La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Liceo “Publio Virgilio Marone” META (Na)  Presentazione P.O.F. 2010-2011  Presentazione progetti didattico-educativi  Presentazione P.O.N. 2010-2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Liceo “Publio Virgilio Marone” META (Na)  Presentazione P.O.F. 2010-2011  Presentazione progetti didattico-educativi  Presentazione P.O.N. 2010-2011."— Transcript della presentazione:

1 Liceo “Publio Virgilio Marone” META (Na)  Presentazione P.O.F  Presentazione progetti didattico-educativi  Presentazione P.O.N dicembre 2010 Auditorium “Villa Fondi” di Piano di Sorrento (Na) 1

2 2

3 3

4 ASPETTI EDUCATIVI L’OFFERTA FORMATIVA Orientamenti generali L’offerta formativa dell’Istituto “P. VIRGILIO MARONE” punta anzitutto a fornire allo studente gli strumenti di cui avvalersi per la costruzione di un suo progetto di vita, sia sul piano etico-esistenziale, sia su quello sociale e civile, sia su quello della occupabilità e della professionalità. È rivolta a promuovere la sua formazione come persona, come cittadino, come lavoratore. Il “Virgilio” si propone di contribuire alla formazione dello studente come lavoratore dotandolo di quelle competenze – key competences - che sia l’OCSE che l’Unione europea considerano fondamentali ed imprescindibili per il futuro cittadino e lavoratore di un’Europa sempre più impegnata a fronteggiare la sfida della competitività globale. 4

5 Il Piano dell’offerta formativa. Il Piano dell’Offerta Formativa è, pertanto, espressione delle scelte educative e gestionali definite dagli organi collegiali che, partendo dal presupposto del ”rapporto sistemico” tra scuola e territorio, hanno elaborato una propria “cultura organizzativa” che vede la scuola quale “agenzia promozionale” che si pone in termini propositivi e previsionali rispetto alle prospettive di sviluppo del territorio, in funzione di scelte soddisfacenti da parte degli alunni. 5

6 Mission Dimensione etica della formazione Dimensione etica della formazione Costruzione di una coscienza critica e civica per un’autentica cultura dei diritti e dei doveri, agìta e contestualizzata, per l’educazione alla convivenza civile e per l’ecologia dello sviluppo. La costruzione dell’ecosistema sociale e formativo La costruzione dell’ecosistema sociale e formativo Si tratta di attribuire “senso e di significato” agli apprendimenti, secondo un modello di rete sociale, centrato sui “saperi di cittadinanza e responsabilità”, per un’etica delle responsabilità condivise funzionale all’ecologia umana. 6

7 Vision–missionVision Dimensione europea della formazione. Lo sviluppo della “società europea della conoscenza” finalizzata alla “realizzazione umana e professionale di ciascun individuo, alla coesione sociale ed alla competitività di ogni paese dell’Unione Europea” rappresenta, secondo gli impegni assunti nel vertice europeo di Lisbona del marzo 2000, il quadro di riferimento in base al quale le rispettive politiche nazionali devono orientare i loro interventi per l’istruzione e la formazione delle future generazioni. Ciò significa da una parte centralità della persona come risorsa, dall’altra il riconoscimento del diritto della persona ad una cittadinanza plurima. 7

8 Le scelte educative Azione rivolta a promuovere un Umanesimo integrale Azione rivolta a promuovere un Umanesimo integrale attraverso un modello unitario integrato di società capace di dare un volto umano alla globalizzazione in quanto centrato sul valore della persona, sull’unità nella diversità, sulla solidarietà partecipata,sulla costruzione della pace. Azione nei confronti degli alunni rivolta a promuovere lo sviluppo di scelte responsabili nel progettare e riprogettare il proprio futuro esistenziale, sociale, civile e professionale. Azione rivolta a promuovere la cultura del limite quale nuova ecologia della mente per decostruire l’ethos del consumismo, rifiutare l’antropocentrismo assoluto, riconoscere l’alterità non umana quale capitale da tutelare. 8

9 Azione nei confronti della famiglia al fine di sostenere l’appropriazione di nuovi valori sociali, sollecitare un reale e più attivo coinvolgimento nella corresponsabilità del processo educativo ed attivare occasioni di educazione permanente. Azione rivolta a raccordare scuola-mondo- mercato del lavoro attraverso la valorizzazione del “capitale umano” e l’integrazione delle politiche formative, sociali, economiche ed ambientali per uno sviluppo sostenibile basato sul superamento degli squilibri ai fini di una reale e-democracy. Azione rivolta a promuovere una linea di continuità tra gradi, ordini di scuola, Università per una cittadinanza attiva in dimensione europea in vista di un “sistema europeo” di riconoscimento delle qualifiche e delle competenze, nel rispetto delle ricchezze e delle specificità territoriali e della mobilità geografica della forza lavoro dell’U.E. 9

10 L’acquisizione delle “competenze chiave di cittadinanza” costituisce il fine e la parte centrale della riforma dell’obbligo d’istruzione. Si tratta di un insieme di saperi riferiti ai quattro assi culturali. Obiettivi degli assi culturali Asse dei linguaggi verbali e non verbali Acquisizione della padronanza della lingua italiana come ricezione e produzione, scritta e orale. Conoscenza di almeno una lingua straniera. Conoscenza e fruizione consapevole di molteplici forme espressive non verbali. Utilizzazione delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Asse matematico-informatico Acquisizione di saperi e competenze che pongano lo studente nelle condizioni di possedere una corretta capacità di giudizio e di sapersi orientare consapevolmente nei diversi contesti del mondo contemporaneo. Asse scientifico tecnologico Facilitare lo studente nell’esplorazione del mondo circostante, per osservarne i fenomeni e comprendere il valore della conoscenza del mondo naturale e di quello delle attività umane come parte integrante della sua formazione globale. Asse storico-sociale-geografico Percepire gli eventi storici nella loro dimensione locale, nazionale,europea e mondiale collocandoli secondo le coordinate spaziotemporali, cogliendo nel passato le radici del presente. Obiettivi del 1 ° biennio: Obbligo di istruzione 10

11 Obiettivi dell’intero percorso formativo: Competenze chiave secondo la Raccomandazione del Parlamento e del Consiglio dell’Unione Europea “Le competenze chiave sono quelle di cui tutti hanno bisogno per la realizzazione e lo sviluppo personale, la cittadinanza attiva, l’inclusione sociale e l’occupazione”. Pensare ed agire in modo autonomo. Comunicazione nella madrelingua. Comunicazione in lingue straniere. Competenza matematica e competenze di base in campo. scientifico e tecnologico. Competenza digitale. Imparare a imparare. Competenze sociali e civiche. Consapevolezza ed espressione culturali. 11

12 Il Liceo classico “Approfondisce la cultura liceale dal punto di vista dello studio della civiltà classica”. L. 133 del 6 agosto “Il percorso del liceo classico è indirizzato allo studio della civiltà classica e della cultura umanistica. Favorisce una formazione letteraria, storica e filosofica idonea a comprenderne il ruolo nello sviluppo della civiltà e della tradizione occidentali e nel mondo contemporaneo sotto un profilo simbolico, antropologico e di confronto di valori. Favorisce l’acquisizione dei metodi propri degli studi classici e umanistici, all’interno di un quadro culturale che, riservando attenzione anche alle scienze matematiche, fisiche e naturali, consente di cogliere le intersezioni fra i saperi e di elaborare una visione critica della realtà. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze a ciò necessarie” (Art. 5 comma 1). Dati generali sull'indirizzo Durata degli studi: 5 anni. Durata degli studi: 5 anni. Titolo conclusivo: Maturità Classica. Titolo conclusivo: Maturità Classica. Iscrizione a tutte le facoltà universitarie. Iscrizione a tutte le facoltà universitarie. 12

13 L’OFFERTA FORMATIVA INTERNA. Gli indirizzi. Il Liceo Linguistico Il percorso del Liceo linguistico è indirizzato allo studio di più sistemi linguistici e culturali. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità, a maturare le competenze necessarie per acquisire la padronanza comunicativa di tre lingue, oltre l’italiano e per comprendere criticamente l’identità storica e culturale di tradizioni e civiltà diverse. Il percorso del Liceo linguistico è indirizzato allo studio di più sistemi linguistici e culturali. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità, a maturare le competenze necessarie per acquisire la padronanza comunicativa di tre lingue, oltre l’italiano e per comprendere criticamente l’identità storica e culturale di tradizioni e civiltà diverse. Dati generali sull'indirizzo Titolo conclusivo: DIPLOMA DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE AD INDIRIZZO LINGUISTICO Titolo conclusivo: DIPLOMA DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE AD INDIRIZZO LINGUISTICO Durata degli studi: 5 anni Durata degli studi: 5 anni Iscrizione a tutte le facoltà universitarie Iscrizione a tutte le facoltà universitarie 13

14 L’OFFERTA FORMATIVA INTERNA. Gli indirizzi. Il Liceo delle Scienze Umane “Il percorso del liceo delle scienze umane è indirizzato allo studio delle teorie esplicative dei fenomeni collegati alla costruzione dell’identità personale e delle relazioni umane e sociali. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie per cogliere la complessità e la specificità dei processi formativi. Assicura la padronanza dei linguaggi, delle metodologie e delle tecniche di indagine nel campo delle scienze umane” (legge 137/2008 art. 9 comma 1). “Il percorso del liceo delle scienze umane è indirizzato allo studio delle teorie esplicative dei fenomeni collegati alla costruzione dell’identità personale e delle relazioni umane e sociali. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie per cogliere la complessità e la specificità dei processi formativi. Assicura la padronanza dei linguaggi, delle metodologie e delle tecniche di indagine nel campo delle scienze umane” (legge 137/2008 art. 9 comma 1). Dati generali sull'indirizzo Corrispondenza: DIPLOMA DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE AD INDIRIZZO MAGISTRALE Corrispondenza: DIPLOMA DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE AD INDIRIZZO MAGISTRALE Durata degli studi: 5 anni Durata degli studi: 5 anni Titolo conclusivo: Diploma di liceo delle scienze umane Titolo conclusivo: Diploma di liceo delle scienze umane Iscrizione a tutte le facoltà universitarie Iscrizione a tutte le facoltà universitarie 14

15 P.O.F. Piano dell’offerta formativa 15

16 I PERCORSI DELL’ISTITUTO PROGETTI “POF”RECUPERO ED ECCELLENZA PROGETTI PON 16

17 PROGETTI “POF” Educazione alla legalità, alla solidarietà, alla responsabilità Il gruppo classe come risorsa Saper fare Le macchine del tempo La vita al microscopio Il classico incontra l’economia

18 EDUCAZIONE ALLA LEGALITA’, ALLA SOLIDARIETA’, ALLA RESPONSABILITA’ Legalità: -Cooperativa “Libera Terra” -- Visione di film come “Fortapasc”, “I cento Passi” -- Organizzazione di gita day e viaggi d’istruzione Responsabilità: Nei confronti del singolo, della comunità, delle creature animali Solidarietà: Beneficenza alla casa- famiglia “Roncalli” per i bambini abbandonati di Lima (Perù) 18

19 Viaggio in sicilia

20 Il gruppo classe come risorsa Il gruppo-classe costituisce una valida risorsa per l’analisi e la conoscenza delle rappresentazioni condivise degli adolescenti rispetto alle loro esperienze più importanti, specie per quelle scolastiche. Il progetto prevede tre fasi: Incontri con i gruppi-classe Sportello ascolto per alunni e genitori Restituzione al corpo docente.

21 SAPER FARE Rivolto alle alunne delle classi VD, VE e VH del Liceo Sociopsicopedagogico, consiste in un tirocinio formativo di orientamento presso Istituzioni educative sul territorio che si occupano di soggetti in età prescolare o con problematiche familiari. Fornisce alle allieve esperienze sul mondo della formazione e delle attività sociali.

22 La macchina del tempo Il progetto è rivolto ad alunni dei tre indirizzi, coinvolti nelle escursioni, nei viaggi d’istruzione sia in Italia, sia all’estero, negli stage e negli scambi culturali. E’ finalizzato sia alla sensibilizzazione del patrimonio storico-artistico e scientifico europeo, con particolare riferimento alla cultura dei paesi coinvolti nelle attività curriculari (gita day) ed extracurriculari (viaggi, stage, scambi), sia alla valorizzazione della dimensione interculturale, favorendo l’interdisciplinarietà. Intende rispondere ai seguenti bisogni formativi:

23 La vita al microscopio Il progetto è indirizzato ad allievi con una valutazione soddisfacente in chimica e/o biologia del triennio di tutti gli indirizzi. Esso è finalizzato al potenziamento delle conoscenze biologiche di base, per poterle utilizzare sia per un approccio teorico che pratico nel settore della microscopia, familiarizzando con strumenti e tecniche di laboratorio ed individuandone le applicazioni in campo biomedico, con l’ausilio di un esperto esterno.

24 Il classico incontra l’economia Il progetto è rivolto all’orientamento degli studenti del liceo classico che non hanno nel loro curriculum di studi né l’insegnamento del diritto né quello dell’economia, nè nozioni di matematica finanziaria. Esso è mirato pertanto all’integrazione del curricolo, attraverso l’acquisizione dei concetti fondamentali di queste discipline, inseriti nel contesto storico ed in correlazione con il pensiero filosofico.

25 Percorso di recupero e potenziamento “STUDIAMO INSIEME” Il progetto mira a prevenire l’insuccesso scolastico offrendo agli alunni di tutte le classi e indirizzi due pomeriggi a settimana di incontri con i docenti delle varie discipline di loro scelta allo scopo di rivedere argomenti circoscritti appresi in classe, recuperare lacune preesistenti, ripassare con esercizi strutturati etc., Per potenziare le eccellenze, si garantisce agli alunni che apprendono senza difficoltà la possibilità di approfondire le discipline che maggiormente destano il loro interesse.

26 Inserire diapositiva/o foto Interviene la doc. di cinese

27 Percorso di eccellenza: Lingue e cultura cinese Il progetto è rivolto agli alunni del terzo anno di tutti gli indirizzi d è biennale. Il programma prevede lo studio della lingua cinese (fonetica, grammatica, ascolto), approfondimenti sulla cultura cinese che faranno riferimento ad esempio allo studio delle dinastie, alla guerra dell’oppio, alla guerra sino-giapponese, alla rivolta dei boxer. Non mancheranno cenni sull’evoluzione del business e in generale sullo sviluppo dell’economia cinese.

28 Giornalino scolastico È l’espressione della “voce” dei ragazzi che frequentano il nostro Liceo. Attraverso un lavoro di equipe gli studenti manifestano opinioni personali sui problemi della scuola e del territorio. Esso mira al potenziamento delle competenze linguistiche ed espressive, e rappresenta un’occasione di dibattito e confronto tra le diverse componenti della comunità scolastica.

29 Attività di educazione alla salute In collaborazione con medici specialisti, psicologa ed assistenti sociali dell’ASL NA 3 Sud si vuole valorizzare l’importanza ed il rispetto degli allievi per il proprio e l’altrui corpo per star bene con se stessi e con gli altri. Il progetto mira ad un’opera di informazione /formazione corretta affinché gli alunni imparino l’importanza della prevenzione in campo medico. Non lavora su logiche proibizioniste o impositive, ma attraverso un processo di sensibilizzazione, con interventi e target mirati, si evidenziano gli aspetti positivi che si ottengono seguendo stili di vita salutari. Per le classi prime: problematiche respiratorie ed effetti del fumo. Progetto “Emozioni a scuola” sulla prevenzione del bullismo. Per le classi seconde: educazione sessuale: incontri al Consultorio Familiare; educazione alimentare- Dieta Mediterranea. Per le classi terze : prevenzione sulle dipendenze patologiche in collaborazione con il SERT. Per le classi quarte: “Non è solo questione di sesso”, educazione sessuale e sentimentale.

30

31 Certificazioni di lingua straniera Inglese: Trinity, Cambridge, Francese: Delf, Spagnolo: Dele, Tedesco: Goethe Institut Zertifikat Deutsch

32 Attività di stage Sono rivolti agli alunni delle classi seconde, terze e quarte del Liceo Linguistico; prevedono permanenza e ospitalità presso la scuola e le famiglie di alunni della nazione prescelta, con l’accompagnamento di un docente di lingua dell’Istituto. Al secondo anno gli studenti si recano in un paese di lingua anglofono; al terzo in un paese di lingua francofono; al quarto in un paese di lingua spagnola o tedesca. Per il Liceo Classico e delle Scienze Umane c’è la possibilità durante il terzo o quarto anno di recarsi in un paese anglofono. Gli alunni dell’ultimo anno del liceo delle Scienze Umane svolgono un periodo di tirocinio presso enti territoriali impegnati in ambito sociale Lo scopo fondamentale di uno stage è favorire il perfezionamento della lingua straniera, non solo mediante le lezioni, ma anche promuovendo l’inserimento degli allievi nella realtà socioculturale del paese straniero.

33 INTERCULTURA E’ un’esperienza formativa che prevede una permanenza di durata variabile, presso una comunità sociale di un altro paese (Europa/Estremo Oriente/America settentrionale o centro- meridionale/Africa/Australia), durante la quale il discente frequenta la scuola del paese ospitante. Diversi alunni del nostro Liceo hanno già fruito di questa opportunità.

34 Certificato di idoneità alla guida del ciclomotore La nostra Istituzione organizza, previa richiesta delle famiglie, a norma dell'art. 6 del D.L. 9/02, corsi formativi sulla sicurezza stradale per il conseguimento del certificato di idoneità alla guida del ciclomotore. Possono accedervi allievi che abbiano compiuto 14 anni frequentanti le classi del biennio. Per il corrente anno scolastico saranno attivati 4 corsi di 15 ore ciascuno a cura di docenti interni formati. A conclusione dei corsi è prevista una prova finale in sede, espletata da un funzionario del Dipartimento per i Trasporti terrestri del Ministero delle Infrastrutture.

35 Gare, concorsi, certamina Il Liceo “P.Virgilio Marone” partecipa a certamina e gare Bruniano Lucretianum Vergilianum Horatianum Ciceronianum Olimpiadi della Matematica Gare di Chimica Gare e manifestazioni sportive, Sono stati riportati spesso primi premi ed ottimi risultati.

36 Borse di studio Dall’a. s. 1992/1993 il Liceo “Virgilio” assegna una borsa di studio di € 500 dedicata alla memoria della benemerita Prof.ssa Anna Maresca e messa in palio dalla famiglia di lei. Tale borsa di studio è riservata agli alunni giunti all’ultimo anno di corso che abbiano conseguito una media pari o superiore a otto decimi nei quattro anni precedenti. Dall’a. s. 2003/2004 il Liceo “Virgilio” assegna anche una borsa di studio di € 500 intitolata alla memoria della benemerita Prof.ssa Laura Celentano, da lei stessa istituita con disposizione testamentaria. Tale borsa di studio è riservata agli alunni dell’ultimo anno di corso che, nell’anno precedente, abbiano conseguito in latino e greco una media pari o superiore a otto decimi.

37 LA SCUOLA PER IL XXI SECOLO LA SOCIETÀ DELLA CONOSCENZA E LA COSTRUZIONE DELL’EUROPA DELL’ISTRUZIONE “DALLE PANELLENICHE AL PREMIO U.E.” (Scienze Umane) P. 4 NEW HUMANITAS (Scienze umane) 37

38 La nave della legalità Il 23 maggio allievi dell’Istituto si sono recati a Palermo con la Nave della Legalità. 38

39 39 Attività sportive Numerosi studi scientifici evidenziano che l’attività fisica è uno strumento importante per dare risposta ad una serie di bisogni che i ragazzi evidenziano in questa fase evolutiva: bisogno di benessere fisico (salute); bisogno di confronto con gli altri (agonismo); bisogno di competenza (acquisire nuove abilità) e di conoscenza; bisogno di appartenenza ad un gruppo, ad una squadra; bisogno di divertimento (gioco). Gli strumenti operativi utilizzati possono essere sintetizzati in quattro gruppi: attività di coordinazione e conoscenza del proprio corpo; giochi sportivi individuali e di gruppo ( pallavolo, badminton, calcetto, tennis tavolo e bowling) attività sportive individuali (per esempio atletica leggera-corsa campestre) Pallatamburello e canottaggio scolastico. A completare l’attività curricolare di ogni classe vengono proposte attività extra- curricolari pomeridiane suddivise in: tornei d’Istituto per gruppi classe dei principali giochi sportivi; attività sportive finalizzate alla formazione delle squadre d’Istituto per la partecipazione ai Giochi Sportivi Studenteschi. Coordinatrice prof.ssa …………….. Coordinatrice prof.ssa ……………..

40 Nell’anno scolastico Il Liceo “Publio Virgilio Marone” realizzerà n° 5 P.O.N. dell’Obiettivo C1. 40

41 AZIONE C1: 30 ORE MATEMATICA RECUPERO ESTIVO CLASSI PRIME BIENNIO (EURO 5.892,86) 30 ORE MATEMATICA RECUPERO ESTIVO CLASSI SECONDE BIENNIO (EURO 5.892,86) 30 ORE MATEMATICA per RECUPERO ESTIVO CLASSI TERZE TRIENNIO (EURO 5.892,86) 50 ORE COMPETENZE DIGITALI (ECDL) TRIENNIO (EURO 9.821,43) 50 ORE CERTIFICAZIONE PET BIENNIO (EURO 9.821,43) 50 ORE CERTIFICAZIONE FIRST TRIENNIO (EURO 9.821,43) 50 ORE COMPETENZE LINGUA MADRE BIENNIO (EURO 9.821,43) 30 ORE COMPETENZE SCIENTIFICHE E TECNOLOGICHE BIENNIO (EURO 5.892,86)

42 P.O.N. anno scolastico 2009/2010 Il Piano Integrato d’Istituto, elaborato nell’ambito dei PON “competenze per lo sviluppo” annualità 2009/2010, ha attivato i seguenti progetti: Obiettivo B “Migliorare le competenze del personale della scuola e dei docenti”. Azione B 9: sviluppo delle competenze sulla gestione amministrativo-contabile e di controllo sulle procedure di attivazione di beni e servizi. Obiettivo B “Migliorare le competenze del personale della scuola e dei docenti”. Azione B 9: sviluppo delle competenze sulla gestione amministrativo-contabile e di controllo sulle procedure di attivazione di beni e servizi. Obiettivo C “Migliorare i livelli di conoscenza e di competenza dei giovani”. Azione C 1: Consolidamento e potenziamento di base di lingua madre, lingua inglese, matematica, informatica. Obiettivo C “Migliorare i livelli di conoscenza e di competenza dei giovani”. Azione C 1: Consolidamento e potenziamento di base di lingua madre, lingua inglese, matematica, informatica. Obiettivo F “Promuovere il successo scolastico, le pari opportunità, l’inclusione sociale”. Azione F 2: Moduli di musica e teatro destinati agli studenti del biennio; moduli che si propongono di agevolare l’accesso degli studenti del triennio alle lauree scientifiche (o alle facoltà che presuppongono prove di accesso). Obiettivo F “Promuovere il successo scolastico, le pari opportunità, l’inclusione sociale”. Azione F 2: Moduli di musica e teatro destinati agli studenti del biennio; moduli che si propongono di agevolare l’accesso degli studenti del triennio alle lauree scientifiche (o alle facoltà che presuppongono prove di accesso). 42

43 LE ESPERIENZE DI INSEGNAMENTO-APPRENDIMENTO BASATE SU METODOLOGIE DIDATTICHE INNOVATIVE DEGLI STUDENTI DEL LICEO “p.v. marone”

44 Il Liceo “Publio Virgilio Marone” di Meta Ha Presentato: Il Piano dell’Offerta Formativa Si ringraziano: Le autorità intervenute. Gli alunni e i docenti delle Scuole Medie. Gli alunni, i docenti e il personale ATA del “Publio Virgilio Marone”. 44


Scaricare ppt "Liceo “Publio Virgilio Marone” META (Na)  Presentazione P.O.F. 2010-2011  Presentazione progetti didattico-educativi  Presentazione P.O.N. 2010-2011."

Presentazioni simili


Annunci Google