La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’età dell’assolutismo. Il Re Sole, qui ritratto in tutta la sua magnificenza, è l’uomo-simbolo di un’epoca che in realtà fu piena di contrasti. Egli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’età dell’assolutismo. Il Re Sole, qui ritratto in tutta la sua magnificenza, è l’uomo-simbolo di un’epoca che in realtà fu piena di contrasti. Egli."— Transcript della presentazione:

1 L’età dell’assolutismo

2 Il Re Sole, qui ritratto in tutta la sua magnificenza, è l’uomo-simbolo di un’epoca che in realtà fu piena di contrasti. Egli però, come fondatore dell’assolutismo, ne rappresentò gli aspetti più clamorosi e politicamente più “moderni”.

3 Nel Seicento, guerre, carestie, pestilenze non impediscono al genio di Galileo di fondare il metodo sperimentale, principio primo della Rivoluzione scientifica.

4 Un tradizionale desiderio di potere e una moderna aspirazione alla razionalità conducono Luigi XIV di Francia alla realizzazione dello Stato assoluto. Tutto il continente lo imita.

5 All’opposto, l’Inghilterra raggiunge la modernità con lo Stato costituzionale parlamentare.

6 Compie un balzo in avanti anche l’economia che, grazie ai favolosi profitti della “tratta degli schiavi” e del “commercio triangolare”, diventa economia-mondo e segna l’ascesa della potenza inglese.

7 Il Seicento, secolo “moderno”

8 Lo Stato assoluto

9 Lo Stato parlamentare

10 La tratta degli schiavi, base dell’economia-mondo


Scaricare ppt "L’età dell’assolutismo. Il Re Sole, qui ritratto in tutta la sua magnificenza, è l’uomo-simbolo di un’epoca che in realtà fu piena di contrasti. Egli."

Presentazioni simili


Annunci Google