La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1/12 ANPID: “Progetto BIODOM” Parma, luglio 2007 Progetto BIODOM: Creazione di un Centro di orientamento per un modo di costruire migliore Associazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1/12 ANPID: “Progetto BIODOM” Parma, luglio 2007 Progetto BIODOM: Creazione di un Centro di orientamento per un modo di costruire migliore Associazione."— Transcript della presentazione:

1 1/12 ANPID: “Progetto BIODOM” Parma, luglio 2007 Progetto BIODOM: Creazione di un Centro di orientamento per un modo di costruire migliore Associazione Nazionale Professionisti Italiani Domotica Parma, luglio

2 2/12 ANPID: “Progetto BIODOM” Parma, luglio 2007 ANPID (Associazione Nazionale Professionisti Italiani Domotica) nasce nel 2006 operando nel settore dell’automazione civile e della domotica al servizio della sostenibilità e della bioedilizia. L’obbiettivo è di divulgare la conoscenza di nuove tecnologie per un modo di costruire più efficiente tramite formazione ed informazione. ANPID è in grado anche di progettare ed installare soluzioni “chiavi in mano” personalizzate alle richieste del Cliente, offrendo inoltre completa assistenza post-vendita. CHI SIAMO

3 3/12 ANPID: “Progetto BIODOM” Parma, luglio 2007 LE COMPETENZE  Automazione civile ed industriale  DOMOTICA (building automation e home automation)  Telematica

4 4/12 ANPID: “Progetto BIODOM” Parma, luglio 2007 COS’E’ LA DOMOTICA DOMOTICA (INTEGRAZIONE) COMUNICAZIONE INFORMATICA HOME AUTOMATION (HA)

5 5/12 ANPID: “Progetto BIODOM” Parma, luglio 2007 CONTROLLO (locale/ remoto) Illuminazione Automazione Energia Sicurezza Intrattenimento Comunicazione Comfort IMPIANTO DOMOTICO

6 6/12 ANPID: “Progetto BIODOM” Parma, luglio 2007 PREMESSA Considerando: i costi delle energie tradizionali la loro esauribilità il consumo energetico attuale l’inquinamento generato PREMESSA 7% 28% 24% 12% 7% 9% 13% Televisione e piccoli elettrodom. Riscaldamento e condizion. Lavatrice e lavastoviglieIlluminazione Frigorifero e congelatoreCucina e forno Altri carichi E’ urgente realizzare: un risparmio delle energie tradizionali (non rinnovabili ) un risparmio delle energie tradizionali (non rinnovabili ) uno sviluppo sostenibile uno sviluppo sostenibile

7 7/12 ANPID: “Progetto BIODOM” Parma, luglio 2007 PERCHE’ BIODOM Progettazione architettonica e strutturale Impiantistica Energie rinnovabili DOMOTICA La DOMOTICA come strumento per contribuire a fare in modo che le nuove costruzioni siano davvero efficienti (= meno energivore), sostenibili, biocompatibili e migliorino la qualità della vita DAL CONCETTO DI UBICAZIONE AL CONCETTO DI DOTAZIONE

8 8/12 ANPID: “Progetto BIODOM” Parma, luglio 2007 Controllo dei carichi elettrici Anti-blackout: Gestione con relè di priorità dei diversi carichi dell’impianto, per impedire che l’utilizzo contemporaneo faccia intervenire il limitatore dell’ente fornitore di energia elettrica APPLICAZIONI Impianto di illuminazione Le luci si accendono solo in presenza di persone e/o in fasce orarie prestabilite e/o in base alla luminosità esterna Riscaldamento e condizionamento Il sistema di riscaldamento regola la temperatura per ogni singola stanza separatamente Controllo elettrodomestici Gestione di tutte le ano- malie degli elettrodome- stici (innalzamento di temperatura nel frigorifero, mancanza di sale nella lavastoviglie, etc.) Controllo dei consumi energetici

9 9/12 ANPID: “Progetto BIODOM” Parma, luglio 2007 I VANTAGGI VALORE DELL’INVESTIMENTO E QUALITA’ DELLA VITA Un impianto domotico consente, rispetto ad un impianto tradizionale: un RISPARMIO ENERGETICO nella gestione dell’impianto una semplificazione del cablaggio una INTEGRAZIONE delle applicazioni e delle funzioni una maggiore flessibilità in caso di modifiche all’impianto un controllo centralizzato locale e remoto dell’impianto una riduzione dei costi di gestione, di trasformazione e di manutenzione una realizzazione graduale, a fronte di una progettazione globale dei sistemi e dei servizi un maggior livello di sicurezza (attiva e passiva) un aiuto per anziani e disabili un maggior livello di SOSTENIBILITÀ

10 10/12 ANPID: “Progetto BIODOM” Parma, luglio 2007 LA PROPOSTA BIODOM CENTRO DI ORIENTAMENTO BIODOM PER UN MODO DI COSTRUIRE MIGLIORE: 1) STRUTTURA PUBBLICA (COMUNE, UNIVERSITÀ, CCIAA, UPI…) CON: propria autonomia tecnica, economica e finanziaria Ufficio servizi (database, leggi, norme, finanziamenti, consulenti…) Ufficio tecnico (consulenza, progettazione, direzione lavori, supervisione, sviluppo software applicativo …) Show room (dimostratori delle varie soluzioni presenti sul mercato) Laboratori 2) MEMBRO CEI (CT311 E CT205, UNI …)

11 11/12 ANPID: “Progetto BIODOM” Parma, luglio 2007 I SERVIZI FORMAZIONE (corsi, seminari, fiere…) INFORMAZIONE (show-room, riviste, radio, TV, …) CONSULENZA (direzione lavori, collaudi, assistenza tecnica) PROGETTAZIONE INSTALLAZIONE E FORNITURA (impianti e componenti) VERIFICHE VOLONTARIE BUILDING MANAGEMENT (metronotte via web) ENERGY MANAGEMENT (gestione contratto di energia via web) ENTERTAINMENT MANAGEMENT (servizio di fornitura audio/video via web) PORTALE INTERNET (FAQ, database, ecc.) …

12 12/12 ANPID: “Progetto BIODOM” Parma, luglio 2007 L’OPERATIVITA’  Nuove tecnologie: Domotica e Building Automation (sicurezza in casa, anziani, disabili, risparmio energetico…) Pannelli solari Pannelli fotovoltaici Geotermia  definizione di regole di attuazione impiantistiche per i nuovi edifici  …


Scaricare ppt "1/12 ANPID: “Progetto BIODOM” Parma, luglio 2007 Progetto BIODOM: Creazione di un Centro di orientamento per un modo di costruire migliore Associazione."

Presentazioni simili


Annunci Google