La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Università degli Studi della Calabri Facoltà di Ingegneria – Corso di Laurea in Ingegneria Ambiente e Territorio Analisi del Ciclo di Vita (LCA) della.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Università degli Studi della Calabri Facoltà di Ingegneria – Corso di Laurea in Ingegneria Ambiente e Territorio Analisi del Ciclo di Vita (LCA) della."— Transcript della presentazione:

1 Università degli Studi della Calabri Facoltà di Ingegneria – Corso di Laurea in Ingegneria Ambiente e Territorio Analisi del Ciclo di Vita (LCA) della gestione integrata dei rifiuti nel comune di Rende nell’anno 2001 Relatore: prof.ssa Andrea Katovic Controrelatore: Tesi di Laurea di : Tocci Giuseppe Correlatore: Ing. Paolo Neri (ENEA) In collaborazione con: Comune di RENDE Calabra Maceri & Servizi S.p.A.

2 Scopo dello studio Valutare l’impatto ambientale causato dalla gestione integrata dei rifiuti nel comune di Rende nell’anno 2001 mediante l’Analisi del Ciclo di Vita LCA ( Life Cycle Assessment )

3 “L’LCA è un processo che permette di valutare gli impatti ambientali associati ad un prodotto, processo o attività, attraverso l’identificazione e la quantificazione dei consumi di materia ed energia e delle emissioni nell’ambiente e l’identificazione e la valutazione delle opportunità di diminuire questi impatti.” “SETAC” ( Society of Environmental Toxicology and Chemistry, [1993] )

4 Schema dell’LCA (UNI–ISO 14040) VALUTAZIONE DEL DANNO AMBIENTALE METODO ECO INDICATOR 99 OBIETTIVO UNITA’ FUNZIONALE FUNZIONE DEL SISTEMA CONFINI INVENTARIO MATERIALI PROCESSI ENERGIE EMISSIONI COMPETENZE: INGEGNERIA, FISICA, BIOLOGIA, CHIMICA, MEDICINA, ECONOMIA PROPOSTE PER LA RIDUZIONE DEL DANNO CLASSIFICAZIONECARATTERIZZAZIONENORMALIZZAZIONEVALUTAZIONE

5 Eco Indicator 99 1 kg di SOSTANZA EMESSA fattori di NORMALIZZAZIONE Inverso del danno subito dal cittadino medio europeo in 1 anno fattori DI VALUTAZIONE Importanza relativa delle categorie di danno fattori di CARATTERIZZAZIONE  SOSTANZE CANCEROGENE  MALATTIE RESPIRATORIE (SOST. ORG.)  MALATTIE RESPIRATORIE (SOST. INORG.)  CAMBIAMENTI CLIMATICI  IMPOVERIMENTO DELLO STRATO DI OZONO  RADIAZIONI IONIZZANTI SALUTE UMANA: (DALY: Disability Adjusted Life Years)  ACIDIFICAZIONE/EUTROFIZZAZIONE  ECOTOSSICITA’  USO DEL TERRITORIO QUALITA’ : dell’ECOSISTEMA (PDF*m2*anno: Potentially Disappeared Fraction)  MINERALI  COMBUSTIBILI FOSSILI IMPOVERIMENTO : delle RISORSE (MJ Surplus) XX X 64,7 (salute umana) 300 (salute umana) 0, Pt/kg 2,1E-7 DALY 1 kg CO 2 X X X =

6 Lo studio Dati Rende LandGEM produzione del biogas produzione di percolato LCA della gestione dei rifiuti a Rende Composizione del percolato(da Poiatica) -Raccolta e trasporto RSU -compattazione RSU Danno ambientale HELP -Raccolta Differenziata -processi di selezione

7 HELP P + RC – R – ET = Lr + Li P: precipitazioni; RC: ricircolo; R: ruscellamento; ET: evapotraspirazione effettiva; Li: percolato infiltrato in falda; Lr : percolato raccolto dai dreni. Dati d’input: dati climatici giornalieri (precipitazioni, temperatura, irraggiamento solare), generali(umidità relativa); superficie della discarica; caratteristiche stratigrafiche della discarica;

8 LandGEM Dati d’input: Quantità di rifiuti conferiti annualmente Caratteristiche dei rifiuti (frazione degradabile, peso specifico) Caratteristiche dell’impianto di captazione (profondità e raggio di influenza dei pozzetti) Anno di chiusura della discarica In uscita il programma restituisce anno per anno le emissioni di ogni componente del biogas 2003

9 Struttura dello studio LCA dei rifiuti da raccolta indifferenziata LCA dei rifiuti da raccolta differenziata LCA della gestione integrata dei rifiuti nel comune di Rende

10 Caratterizzazione della Raccolta indifferenziata La CARATTERIZZAZIONE:  Human health: 4,08E-7 DALY;  Ecosystem Quality: 0,0455 PDF*m2yr;  Resources: 0,00672 MJ Surplus. Human Health Ecosystem QualityResources

11 Valutazione della Raccolta indifferenziata La VALUTAZIONE:  Pt/kg;  Human health: 62,94%;  Ecosystem Quality: 35,26% ;  Resources: 1,8%. Resources Human Health Ecosystem QualityResources

12 Valutazione per processo OCCUP.TERR. BIOGAS Percolato La VALUTAZIONE:  55.84%, percolato perso  18.93%, biogas emesso nella fase di esercizio della discarica  11.5%, biogas disperso dopo la chiusura della discarica  7,7%; land use

13 Caratterizzazione della Raccolta differenziata Human Health Ecosystem QualityResources La CARATTERIZZAZIONE:  Human health: (-3.64E-7 DALY); la categoria di impatto che presenta il maggior guadagno è Respiratory Inorganics (-1.71E-7 DALY);  Ecosystem Quality: ( PDF*m2y); la categoria di impatto che presenta il maggior guadagno è Ecotoxicity ( PDF*m2y);  Resources: ( MJ Surplus); interamente dovuto al Fossil fuels.

14 Valutazione della Raccolta differenziata La VALUTAZIONE:  –0.0182Pt;  Human health: Pt;  Ecosystem Quality: Pt;  Resources: – Pt; il 50% del totale

15 Caratterizzazione della Gestione integrata dei rifiuti nel comune di Rende (anno 2001) La CARATTERIZZAZIONE:  Human health: 1,63E-7 DALY;  Ecosystem Quality: ( PDF*m2yr);  Resources: ( MJ Surplus);  Costi:0.0309

16 Valutazione della Gestione integrata dei rifiuti nel comune di Rende (anno 2001) La VALUTAZIONE:  Pt ( Pt – Pt);  Human health: = Pt ;  Ecosystem Quality: ,624 = Pt ;  Resources: ,00054 = Pt

17 Intervento di sistemazione della vecchia discarica La VALUTAZIONE:  Il danno si riduce da 0,0126Pt a 0,00858Pt  Respiratory inorganics da 0,00373 a 0,0018  Acidification/Eutrophiction da 0,00344 a 0, ,92 1,93

18 Valutazione della nuova discarica La VALUTAZIONE:  Pt ;  Human health: Pt; 63.24% del totale  Ecosystem Quality:0.0016Pt; 29.13% del totale  Resources: Pt.

19 Valutazione della nuova discarica BIOGAS Dep. Perc. Land use La VALUTAZIONE:  35.6% biogas disperso ;  20.5% land use  18.5% depuratore percolato Mancasale  10.7% percolato perso.

20 Confronto fra il caso in studio e la gestione con smaltimento in discarica controllata La VALUTAZIONE:  Totale: Pt Pt= ;  Human health: Pt =  Ecosystem Quality: Pt Pt= Pt  Resources: Pt Pt= Pt.

21 Confronto fra il caso in studio e la gestione con smaltimento in discarica controllata La VALUTAZIONE:  Il danno totale si riduce da 0,0126Pt a 0,00549Pt  Respiratory inorganics da 0,00373 a 0,00074  Acidification/Eutrophiction da 0,00344 a 0,  Climat change da a

22 Pretrattamento e termovalorizzazione dei rifiuti La VALUTAZIONE:  - 0,00298Pt  Fossil fuels: – Pt  Climat change  Respiratory inorganics 0,00047 Fossil fuels

23 Confronto fra diversi inceneritori La VALUTAZIONE:  inceneritore Bologna: Pt  inceneritore AMSA: Pt  inceneritore ANPA per RSU tal quali:  inceneritore ANPA per CdR: Pt Inc.ANPA x CdR

24 Confronto fra due metodologie di smaltimento La VALUTAZIONE:  Pt-(-0,00298Pt)= Pt  Human health: =  Ecosystem Quality: Pt Pt= Pt  Resources: Pt-( Pt)= Pt.

25 Confronto con materiali ed energie ad uguale danno La gestione di una tonnellata di rifiuti nel comune di Rende equivale, in termini di danno ambientale: Boiler da 80 l per circa 14 riscaldamenti (60 °C) Frigorifero da 250 l per 62 giorni A 214 km percorsi con auto a benzina alla produzione di: kg di ferro kg di materiale ceramico 5.22 kg di alluminio 62.54kWh energia elettrica utilizzata sul territorio italiano che corrisponde al consumo di:

26 Conclusioni La gestione integrata dei rifiuti nel comune di Rende nell’anno 2001 ha causato un danno ambientale totale di: Pt Raccolta Differenziata ( kg x –0,0182 Pt/kg)= Pt Raccolta Indifferenziata ( kg x 0,0126 Pt/kg )= Pt


Scaricare ppt "Università degli Studi della Calabri Facoltà di Ingegneria – Corso di Laurea in Ingegneria Ambiente e Territorio Analisi del Ciclo di Vita (LCA) della."

Presentazioni simili


Annunci Google