La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Cesar Borbor e Vincenzo Criscuolo 1°A. La barriera corallina è una formazione tipica dei mari e oceani tropicali, composta da formazioni rocciose sottomarine.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Cesar Borbor e Vincenzo Criscuolo 1°A. La barriera corallina è una formazione tipica dei mari e oceani tropicali, composta da formazioni rocciose sottomarine."— Transcript della presentazione:

1 Cesar Borbor e Vincenzo Criscuolo 1°A

2 La barriera corallina è una formazione tipica dei mari e oceani tropicali, composta da formazioni rocciose sottomarine biogeniche costituite e accresciute dalla sedimentazione degli scheletri calcarei dei coralli, animali polipoidi facenti parte della classe antozoa, phylum Cnidaria. Questo tipo di ambiente è unico in quanto le barriere hanno creato delle isole e delle lagune in mari profondi, modificando sia il fondo sia le coste. marioceanisedimentazionecalcareianimalipolipoidiantozoaCnidariaisole lagunecostemarioceanisedimentazionecalcareianimalipolipoidiantozoaCnidariaisole lagunecoste

3 Le barriere sono minacciate, direttamente o indirettamente, dall'attività umana. Pesca a strascico e ancore possono danneggiarle significativamente, mentre l'uso indiscriminato del veleno per stordire i pesci e il commercio in acquariofilia ha causato in alcune zone una morìa a macchia di leopardo dei polipi che si trovavano nella zona. È recente l'allarme degli scienziati riguardo alle barriere coralline presenti nell'Oceano Indiano. velenoacquariofiliaOceano IndianovelenoacquariofiliaOceano Indiano

4 Per tutta la storia della Terra, poche migliaia di anni dopo il primo sviluppo di scheletri o gusci mineralizzati, e quindi solidi, da parte di organismi marini, si sono quasi sempre costituite delle biocostruzioni tipo barriere coralline oggi rinvenibili fossilizzate nei sedimenti che si depositavano negli antichi mari, sempre in condizioni di acque calde temperate, senza apporti di sedimenti terrigeni.

5 La caratteristica più importante delle madrepore ematiniche è la presenza di alghe simbionti,le cosiddette Zooxantelle che vivono nei loro tessuti: i processi fotosintetici permettono il fissaggio di anidride carbonica aumentando la capacità delle madrepore di depositare carbonato di calcio e forniscono molecole organiche indispensabili ai loro ospiti riciclando i composti inorganici di rifiuto a base di fosforo e azoto che sarebbero altrimenti eliminati. L'associazione tra polipi e alghe è così stretta che, durante la riproduzione sessuale, le uova vengono liberate ognuna già col proprio corredo di zooxanthelle.ematiniche Zooxantelle


Scaricare ppt "Cesar Borbor e Vincenzo Criscuolo 1°A. La barriera corallina è una formazione tipica dei mari e oceani tropicali, composta da formazioni rocciose sottomarine."

Presentazioni simili


Annunci Google