La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Le Macromolecole biologiche Prof. Paolo Abis Lic. Classico “D. A. Azuni” SASSARI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Le Macromolecole biologiche Prof. Paolo Abis Lic. Classico “D. A. Azuni” SASSARI."— Transcript della presentazione:

1 Le Macromolecole biologiche Prof. Paolo Abis Lic. Classico “D. A. Azuni” SASSARI

2 Introduzione Ciascun essere vivente contiene miliardi di molecola differenti. La maggior parte di queste molecole si può raggruppare in 4 grandi famiglie: Glucidi (zuccheri o idrati di carbonio) Lipidi (grassi, oli e steroidi) Proteine Acidi nucleici

3 Classe di composti organici contenenti idrogeno e ossigeno, combinati al carbonio nelle stesse proporzioni della molecola d'acqua (H2O). La formula generale della maggior parte di questi composti può essere espressa come: Cm(H2O)n I glucidi

4 Sono poli idrossi aldeidi o poli idrossi chetoni. OH O OHOH OH C H O AldosoChetoso

5 Si possono suddividere in: mono-saccaridi poli-saccarididi-saccaridi Glucosio Fruttosio Galattosio Saccarosio Maltosio Lattosio Amido Cellulosa Glicogeno

6 mono-saccaridi Hanno da 3 a 8 atomi di carbonio: Triosi (C 3 H 6 O 3 ) Pentosi (C 5 H 10 O 5 ) Esosi (C 6 H 12 O 6 )

7 Classification of sugars Isomers

8 Triosi (C 3 H 6 O 3 ) Il più semplice monosaccaride di interesse biologico è la gliceraldeide se presenta forma aldeidica Diidrossiacetone se presenta forma chetonica

9 D-ribosio I più noti zuccheri aldopentosi sono il D-ribosio che è un costituente degli acidi nucleici (RNA) 2-deossiribosio Ed il 2-deossiribosio suo omologo che fa parte dell’DNA Pentosi (C 5 H 10 O 5 )

10 D-glucosio L’aldoesoso più diffuso e più noto è il D-glucosio D-fruttosio Il chetoesoso più diffuso e più noto è il D-fruttosio Esosi (C 6 H 12 O 6 )

11 Disposizione molecolare I pentosi e gli esosi esistono in due forme in equilibrio tra loro : –la forma a catena aperta –la forma ad anello

12 Struttura ad anello La struttura ciclica si forma attraverso l’ossigeno che fa da ponte fra il carbonio 5 ed il carbonio 1 mentre il gruppo CH 2 OH è posizionato sopra l’anello. o CH 2 OH

13 I monosaccaridi possono legarsi a due a due : Saccarosio (zucchero da cucina) : glucosio + frutosio glucosio -fruttosio + H 2 O = sintesi per disidratazione (viene liberata una molecola di acqua) Di-saccaridi

14 Nei disaccaridi i monomeri, che possono essere anche diversi, sono uniti attraverso un « ponte chimico » rappresentato da un atomo di ossigeno Tale legame si chiama legame glicosidico Di-saccaridi Saccarosio Glucosio + fruttosio Lattosio Glucosio + galattosio

15 Potere dolcificante dei glucidi Saccharose :100 Fructose : 140 Glucose : 80 Galactose :65 Maltose :45 Lactose : 20 I disaccaridi non possono essere assorbiti direttamente nel sague. Devono essere separati in monosaccaridi nell’intestino. Le miel est formé d'un mélange d'eau (25%) et de glucides (75%): glucose (25 à 35%), fructose (35 à 45%) et saccharose (5%)

16 Condensazione : monomero  oligomero  polimero La Polimerizzazione

17 I Polisaccaridi sono carboidrati polimerici, ottenuti dalla condensazione di centinaia di molecole di monosaccaride, che è quasi sempre il glucosio: Poli-saccaridi Glicogeno α-D-Glucosio Amido Cellulosa β-D-Glucosio

18 Sono idrolizzati in monosaccaridi quando la cellula deve utilizzarli come fonti di energia. Amido L'amido è il carboidrato di riserva delle piante, immagazzinato come fonte energetica, sintetizzato per via enzimatica a partire dal glucosio, a sua volta prodotto dalla fotosintesi clorofilliana Polisaccaridi strutturali

19 Petits sacs remplis d'amidon dans les cellules d'une pomme de terre. L'amidon a ici été coloré en bleu par de l'iode. Cellule de pomme de terre Grain d'amidon

20 Glicogeno Il glicogeno è un polimero (omopolimero) del glucosio che costituisce una riserva energetica degli Animali e nei Funghi. Nei Vertebrati è conservato prevalentemente nel fegato. nei muscoli il glicocegeno, è disponibile solo per le necessita del muscolo, che lo utilizza completamente. Polisaccaridi di riserva

21 Cellulosa Polisaccaridi strutturali I Glucidi Cellulosa Polisaccaride complesso, costituito da molecole di glucosio, in numero variabile da 500 a 1500, unite tra loro in una lunga catena lineare. È il componente principale della parete cellulare di tutte le cellule vegetali e costituisce circa il 50% del legno, a cui conferisce rigidità e sostegno

22 Forme des fibres. Ces fibres se collent ensemble pour former les tissus durs des végétaux.

23 Polisaccaridi strutturali Chitina Composto organico complesso, tipico dell’esoscheletro (o cuticola) degli artropodi, al quale conferisce grande resistenza meccanica.

24 Riassumendo... I Glucidi 1.Monosaccaridi 2.Disaccaridi 3.Polisaccaridi… …di riserva…strutturali Chitina Amido Cellulosa Glicogeno Lattosio Saccarosio Maltosio Galattosio Fruttosio Glucosio

25 Ruolo Struttura (soprattutto nei vegetali) : cellulosa Energia Tutti i glucidi possono essere trasformati in glucosio. Glucosio = "carburante" nella respirazione cellulare 1 glucosio + 6 O 2 6 CO H 2 O + Energia Riassumendo... I Glucidi

26


Scaricare ppt "Le Macromolecole biologiche Prof. Paolo Abis Lic. Classico “D. A. Azuni” SASSARI."

Presentazioni simili


Annunci Google