La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il termine “Luna” deriva dal latino lūna, che significa “luce riflessa”

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il termine “Luna” deriva dal latino lūna, che significa “luce riflessa”"— Transcript della presentazione:

1 Il termine “Luna” deriva dal latino lūna, che significa “luce riflessa”

2

3 CATASTROFE? origine per fissione della crosta terrestre a causa della forza centrifuga  CONTRO valore iniziale troppo elevato per la rotazione terrestre cattura gravitazionale di un satellite già formatosi  CONTRO si dovrebbe avere un’enorme estensione dell'atmosfera terrestre co-formazione di entrambi i corpi celesti nel disco di accrescimento primordiale  CONTRO scarsità di ferro metallico sulla Luna

4 TEORIA DELL'IMPATTO GIGANTE Collisione di un planetoide detto Theia delle dimensioni simili a quelle di Marte con la Terra quando quest'ultima era ancora calda, nella prima fase della sua formazione. Il materiale scaturito dall'impatto rimase in orbita intorno alla Terra e per effetto della forza gravitazionale si riunì formando la Luna. supportata da simulazioni pubblicate nell'agosto 2001 PRO la composizione della Luna è pressoché identica a quella del mantello terrestre privato degli elementi più leggeri.

5 TEORIA DELL'IMPATTO GIGANTE

6 UNA NUOVA TEORIA? Un altro studio della NASA indica che la faccia nascosta potrebbe essere stata generata dalla fusione tra la Luna e una seconda luna della Terra, la quale si sarebbe "spalmata" sulla faccia lontana della Luna che conosciamo. PRO il lato nascosto della luna si presenta più frastagliato e montuoso rispetto al lato visibile del satellite terrestre.

7 MARI E CRATERI MARI Regioni scure Si credeva fossero parti liquide Sono pianure di roccia lavica CRATERI Strutture circolari di dimensioni variabili Si trovano nelle regioni più chiare che corrispondono ad altipiani (fino a 900m) Sono le cicatrici di meteoriti La faccia visibile della Luna è coperta da circa crateri NO atmosfera NO acqua

8 MARI E CRATERI

9 IN MOVIMENTO! SORGE AD EST E TRAMONTA AD OVEST  RUOTA DA OVEST VERSO EST A VOLTE SI VEDE LA MATTINA, ALTRE LA SERA, A VOLTE NON SI VEDE PROPRIO! Km/h Dalla Luna poco più di 27 giorni Dalla Terra 29,5 giorni! La Luna si sposta verso Est DI CONSEGUENZA SI MUOVE ATTORNO AL SOLE!

10 SEMPRE LA STESSA FACCIA! La maggior parte della faccia lontana non può essere vista dalla Terra, perché la rivoluzione della Luna attorno alla Terra e la rotazione attorno al suo asse hanno lo stesso periodo, cioè la stessa durata.

11 LE FASI La FASE LUNARE è la porzione di Luna illuminata dalla luce del Sole 1.Luna crescente 2.Primo quarto 3.Luna gibbosa crescente 4.Luna piena 5.Luna gibbosa calante 6.Ultimo quarto 7.Luna calante 8.Luna nuova 1.Luna crescente 2.Primo quarto 3.Luna gibbosa crescente 4.Luna piena 5.Luna gibbosa calante 6.Ultimo quarto 7.Luna calante 8.Luna nuova GIBBOSA deriva da GOBBA

12 LE FASI

13 LE ECLISSI L'eclissi, o eclisse, è un evento astronomico che avviene quando un corpo celeste, come un pianeta o un satellite, si interpone tra una sorgente di luce (ad esempio il Sole) e un altro corpo: in altre parole, il secondo corpo entra nel cono d'ombra del primo. La parola "eclissi" deriva dal greco "rendersi invisibile" ECLISSI DI SOLE Quando la Luna proietta il suo cono d’ombra sulla Terra ECLISSI DI LUNA Quando la Luna entra nel cono d’ombra della Terra

14 L’ECLISSE DI LUNA : LA TERRA FA OMBRA ALLA LUNA Il piano che contiene l’orbita della Luna NON coincide con il piano orbitale terrestre! Il piano orbitale della Luna è inclinato di 5°! L’ECLISSE DI SOLE : LA LUNA FA OMBRA ALLA TERRA

15 LE ECLISSI DI LUNA

16 LE ECLISSI DI SOLE

17

18 LE MAREE La marea è un moto periodico di ampie masse d'acqua che si innalzano (alta marea) e abbassano (bassa marea) anche di metri con frequenza giornaliera o frazione di giorno (solitamente circa ogni sei ore) CAUSATE DALL’ATTRAZIONE LUNARE e dalla forza centripeta della TERRA Ampiezza, frequenza e orario delle maree sono legati a fenomeni astronomici e fisici.

19 LE MAREE Durante un giorno lunare di24 ore e 50 minuti due maree uguali si verificheranno nello stesso luogo con una periodicità di 12 ore e 25 minuti. CENTRALI MAREOMOTRICI

20 IN SINTESI


Scaricare ppt "Il termine “Luna” deriva dal latino lūna, che significa “luce riflessa”"

Presentazioni simili


Annunci Google