ una drupa composta Esempio : Rovo lampone

31 SOROSIO Sono più frutti saldati insieme da brattee che rimangono Esempio : Gelso ananas

32 FRAGOLA E’ un’infruttescenza ed anche un falso frutto nel quale il ricettacolo è carnoso e sulla sua superficie si trovano numerose piccole noci Esempio: fragola

33 SICONIO E’ un‘infruttescenza e anche un falso frutto nel quale il ricettacolo diventato carnoso ospita nel suo interno numerosissimi piccoli acheni Esempio : fico


Scaricare ppt "LL FRUTTO Mazzon Giacomo. IL FRUTTO Il frutto prende origine dall’ingrossamento dell’ovario, ma in alcune specie (pero, melo) partecipano anche altre."

Presentazioni simili


Annunci Google