La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’agricoltura sociale  Coniuga l’aspetto multifunzionale delle attività agricole alla produzione di ben- essere per la comunità locale e ad azioni di.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’agricoltura sociale  Coniuga l’aspetto multifunzionale delle attività agricole alla produzione di ben- essere per la comunità locale e ad azioni di."— Transcript della presentazione:

1

2 L’agricoltura sociale  Coniuga l’aspetto multifunzionale delle attività agricole alla produzione di ben- essere per la comunità locale e ad azioni di rilevanza sociale nei confronti di persone in condizione di disagio

3 Le “Fattorie sociali” in Europa Paesi Bassi 700 Francia Italia450 Germania170

4 I protagonisti dell’agricoltura sociale in Italia  Cooperative sociali di tipo b  Aziende agricole private  Istituti penitenziari  Associazioni  Fondazioni  Altri enti pubblici e/o privati

5 I pilastri dell’agricoltura sociale Sviluppo della multifunzionalità e della diversificazione delle attività agricole Realizzazione di Servizi sociali e di interventi di welfare, di benessere della comunità locale Diffusione dell’Economia civile e sociale

6 Alcune attività “agri-sociali”  Laboratori sociali e/o terapeutici  Orti sociali per anziani  Stage e tirocini formativi  Inserimenti lavorativi  Case/famiglia – comunità alloggio  Pet Therapy  Agri-nidi

7 PUNTI DI FORZA  Forte radicamento territoriale  Forte motivazione interna  Dimensione di piccola/media impresa  Biologico e altre tecniche di produzione a basso impatto ambientale

8 PUNTI DI DEBOLEZZA  Quadro giuridico carente e frammentato  Eterogeneità tra le esperienze territoriali  Dipendenza da fonti di finanziamento esterne  Deboli capacità imprenditoriali  Scarsa riproducibilità  Bassa sostenibilità economica  Precarietà del lavoro  Insufficienza dei mezzi per penetrare i mercati Bassa competitività dei prodotti  Carenza della risorsa fondiaria

9 OPPORTUNITA’  Promozione di un sistema di welfare locale, orientato all’inclusione sociale  Crescita socio-culturale della comunità  Accrescimento del livello di competitività del territorio  Introduzione di forme di regolamentazione per il settore  Riconoscimento del protagonismo giovanile e valorizzazione della cultura giovanile  Miglioramento degli assetti organizzativi  Valorizzazione dei vari livelli di competenze  Adozione di processi produttivi innovativi ed eco- compatibili  Apertura a nuovi spazi di mercato Investimento nel settore del marketing e della promozione dei prodotti  Recupero di risorse fondiarie abbandonate

10 RISCHI  Sviluppo di un sistema di welfare privatistico  Dipendenza da finanziamenti pubblici  Burocratizzazione delle pratiche con conseguente appiattimento motivazionale  Perdita dei valori originari  Gestione aziendalistica del settore  Improvvisazione ed incompetenza nelle scelte imprenditoriali  Ingerenza di comportamenti opportunistici  Progettificio  Eccessiva frammentazione degli ambiti di lavoro/intervento  Discontinuità nell’offerta di servizi

11 Dallo spontaneismo alla consapevolezza  armonizzare i molteplici campi del sapere;  far incontrare i diversi ambiti di interesse pubblico che convergono nel tema dell’AS;  incentivare programmi di ricerca e sperimentazione, che coniughino il perseguimento di finalità sociali con l’introduzione di pratiche eco- compatibili;  razionalizzare l’insieme di strumenti e risorse a disposizione per il raggiungimento di obiettivi condivisi;  recupero delle risorse fondiarie abbandonate o in disuso,

12 Proposte di indirizzo  sostegno pubblico rivolto a promuovere azioni di orientamento, supporto e tutoraggio alla gestione di aziende agricolo-sociali, che possano guidare la delicata fase dell’avvio di impresa.  costruzione di un quadro di riferimento a più livelli condiviso contribuirebbe, inoltre, a svolgere una funzione di garanzia e tutela della genuinità dei principi ispiratori dell’AS e dei valori che ne orientano le pratiche.  investimento nelle attività di promozione compresa l’elaborazione di un marchio dei prodotti regionali dell’AS.  sensibilizzazione dei cittadini anche attraverso l’articolazione di iniziative ed interventi programmati che premino i comportamenti e le scelte responsabili del cittadino-consumatore, al fine di sostenerne la diffusione

13 Alcuni siti da visitare       

14 Esempi di Buone Pratiche Azienda agricola BioColombini Pisa inserimento lavorativo di persone disabili

15 Cooperativa Sociale Arca Pordenone distretto di economia solidale

16 La collina degli Asinelli Monteporzio Catone - Roma attività assistita con gli animali

17 Cooperativa Sociale L’Arcolaio Siracusa inserimento di detenuti in cooperativa

18 Cooperativa Sociale Integrata Agricoltura Capodarco Grottaferrata – Roma inserimento lavorativo in cooperativa, laboratori sociali con persone disabili inserimento lavorativo in cooperativa, laboratori sociali con persone disabili


Scaricare ppt "L’agricoltura sociale  Coniuga l’aspetto multifunzionale delle attività agricole alla produzione di ben- essere per la comunità locale e ad azioni di."

Presentazioni simili


Annunci Google