La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

2015: nuovi trend e nuovi strumenti di marketing per nuove imprese

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "2015: nuovi trend e nuovi strumenti di marketing per nuove imprese"— Transcript della presentazione:

1 2015: nuovi trend e nuovi strumenti di marketing per nuove imprese
a cura di Rita Bonucchi Questo documento è di supporto a una presentazione verbale. I contenuti  potrebbero  non essere correttamente interpretati in assenza dei commenti di chi ne ha curato la stesura. This work is licensed under the Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs License. To view a copy of this license, visit

2 Rita Bonucchi Consulente di marketing, marketing internazionale, creazione d’impresa e marketing per la cultura e il territorio Amministratore di Bonucchi e associati srl Cofounder Tiger Project Malaysia Sito: Content Curation: Mail: Slideshare:

3 Di cosa parliamo oggi? Big Data, Green, Gamification, Sharing Economy, Mobile, Crowdsourcing, Crowdcrafting e Crowdfunding, 3d print: tante parole, molti cambiamenti, ma quante opportunità? Un glossario per non perdersi Capire il cambiamento e l’innovazione Nuovi marketing per nuove imprese L’impatto di Expo2015

4 Foto http://blog.adminitrack.com
Cosa succede?

5 Aspettavamo la fine del mondo secondo i Maya il 21/12/2012
E non ci siamo accorti che i Maya erano già arrivati e stanno tra noi

6 A Day Made of Glass https://www.youtube.com/watch?v=6Cf7IL_eZ38

7 Qualche indizio? Internet of Everything Big Data e Open Data
Stampanti 3D Volume SN Modalità di apprendimento e diffusione della conoscenza Diffusione degli smartphone Nativi Digitali Crowdsourcing MOOC (Massive Online Open Course) ………………….

8 HBR Italia Ottobre 2014

9

10 http://web. e-mathesis

11

12 Foto tratta da: http://www.veja.it
Quali strategie?

13 L’evoluzione degli strumenti e degli ambienti
Web 1.0 Web 2.0 Web 3.0

14 Lo schema del piano di sviluppo
Informazioni (servono a prendere) Decisioni (che si concretizzano in) Azioni (che necessitano di) Controllo

15 L’ufficio di Simone Lovati

16 Video CV for World of Warcraft Italian Localization
https://www.youtube.com/watch?v=l2ESx_STyfE

17 Fiere 2.0 Applicazioni per la gestione di eventi (http://www.eventbrite.com/) TWITTER in diretta con # TWITTER per gli annunci Geolocalizzazione Cloud computing in fiera

18 Network (anche in Russia e Cina)
Ebook e Print on demand SEO Pay-per-click Advertising on line Marketing virale Chat per customer care Social Network (anche in Russia e Cina) NUOVI MODI DI FARE MARKETING Internet PR DEM Marketplace Blogosfera Mobile marketing Corporate Blog QR CODE Ecommerce

19 Foto tratta da: http://3.bp.blogspot.com
Capire il cambiamento

20 http://www. business2community

21 It’s not information overload, it’s filter failure
Clay Shirky, 2008

22 Content curation curation Evernote feed Newsletter out Social network
Newsletter in navigazione Newsletter out curation Social network alert Toodledo

23

24 Expo 2015 sarà un evento memorabile che porterà Milano e tutta l’Italia sotto i riflettori del mondo, una vetrina imperdibile per le nostre eccellenze. Perché l’Italia è un brand. Un brand che ripresenteremo al mondo.

25 Perotti Oggi Expo 2015 è alla ribalta per l’inconfondibile odore di Tangentopoli che emana, e per l’affanno con cui si sta avvicinando all’evento. Niente di questo dovrebbe sorprendere. È impensabile che non girino mazzette in un affare da 14 miliardi. E ritardi e sovraccosti sono inevitabili in un evento che coinvolge Stato, regione, provincia, comune, ciascuno in mano a forze politiche diverse. Ma né la corruzione né i ritardi sono il problema principale di Expo Il problema principale è che l’Expo non sarebbe dovuto accadere. Esso è nato e cresciuto per una amnesia collettiva della razionalità umana, sospinto da un’orgia di retorica...

26

27

28 E tu? #expottimista #exposcettico

29 SIAMO IN BALLO E DOBBIAMO BALLARE

30 L’esposizione universale
L’Esposizione universale, o Expo, è un evento per nazioni su scala globale, della durata di 6 mesi, che si tiene ogni 5 anni in una città del mondo. La prima edizione riconosciuta è l’esposizione universale del 1851 a Londra. L’edizione più celebre è l’Expo del 1889 per il centenario della Rivoluzione francese: per l’evento è stata inaugurata la Tour Eiffel. La prima esposizione italiana avviene a Milano nel La fiera è dedicata ai trasporti terrestri, aerei e navali, in onore del Traforo del Sempione ultimato l’anno precedente.

31 I numeri 147 PARTECIPANTI UFFICIALI CONFERMATI, ITALIA COMPRESA
1,1 MILIONI DI MQ DI AREA TOTALE (CIRCA 140 CAMPI DA CALCIO) MQ PER PIÙ DI 60 PADIGLIONI SELF-BUILT CIRCA MQ DI SPAZI PUBBLICI E VERDE 122 “ATTRAZIONI” 75 UNITÀ DI RISTORAZIONE 250K VISITATORI AL GIORNO (CAPACITÀ MASSIMA) 20 MILIONI DI VISITATORI STIMATI 18 MILA VOLONTARI

32 Indotto stimato 23,6 miliardi di euro di produzione aggiuntiva
10 miliardi di euro di valore aggiunto 191 mila nuove unità di lavoro 10 mila nuove imprese

33 Fuori Expo Sul modello del “Fuori Salone” nasce “Fuori Expo” per attirare visitatori e avviare relazioni permanenti, soprattutto con l’estero, che si prolunghino anche dopo l’Expo. Alcuni progetti: Mostre permanenti su Michelangelo e Leonardo al Castello Sforzesco La Scala proporrà eventi sei giorni su sette Tutti i musei di Milano prolungheranno l’orario di apertura Numerosi congressi scientifici internazionali Nessuna opera milanese andrà all’estero durante i mesi di Expo Mondiali di canoa e sci nautico

34 Società che gestiscono Expo
Expo 2015 S.p.A. (http://www.expo2015.org/), composta da: Governo della Repubblica Italiana (Ministero dell’Economia e delle Finanze, 40%) Regione Lombardia (20%) Comune di Milano (20%) Provincia di Milano (10%) Camera di Commercio Industria Agricoltura e Artigianato (10%) Explora S.C.p.A. (http://www.exploratourism.it/), nata per volontà di: Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di Milano Unioncamere Lombardia Expo 2015 Regione Lombardia

35 Google Trend: Expo 2015

36 Elenco Proposte Think Tank “Donne che nutrono il pianeta con l’energia per la vita”
Wine matching con le persone: il visitatore si posiziona su un’area specifica del pavimento, dotata di sensori, viene analizzato e gli viene restituita un’analisi sensoriale e una scheda informativa su qual è il vino più compatibile Ideazione collettiva dal basso di un vino dell'Expo: i visitatori  partecipano alla creazione di un blend scegliendo colori, sapori, votando, utilizzando un apposito dispositivo con un’app connessa a un sistema informativo, o semplicemente con il ritmo del loro passo o le loro vibrazioni

37 Elenco Proposte Think Tank (2)
Installazione di monitor che si sviluppa cambia e matura durante l'Expo (e collegata anche con il FuoriExpo) con l'intervento dei visitatori che partecipano alla creazione dell'opera d'arte grazie ai loro smartphone Sistema informativo territoriale: google maps riportato sul pavimento in scala dove si cammina e appaiono i dati di energia, Co2, biomasse prodotte dalle varie aziende vinicole Multivisione o slow motion, oppure un mash up di donne che bevono vino Installazione didattica: rappresentazione interattiva del ciclo di produzione del vino e della sua sostenibilità con l'integrazione con il mondo delle energie rinnovabili Pigiatura virtuale: tappeto interattivo dove si entra, si pigia e contemporaneamente si vede quanta energia è stata prodotta e immessa nella grid del padiglione

38 Elenco Proposte Think Tank (3)
Incubatore temporaneo per startup di sostenibilità del mondo dell'agricoltura e della produzione alimentare, coworking a disposizione dei visitatori/startup straniere Innovazione ambientale nel vino: startup e idee d'impresa, pitch pubblici con votazioni e selezione delle startup che verranno adottate/incubate dalle aziende vinicole Tabellone/contatore che comunica e rappresenta in diretta quanta energia produciamo nel mondo del vino e quanta Co2 stiamo risparmiando, con visioni in diretta di webcam sulle aziende Contest legato al resto dell'Expo: vieni, cerca e trova una informazione specifica, interagisci e vinci Banco mescita robotizzato, dove si ottiene una micromescita solo dopo aver interagito con il sistema informativo territoriale e aver generato energia (con la corsa sul posto, o la cyclette oppure le manovelle)

39 Esempi di Startup legati a Expo
Orto Manager (http://www.ortomanager.it/) SmartLogo (http://www.smartlogo.it/) Taxinsieme (http://www.taxinsieme.it/)

40 Taccuino di Evernote per Expo

41 Content Curation Fabrizio Bellavista

42 Bibliografia #Expottimisti – La guida positiva (e propositiva) su Expo2015; Biraghi, G.; De Sanctis, A.; Ballarini, L.; Romeo, G.; in prossima uscita Perchè l’Expo è un grande errore; Perotti, R.; Maggio 2014:

43 Materiali videoconferenza Fabrizio Bellavista

44 Ebook #expottimisti

45 WE-Women for Expo

46 Filmato Vittorio Viarengo
https://www.youtube.com/watch?v=OLBkc--rQ8U

47 Riferimenti www.marketingsherpa.com www.minimarketing.it

48 Sharing Economy

49 Qualche cambiamento lì sotto?

50

51

52

53

54 Business model?

55

56 A chi mando la fattura?

57

58 Modelli di business della sharing economy
Freemium Flat Iscrizione + uso Abbonamenti a scalini Margini dalla compravendita White label

59 Riferimenti Presentazione in Slide Share: Sharing Economy & Collaborative Consumption

60 Organizzazione/ Risorse umane
Perché ci si mette in proprio Storia/evoluzione 2.0? Organizzazione/ Risorse umane Motivazioni Come ci si mette in proprio 2.0? 2.0? Mettersi In proprio Strumenti di marketing Risorse economiche e finanziarie 2.0? Territoriale Offerta Ricerca Idea d’impresa 2.0? Domanda 2.0?

61 IL NUOVO IMPRENDITORE DEVE ESSERE
INFORMATO PREPARATO BUSINESS PLAN PIANIFICATO CONTROLLATO

62 BUSINESS PLAN SAPERE GESTIONALE SAPERI VERTICALI LINGUE INFORMATICA

63 Uno schema per il bp analisi chi sono l’idea
la ricerca (sull’offerta e sulla domanda) informazioni piano di marketing previsioni economico finanziarie piani tecnici (es. piano di produzione) organizzazione e forma giuridica pianificazione decisioni programmazione chi fa, cosa, entro quando, con quali risorse + allegati (per documentare le affermazioni contenute nel piano) azioni

64 Chi sono/Chi siamo Importanza personal branding

65 Linkedin

66 Twitter

67 Facebook

68 L’idea Utilizzo di strumenti crowdsourcing

69 Entribù

70 Emilia Romagna Start up

71 Enloop

72 Springwise

73 Siamo soci

74 Le mappe mentali

75 La matrice multicriteriale
Punteggio Risultato Idea X Idea Y Idea Z Criteri Pesi Veloce nella realizzazione Sfrutta le competenze già presenti Adatta al territorio Non ha bisogno di ingenti capitali Scalabile Innovativa Mi piace 100

76 La ricerca Utilizzo avanzato dei motori di ricerca L’ascolto del web

77 Google

78 Rss/Feed

79 Scoop

80 You tube

81 IMPOSTARE UN PROGRAMMA DI RICERCA
quali sono già presenti nel sistema informativo di marketing? lavoro sul campo ricerca bibliografica analisi di settore (ricerca su ambiente competitivo) quali informazioni servono? ricerche esistenti territori ricerca ad hoc (svolta da specialisti) ricerca sulla domanda quali mancano? “do-it-yourself” 81

82 La ricerca Utilizzo avanzato dei motori di ricerca L’ascolto del web

83 Indice dell’analisi di settore
Definizione del settore Delimitazione dello studio Storia del settore Normative Operatori del settore, mappatura concorrenti Intensità della concorrenza nel settore "Regole del gioco", barriere all’entrata e fattori di successo Giudizio di attrattività del settore Bibliografia ed elenco delle fonti

84 Analisi di settore: le fonti bibliografiche
report, studi di settore e testi specialistici pronunce antitrust tesi di laurea pubblicazioni di associazioni di categoria riviste di settore stampa economica documenti e pubblicazioni provenienti da enti pubblici od organismi governativi documenti di provenienza aziendale repertori portali verticali e blog

85 Analisi di settore: il lavoro sul campo
osservazione concorrenti siti internet materiali di comunicazione interviste agli esperti ex-dipendenti di aziende del settore associazioni di categoria ……………………………..

86 Il piano di marketing Marketing web 2
Il piano di marketing Marketing web 2.0 Marketing non convenzionale Marketing a basso budget

87 Enloop

88 Le mappe mentali

89 IL BP E IL PIANO MARKETING: L’INDICE
Chi sono/chi siamo I promotori dell’iniziativa, il curriculum, le attitudini L’idea Descrizione, genesi, sponsor, localizzazione e motivazione della scelta Il piano di marketing La ricerca (offerta e domanda) Il marketing mix Le previsioni economico/finanziarie Le previsioni di vendita a quantità e valore Il bilancio Il piano di produzione L’organizzazione Forma giuridica, il personale, le risorse esterne Allegati

90 Le previsioni economico/finanziarie Utilizzo di strumenti on line per il suo studio

91 iPlanner

92 Enloop

93 Il piano di produzione Studio del processo produttivo

94 Process maker

95 L’organizzazione Organizzazione del personale Gestione del team di lavoro

96 Le mappe mentali

97 Wiki

98 Blog interni

99 Toodledo

100 Yammer https://www.yammer.com/

101 Lo start up Premi

102 Officina del cambiamento di INGDIRECT: https://prendipartealcambiamento.ingdirect.it/officina-cambiamento.php Premio Gaetano Marzotto: http://www.premiogaetanomarzotto.it/ Working Capital Accelerator di Telecom: http://www.workingcapital.telecomitalia.it/ Wind Business Factor: http://www.windbusinessfactor.it/

103 La matrice multicriteriale
Punteggio Risultato Idea X Idea Y Idea Z Criteri Pesi Expo attinenza Veloce nella realizzazione Sfrutta le competenze già presenti Adatta al territorio Non ha bisogno di ingenti capitali Scalabile Innovativa Mi piace 100

104 2015: nuovi trend e nuovi strumenti di marketing per nuove imprese
a cura di Rita Bonucchi Questo documento è di supporto a una presentazione verbale. I contenuti  potrebbero  non essere correttamente interpretati in assenza dei commenti di chi ne ha curato la stesura. This work is licensed under the Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivs License. To view a copy of this license, visit


Scaricare ppt "2015: nuovi trend e nuovi strumenti di marketing per nuove imprese"

Presentazioni simili


Annunci Google