La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Ai sensi del D.M. 6 agosto 1999 n. 235 (G.U. 06/10/99) “Riconduzione ad ordinamento dei corsi sperimentali ad indirizzo musicale nella Scuola Media” a.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Ai sensi del D.M. 6 agosto 1999 n. 235 (G.U. 06/10/99) “Riconduzione ad ordinamento dei corsi sperimentali ad indirizzo musicale nella Scuola Media” a."— Transcript della presentazione:

1

2 Ai sensi del D.M. 6 agosto 1999 n. 235 (G.U. 06/10/99) “Riconduzione ad ordinamento dei corsi sperimentali ad indirizzo musicale nella Scuola Media” a partire dall’anno scolastico sono state attivate, mediante prova di selezione, 2 ore aggiuntive in orario pomeridiano di strumento musicale per chi ne abbia fatto richiesta: 1h settimanale aggiuntiva di strumento e 1h settimanale di musica d’insieme.

3 Prevede il superamento di specifica prova orientativo - attitudinale. Strumenti: CHITARRA PIANOFORTE PERCUSSIONI VIOLINO N.B. La preferenza per lo strumento è indicativa e NON vincolante per la scuola.

4 Organizzazione Scuola Secondaria di primo grado per l’anno scolastico 2014/2015 La normativa attuale prevede per le famiglie la possibilità di richiedere l’iscrizione a classi di tempo normale oppure a classi di tempo prolungato. La scelta del tempo scuola è vincolante per tutto il triennio.

5 Quadro Orario Curricolo di base Tempo prolungato Discipline curricolariOre settimanali Italiano, storia, geografia9 13 Approfondimento d’Italiano1 / Matematica e Scienze6 7 A.R.P.* Lettere/Matematica/ 2 Tecnologia2 2 Lingua inglese3 3 Seconda lingua comunitaria (Francese)2 2 Arte e immagine2 2 Musica2 2 Educazione fisica2 2 Religione cattolica o Attività alternative 11 Totale ore30 36 * Attività di recupero e potenziamento in ore di compresenza

6 Articolazione oraria tempo normale Per il tempo normale sono previste 30 ore settimanali di lezione suddivise secondo questa scansione disciplinare: DISCIPLINAORE SETTIMANALI Italiano, storia, geografia9 Approfondimento Materie Letterarie1 Matematica e Scienze6 Tecnologia2 Inglese3 Seconda lingua comunitaria (Francese)2 Arte e Immagine2 Educazione fisica2 Musica2 Religione cattolica o Attività integrativa1

7 Articolazione oraria tempo prolungato Per il tempo prolungato sono previste 36 ore settimanali di lezione suddivise secondo la seguente scansione disciplinare: DISCIPLINAORE SETTIMANALI Italiano, storia, geografia13 Matematica e Scienze7 A.R.P.* Lettere/Matematica2 Tecnologia2 Inglese3 Seconda lingua comunitaria (Francese)2 Arte e Immagine2 Educazione fisica2 Musica2 Religione cattolica o Attività integrativa1 * Attività di recupero e potenziamento in ore di compresenza

8 SCANSIONE ORARIA SETTIMANALE Per entrambi i tempi scuola l’orario antimeridiano si articolerà allo stesso modo per 6 giorni alla settimana, dal lunedì al sabato, come evidenziato dallo schema sottostante: lunedìmartedìmercoledìgiovedìvenerdìsabato * * * Per il Tempo prolungato l’orario pomeridiano prevede due rientri settimanali di 160 minuti + un ulteriore rientro al mese per recupero orario

9 Attività di laboratorio, di studio assistito e di recupero /approfondimento del tempo prolungato: verranno effettuate il martedì e il venerdì pomeriggio: Martedì pomeriggioVenerdì pomeriggio lezioni curricolari laboratori studio assistito recupero o approfondimento lezioni curricolari laboratori studio assistito recupero o approfondimento

10 L’ulteriore rientro mensile da effettuare per il recupero orario prevede Attività di Cineforum per avvicinare gli alunni all’esperienza filmica e alla comprensione del messaggio audiovisivo, con lo scopo di spingerli ad una visione critica

11 ► L’organizzazione dell’Attività di Approfondimento di Materie letterarie e di Scienze matematiche, che si svolgerà nelle classi a tempo prolungato, sarà programmata dai docenti in base alle esigenze che emergeranno dal contesto classe, che saranno comunicate ai genitori in sede di presentazione della programmazione annuale. ► Gli alunni stranieri non in possesso delle necessarie conoscenze e competenze in lingua italiana potranno invece usufruire di corsi di lingua italiana per alunni non madrelingua che li agevolino nel loro percorso di apprendimento linguistico e di integrazione nel gruppo classe.

12 CARATTERISTICHE DELLA PROPOSTA DI TEMPO PROLUNGATO La scelta dell’opzione a tempo prolungato permette alla Scuola di affrontare i diversi problemi di apprendimento in modo specifico con percorsi differenziati e flessibili a seconda dei bisogni dell’alunno, in accordo con la famiglia

13 Verranno attivate: ● attività di studio assistito, in cui l’insegnante affiancherà l’alunno nello svolgimento dei compiti e nello studio delle lezioni, finalizzate all’acquisizione di un valido metodo di studio ● attività di laboratorio espressivo - scientifico - informatico, che valorizzano la progettualità e la manualità e consentono l’acquisizione di abilità e conoscenze attraverso nuovi canali esperienziali ● attività a gruppi: a) recupero di italiano e matematica b) potenziamento delle competenze linguistiche e logico – matematiche ( latino, algebra,..) CARATTERISTICHE DELLA PROPOSTA DI TEMPO PROLUNGATO

14

15

16 L’offerta formativa in tutte le classi verrà ampliata attraverso: ● interventi a classe aperta per gli alunni stranieri, finalizzati all’apprendimento della lingua italiana ● attività di orientamento tramite iniziative educative e didattiche, incontri con esperti e presentazione delle scuole superiori del territorio ● servizio di psicologia per alunni e genitori con progetti ed interventi individualizzati sulle situazioni di disagio giovanile con sportello d’ascolto

17 ● integrazione scolastica in situazioni specifiche, concordata con famiglia, servizi sociali, equipe medica, che prevede la condivisione di un progetto individualizzato (PEI, PDP...) ● attività di educazione alla salute con l’attivazione di progetti specifici, quali quelli per la prevenzione alle malattie morfologiche dell’età evolutiva o alle dipendenze ● attività di educazione alimentare in collaborazione con l’Asl con lo scopo di modificare le scorrette abitudini alimentari degli adolescenti ● attività di educazione all’affettività con l’attivazione di progetti specifici, quali quelli per educare al rispetto degli altri e combattere atteggiamenti di bullismo

18 ● attività di educazione ambientale e alla cittadinanza con l’attivazione di progetti promossi dagli enti locali per salvaguardare il patrimonio paesaggistico e culturale ● attività sportive con la partecipazione al programma dei giochi sportivi studenteschi, alla Coppa Speranze Fiat e alla Stracittadina “Sei ore dei Templari” organizzata dal comune di Banzi ● attività di approfondimento disciplinare per partecipare ai Giochi matematici, per assistere a rappresentazioni teatrali in lingua italiana e straniera e per visitare città e mostre d’arte

19 E ANCORA E PER TUTTI... una proposta di insegnamento con strumenti innovativi la Lavagna Interattiva Multimediale La LIM è uno strumento forte per l’insegnamento, soprattutto per quanto riguarda il miglioramento delle qualità della didattica e l’incremento della velocità di apprendimento. Permette di coinvolgere gli alunni con una comunicazione multimodale rapida ed efficace.

20

21 1.Classi miste, omogenee tra loro ed eterogenee al loro interno per ambito sociale, etnico e culturale. 2.Mantenimento di piccoli gruppi di alunni provenienti dalla medesima classe, su indicazione degli insegnanti dell'ordine precedente, soprattutto per garantire la continuità di relazioni positive; si interverrà nel caso contrario se, sempre sentiti gli insegnanti, sarà opportuno spezzare dinamiche negative consolidate. 3.Alunni certificati: per i casi di handicap grave/gravissimo si raccomanda l'inserimento singolo, possibilmente in classi poco numerose. 4.I ripetenti: rimangono nel medesimo corso, salvo casi di incompatibilità (fratelli, altri casi problematici). Se non si può formare la classe prima di quel corso, il ripetente viene assegnato alla classe che oggettivamente presenta meno problematiche. 5.Favorire l'integrazione di alunni appartenenti a diverse etnie e culture distribuendoli nel maggior numero possibile di classi, in modo da promuovere una reale integrazione in rapporto ai residenti. 6.Le famiglie all’atto dell’iscrizione possono indicare la sede più vicina alla propria abitazione, senza che questo costituisca un vincolo per l’Istituto. 7.Attribuire alle classi prime, formate secondo i precedenti criteri, il nome del corso per pubblico sorteggio.

22 ● sulla base della circolare del Ministero Istruzione Università e Ricerca ( MIUR) n. 28 / 2014 le iscrizioni potranno avvenire a partire dal 3 febbraio fino al 28 febbraio ● la domanda di iscrizione alla scuola prescelta avviene esclusivamente tramite il sito web: ● le famiglie per poter effettuare l’iscrizione on line devono registrarsi al portale del sito su indicato e seguire le seguenti indicazioni

23 È indispensabile conoscere la denominazione e il codice meccanografico della Scuola PZMM88901G Denominazione e codice meccanografico della Scuola sono gli elementi identificativi che consentono di indirizzare l’iscrizione

24 La segreteria sarà a disposizione per le iscrizioni, nei giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 11,00 alle ore 13,00 e il martedì pomeriggio dalle ore 16,00 alle ore 18,00

25

26

27

28


Scaricare ppt "Ai sensi del D.M. 6 agosto 1999 n. 235 (G.U. 06/10/99) “Riconduzione ad ordinamento dei corsi sperimentali ad indirizzo musicale nella Scuola Media” a."

Presentazioni simili


Annunci Google