La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dialogo e conflittualità nella coppia Corso dei fidanzati Parrocchia Immacolata, 17 gennaio 2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dialogo e conflittualità nella coppia Corso dei fidanzati Parrocchia Immacolata, 17 gennaio 2013."— Transcript della presentazione:

1 Dialogo e conflittualità nella coppia Corso dei fidanzati Parrocchia Immacolata, 17 gennaio 2013

2  Non si vive senza comunicare (anche il silenzio lo è)  Si comunica con tutta la persona  La parola rivela noi stessi, stati d’animo, desideri…  Dirsi le cose positive o negative significa esistere l’uno all’altro e può rendere più «feconda» la coppia Comunicare: perché, come… e tanti modi

3  I sentimenti son fatti per essere «detti».  Sorgono per la visione di un film, canzone…che poi scatenano ricordi, sensazioni, pensieri…  Lo scambio di ciò crea un CLIMA UNICO Comunicare i sentimenti

4  Non è solo chiacchierare  Si può parlare senza comunicare…questa è la tomba dell’amore!  Condividere valori, idee, pensieri… Comunicare idee

5 Comunicare se stessi IO TRASMETTO. Chiaro, onesto, leggibile TU RICEVI. Attento, silenzioso, disponibile TU RISPONDI. Chiaro, onesto leggibile IO RICEVO. Attento, silenzioso disponibile

6 Gli ingredienti dell’ascolto attenzione disponibilità Altrimenti … incomprensione

7  Stanchezza, ritmo vita, mancanza di tempo(???)  Intromissione di parenti, amici …  Attenzione temporanea verso altri componenti  Quieto vivere  Pretendere dall’altro solo ascolto e comprensione (no reciprocità) I killer del dialogo

8  No umiltà, nell’errore altrui forse c’è una mia responsabilità  Generalizzazioni «nessuno mi capisce!!!!»  Valutazioni solo dal proprio punto di vista  Posizioni categoriche. «La penso così e basta».

9  Perché il matrimonio è un continuum…non si finisce mai di conoscere l’altro  Anche dopo la festa, dopo i 10 anni, i 25 anni …va costruito  La semplice «presenza», non è amore. Ma continua scoperta  Creare spazi di COMPLICITÀ che coinvolga l’aspetto affettivo e poi quello fisico. Perché allora Attenzione e disponibilità nell’ascolto?

10  Siete due personalità completamente diverse!  Non sempre si è all’altezza delle proprie capacità  Fattori esterni I conflitti

11 Ne avete parlato? Non accadr à mai! Speriamo che non accada… Prima o poi finirà l’entusiasmo Se ci preparassi mo a vivere difficoltà?

12 Perché nascono? IO So chi sei Cosa aspettarmi da te Ti accetto come sei IO So chi sei Cosa aspettarmi da te Ti accetto come sei TU Sai chi sono Cosa aspettarti da me Mi accetti come sono TU Sai chi sono Cosa aspettarti da me Mi accetti come sono

13 Non ci si riconosce più  Maturazione personale che porta verso interessi diversi  L’impegno del lavoro che nel passare degli anni può impegnare di più la persona  Arrivo dei figli  Cambiamenti di casa e quindi stimoli nuovi  Cambiamenti legati all’età (menopausa, i figli propri che si sposano, maternità, anzianità …) Alcuni motivi … no buone scuse…

14 § La si prende subito questa via, in fretta… § perché non percorrere tutte le opportunità’ § non vale la pena riparare …. Basta sostituire … Allora? 1. ROTTURA

15  Cancellare le divergenze con slanci di affetto illudendosi di ricostruire  Questo crea altalena di momenti tristi e lieti con tanta insicurezza 2. Zittire col sentimento

16 3. Il dialogo  Conoscersi di nuovo  Perché si è cambiati  Comunicare le nuove esperienze  Dirsi le aspettative  Adattarsi e riadattarsi, ma sempre col confronto (mai giudizio)  Non dare nulla per scontato  I litigi, dispute, sfoghi è bene che ci siano, non per rompere, ma per un bene superiore: costruire.  Può anche accadere che certi punti di vista, desideri possano anche cadere

17 O Signore, tu hai voluto metterti in comunicazione con noi, utilizzando gli strumenti che anche noi utilizziamo: la parola, i gesti e il corpo. Fa’ che impariamo da te l’importanza del comunicare. Fa’ che la nostra coppia cresca nell’amore vero attraverso un dialogo intenso e sincero, fatto di parole, gesti, atteggiamenti, che esprimano tutto il nostro sentire e tutto il nostro essere. PREGHIERA

18 Aiutaci a superare gli inevitabili conflitti dovuti alla debolezza della nostra natura umana, con l’umiltà di chi sa di non avere il monopolio della verità. Donaci la fortezza di perdonare sempre e di chiedere perdono, degni figli di un Padre Buono, che accoglie il figlio prodigo, senza chiedergli i conti e fa piovere sui buoni e cattivi, attendendo con fiducia che si ravvedano. Amen


Scaricare ppt "Dialogo e conflittualità nella coppia Corso dei fidanzati Parrocchia Immacolata, 17 gennaio 2013."

Presentazioni simili


Annunci Google