La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Prova di esame di Fisica 3+4 I appello di Febbraio 7/2/12 COGNOME…………..……………………… NOME. ……………........………......... 2) Un piano trasla con accelerazione costante.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Prova di esame di Fisica 3+4 I appello di Febbraio 7/2/12 COGNOME…………..……………………… NOME. ……………........………......... 2) Un piano trasla con accelerazione costante."— Transcript della presentazione:

1 Prova di esame di Fisica 3+4 I appello di Febbraio 7/2/12 COGNOME…………..……………………… NOME. …………… ……… ) Un piano trasla con accelerazione costante a p = 3 m/s2 e su di esso è poggiato un cilindro pieno di massa m e raggio R, con il suo asse perpendicolare alla direzione di avanzamento del piano. Nell’ipotesi che il cilindro rotoli senza strisciare, determinare: a) l’accelerazione a del cilindro rispetto al suolo; b) l’accelerazione a r del cilindro rispetto al piano; c) il valore minimo del coefficiente di attrito statico tra piano e cilindro necessario affinché il cilindro non slitti. 1) Quattro palline di massa m, connesse con un filo inestensibile di lunghezza complessiva L, risultano essere in equilibrio statico nella posizione rappresentata in figura. I punti di attacco risultano essere equispaziati a distanza L/5 l’uno all’altro. Il filo forma un angolo θ 1 con il soffitto a ciascuna estremità, mentre θ 2 è l'angolo dei tratti intermedi rispetto alla sezione centrale che risulta essere orizzontale. Determinare: a) la tensione in ciascuna sezione del filo in funzione delle variabili θ 1, m e g; b) l’angolo θ 2 in funzione di θ 1 ; c)la distanza D tra i due punti di attacco al soffitto in funzione di θ 1 e L

2 4) Un oggetto è situato a una distanza di 5 cm da una lente sottile biconcava di vetro flint (con indice di rifrazione n = 1.67) i cui raggi di curvatura delle superfici sono R 1 = 14 cm e R 2 = 24 cm. Calcolare posizione, natura e ingrandimento dell’immagine e tracciare i raggi. R2R2 R1R1 3) Il valore di cautela per il campo elettrico, stabilito dalla legge italiana (DM 381 del ‘98) in corrispondenza di edifici adibiti a permanenze non inferiori a quattro ore, è fissato a E M = 6 V/m indipendentemente dalla frequenza. Si calcoli: (a) l’intensità corrispondente delle onde elettromagnetiche per onde monocromatiche; (b) l’ampiezza del campo magnetico; (c) la potenza di un trasmettitore radio, supposto emettere con irradiazione isotropa, per il quale il suddetto valore di campo si misura a 50 m di distanza.

3 3) 4) Immagine virtuale, rimpicciolita, dritta R2R2 R1R1 F


Scaricare ppt "Prova di esame di Fisica 3+4 I appello di Febbraio 7/2/12 COGNOME…………..……………………… NOME. ……………........………......... 2) Un piano trasla con accelerazione costante."

Presentazioni simili


Annunci Google