La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini TRAUMA 2001: organizzazione e gestione dell’emergenza.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini TRAUMA 2001: organizzazione e gestione dell’emergenza."— Transcript della presentazione:

1 Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini TRAUMA 2001: organizzazione e gestione dell’emergenza Il medico d’urgenza e la gestione del politrauma nel DEA II livello Prof. Massimo DE SIMONE Dirigente UOC Medicina d’Urgenza DEA II Livello Ospedale S. Eugenio - CTO A. Alesini

2 Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini COMPONENTI ORGANIZZATIVE STRUTTURALI Nei DEA di II livello deve essere garantita la presenze nella sede del PS di:  Un internista di PS  Un chirurgo  Un anestesista rianimatore  Un ortopedico traumatologo  Unità specialistiche coordinate SISTEMA DI EMERGENZA SANITARIA LAZIO SOCCORSO 118 DGR n / 94

3 Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini MINISTERO DELLA SANITA’ SISTEMA DI EMERGENZA - URGENZA Linee guida n.1 / 1996

4 Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini Discipline di area medica e delle specialità mediche Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza DECRETO 30 GENNAIO 1998 DEL MINISTERO DELLA SANITA’ Percorso formativo di base certificato: BLS-DP ALS ATLS PBLS

5 Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini Compito della medicina di emergenza è fornire una diagnosi precoce e un trattamento adeguato in tutte le condizioni a rischio per gli arti, gli organi interni e la vita in generale. La tempestività e il coordinamento delle cure sono in grado di ridurre la mortalità a breve e a lungo termine e di limitare la durata e la gravità della morbilità derivante da traumatismi e da condizioni morbose acute. MARZO 1999 MANIFESTO PER LA MEDICINA D’URGENZA IN EUROPA SOCIETA’ EUROPEA DI MEDICINA DI EMERGENZA 1

6 Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini La formazione deve essere estensiva e tale da preparare gli specialisti alla gestione di una vasta gamma di condizioni patologiche in maniera tale da ridurre la mortalità, la morbilità, la disabilità e gli stati di sofferenza correlati ai traumi e alle malattie acute. La medicina di emergenza è una specialità che ha una propria identità. MARZO 1999 MANIFESTO PER LA MEDICINA D’URGENZA IN EUROPA SOCIETA’ EUROPEA DI MEDICINA DI EMERGENZA 2

7 Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini TIPOLOGIA DELLE ATTIVITA’ E/O PRESTAZIONI  Rianimazione cardiopolmonare  Stabilizzazione paziente critico  Primo trattamento traumatizzato  Attività di chirurgia superficiale  Primo trattamento patologie tossicologiche  Stabilizzazione e primo trattamento del politraumatizzato e del trauma maggiore  Supervisione e responsabilità dei protocolli di attività infermieristica di triage GENNAIO 2000 CURRICULUM PROFESSIONALE PER L’ACCESSO ALLA DIRIGENZA DI UOC DI MEDICINA E CHIRURGIA DI ACCETTAZIONE E D’URGENZA

8 Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini P O L I T R A U M A Malattia multisistemica Lesioni viscero-scheletriche Lesioni viscero-scheletriche respiratoria respiratoria Instabilità cardiocircolatoria Instabilità cardiocircolatoria cerebrale cerebrale

9 Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini Valutazione globale immediata A – B – C – D – E – F Valutazione secondaria: E.O. generale testa – piedi Esami diagnostici Anamnesi  Mantenimento parametri vitali  Terapia di supporto  Valutazione per distretti corporei Politrauma a prevalenza: Ortopedica Rianimatoria Chirurgica Neurochirurgica

10 Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini Politrauma nel DEA di II livello Valutazione Globale Immediata Esame obiettivo Anamnesi Diagnostica laboratorio Diagnostica Strumentale Monitoraggio parametri vitali Terapia di supporto Politrauma a prevalenza: Ortopedica Rianimatoria Chirurgica Neurochirurgica Medico di Urgenza OrtopedicoRianimatoreChirurgo Neuro chirurgo

11 Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini Results (I) Padua Emergency Department

12 Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini Padua Emergency Department Results (II)

13 Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini Padua Emergency Department Results (III)


Scaricare ppt "Osp. S. Eugenio Dip. Emergenza Dipartimento Emergenza-Accettazione Ospedale S.Eugenio -CTO A. Alesini TRAUMA 2001: organizzazione e gestione dell’emergenza."

Presentazioni simili


Annunci Google