La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Verso la Conferenza Strategica FORUM DELLO SVILUPPO 22 Marzo 2000 Contributo al dibattito sul progetto: “Distretto logistico e Zona Franca” a cura del.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Verso la Conferenza Strategica FORUM DELLO SVILUPPO 22 Marzo 2000 Contributo al dibattito sul progetto: “Distretto logistico e Zona Franca” a cura del."— Transcript della presentazione:

1 Verso la Conferenza Strategica FORUM DELLO SVILUPPO 22 Marzo 2000 Contributo al dibattito sul progetto: “Distretto logistico e Zona Franca” a cura del Laboratorio di Economia Locale - Università Cattolica di Piacenza

2 La Spezia, 22 MARZO 2000FORUM DELLO SVILUPPO2 Scenario attuale n Le infrastrutture e la logistica nel contesto della competizione territoriale u terziarizzazione della logistica u offerta logistica come fattore localizzativo u sviluppi dei traffici merci in Europa rotaia: -5%+55% strada: +121%+95% acqua: +3%+84% fonte: Senior Logistic Consultants Basel 99 u crescita porti mediterranei: +7% annuo Nord Europa: + 5% n Da nodi di traffico a distretti logistici u piattaforme logistiche: manipolazione e lavorazione merci u creazione di valore aggiunto e occupazione in loco

3 La Spezia, 22 MARZO 2000FORUM DELLO SVILUPPO3 Lo stato dell’arte a La Spezia n DIMENSIONI DEL POLO PORTUALE- LOGISTICO Circa addetti (compresa cantieristica navale e diporto) tra:  DIRETTI INDUSTRIA PORTO (Contship, Tarros,…)  INDOTTO (SPEDIZIONIERI, AGENTI)  UFFICI, DOGANA, FINANZA  TRASPORTI n DINAMICA MOVIMENTAZIONE MERCI  RIPRESA DEL TONNELLAGGIO TOTALE (+10,1% NEL 99)  INCREMENTO MERCI CONTAINERIZZAZE (+15,2% : 843 MILA TEU)  CRESCITA RINFUSE LIQUIDE (+10,9%)  CALO RINFUSE SOLIDE (-11,2%)  TRASPORTO INTERMODALE AL 30%

4 La Spezia, 22 MARZO 2000FORUM DELLO SVILUPPO4 Vincoli e opportunità n INDUSTRIA PORTO  Motore di sviluppo economico  Limiti fisici di sviluppo - Riorganizzazione della linea di costa  Possibilità di crescita da 800 mila TEUS a 1,5- 2 milioni (considerando le infrastrutture e gli spazi attuali e previsti)  Scommessa sul traffico passeggeri  OPPORTUNITA’ PORTO: Distretto logistico (porto + S.Stefano)  Duplice funzione:  retroportuale (smistamento, groupage, etichettatura)  insediamenti logistici di aziende manifatturiere del Nord Italia e operatori logistici specializzati per operazioni di trattamento e manipolazione delle merci  Triplice finalità:  allargamento dell’offerta del porto  fidelizzazione dei clienti degli operatori portuali con servizi ad alto v.a.  attrazione investimenti-marketing territoriale

5 La Spezia, 22 MARZO 2000FORUM DELLO SVILUPPO5 Progetti e percorsi Superamento dei vincoli strutturali del porto di La Spezia (80% del traffico attuale solo smistamento merci): operatori da terminalisti a operatori multimodali o veri integrator n Collegamento rapido ferroviario porto-S.Stefano (secondo binario shuttle) n Connessione con lo scalo ferroviario di S.Stefano n Riorganizzazione manageriale SVAR n Riorganizzazione strategica aree S.Stefano (aree free vs.infrastrutturate; liberalizzazione vs.predefinizione insediamenti; aree disponibili vs.private) n progetto zona franca: pressioni politiche per le modifiche legislative; alleanza con Genova e Livorno

6 Verso la Conferenza Strategica FORUM DELLO SVILUPPO La Spezia, 18 Maggio 2000 Contributo al dibattito sul tema: Il Distretto della Logistica a cura del Laboratorio Economia Locale Università Cattolica di Piacenza

7 La Spezia, 22 MARZO 2000FORUM DELLO SVILUPPO7 Indice Presentazione n Il sistema portuale-logistico spezzino: vincoli e opportunità n Il focus group del 4 maggio: elementi condivisi e questioni aperte n Il percorso verso la Conferenza Strategica

8 La Spezia, 22 MARZO 2000FORUM DELLO SVILUPPO8 n Opportunità  Nuovi strumenti di pianificazione (PRUSST, PRP)  Clienti del porto  Area S.Stefano M.  Incremento traffici porti Mediterraneo  Ruolo della logistica nella competizione n Vincoli  Spazi limitati  Proprietà delle aree di S.Stefano  Rischio della specializzazione  Impatto sociale e ambientale sulla città Il sistema portuale-logistico spezzino

9 La Spezia, 22 MARZO 2000FORUM DELLO SVILUPPO9 La Visione Strategica proposta n Da nodo di traffico a distretto logistico:  Integrare e potenziare l’offerta logistica spezzina nell’ottica dell’intermodalità e dei servizi ad elevato valore aggiunto  Incrementare l’efficienza delle attività di movimentazione merci / container ed integrarle con operazioni a maggiore valore aggiunto  Favorire il consolidamento e lo sviluppo delle attività portuali nell’ottica della sostenibilità ambientale e della compatibilità con la città  Dotare il sistema economico locale di un’offerta logistica all’avanguardia a servizio delle imprenditorialità

10 La Spezia, 22 MARZO 2000FORUM DELLO SVILUPPO10 n GLI ELEMENTI CONDIVISI  Necessità di una strategia globale di sfondo  Centralità del porto per lo sviluppo economico e occupazionale locale  Importanza delle attività logistiche come strumento di ampliamento e integrazione dell’offerta del sistema portuale e di fidelizzazione della clientela  Offerta logistica come fattore localizzativo per l’insediamento di nuove imprese (marketing territoriale) Il Forum del 4 maggio

11 La Spezia, 22 MARZO 2000FORUM DELLO SVILUPPO11 n LE QUESTIONI APERTE  Specializzazioni da sviluppare nella logistica  Tempi certi di realizzazione dei progetti e simultaneità degli interventi  Aree disponibili: proprietà e costi  La riorganizzazione di SVAR  Raggiungimento di una massa critica adeguata per essere competitivi  Snellimento procedure burocratiche  Integrazione delle funzioni (industriale, commerciale, urbana e diporto, ecc.) e rapporto con la città  Il traffico passeggeri: impatti e potenzialità

12 La Spezia, 22 MARZO 2000FORUM DELLO SVILUPPO12 n LA STRATEGIA DI SFONDO  Formalizzazione definitiva della visione strategica di sfondo condivisa  Individuazione degli obiettivi strategici e programmatici che dovranno sottendere ai vari progetti operativi Il percorso verso la Conferenza

13 La Spezia, 22 MARZO 2000FORUM DELLO SVILUPPO13 n I PROGETTI E GLI INTERVENTI OPERATIVI  Ridefinizione dei progetti (piattaforma S.Stefano, riorganizzazione linea di costa, ecc.) in funzione della strategia condivisa e dei nuovi strumenti di pianificazione (PRP, PRUSST)  Individuazione degli interventi prioritari per il “Distretto logistico” e con un elevato grado di fattibilità (tempi brevi, copertura finanziaria, consenso, impatti sul territorio, ecc.)  Individuazione degli attori e del soggetto pivot  Progettazione di un sistema di controllo e monitoraggio degli interventi (efficienza/efficacia)  Ricerca di eventuali sinergie con altre tematiche dello sviluppo (marketing territoriale, rilancio dell’industria locale, turismo, ecc.) Il percorso verso la Conferenza


Scaricare ppt "Verso la Conferenza Strategica FORUM DELLO SVILUPPO 22 Marzo 2000 Contributo al dibattito sul progetto: “Distretto logistico e Zona Franca” a cura del."

Presentazioni simili


Annunci Google