La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LUIGI PIRANDELLO GIRGENTI 1867 (contrada del Caos) - ROMA 1936.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LUIGI PIRANDELLO GIRGENTI 1867 (contrada del Caos) - ROMA 1936."— Transcript della presentazione:

1 LUIGI PIRANDELLO GIRGENTI 1867 (contrada del Caos) - ROMA 1936

2

3 Delusione risorgim.; Delusione scienza Crisi e tramonto di certezze di fine ‘800 VITA Divenire,flusso caotico Slancio vitale, energia primitiva, disgregazione anarchica dell’io FORMA Fissità,trappola,maschera Rigidità mortale La poetica Famiglia, lavoro, convenzioni sociali Autoinganni personali e sociali

4 VITA FORMA Relativismo conoscitivo Alienazione Rifiuto delle maschere (M.Pascal) Arte ( Il fu M..Pascal) Follia (Enrico IV) Distacco umoristico ( Il fu M..Pascal) Mito e abbandono al flusso vitale della natura (surrealismo) Frammentazione Incomunicabilità e solitudine Personaggi analizzati nella vita psichica Rottura * schemi narrativi naturalistici MOMENTI EPIFANICI Vedersi vivere = vedersi morire CRISI DI IDENTITA ’ (Lo strappo nel cielo di carta; cap.XII) (Lanterninosofia ; cap.XIII) (Maledetto sia Copernico; cap.II) La poetica

5 L.Pirandello, Novelle per un anno, Bemporad, Fi, 1922 ( 225 in 15 volumi ) Novelle siciliane (realismo violento e brutale che deforma volti e personaggi, pers. fuori di chiave) Novelle fuori della Sicilia, (uomini senza qualità colti nei momenti epifanici) Novelle oniriche e surreali ( ambienti e personaggi indefiniti, paratassi, monologo interiore, giochi di prospettive, scardinamento dimensione temporale classica) (Tu ridi, Il treno ha fischiato, Ciaula scopre la luna) COSTANTI: -Continua osmosi di personaggi, situazioni,… tra varii generi -Uso mimetico e critico del linguaggio convenzionale -Isolamento espressionistico del particolare -Paesaggio in disarmonia col personaggio -Molteplicità tecniche narrative, punti di vista. Novelle per un anno

6 «Ci sentiamo come smarriti, anzi perduti in un cieco, immenso labirinto, circondato tutt'intorno da un mistero impenetrabile […] Nessuno più riesce a stabilirsi un punto di vista fermo e incrollabile […] A me la coscienza moderna dà l'immagine d'un sogno angoscioso attraversato da rapide larve or tristi or minacciose, d'una battaglia notturna, d'una mischia disperata». 1893

7 * Critica convenzioni sociali ; grottesco; esclusione; motivo del padre; determinismo sociale Crisi d’identità e umorismo Commercializzaz. arte Conflitto tra generazioni Condanna tecnologia;crisi di identità intellettuale; “silenzio di cosa” Crisi di identità e follia, ma conclusione positiva nell’abbandono alla vita e alla natura (sasso, pietra, animale) * * * ROMANZO DI ANALISI ( vs rom.naturalista e vs romanzo di formazione ) : Flashback, I persona, io narrante vs personaggio, passato del racconto vs presente dell’esame, linguaggio teatrale 1908 L’umorismo 1893 Arte e coscienza d’oggi 1897-’98 Ariel I Romanzi

8 rispettato l’ordine cronologico ma ritmo sincopato (alterna memoria e commento del narratore) strutturato come flash back a vicenda conclusa scritto dal Fu M.P (“ la vita o si vive o si scrive”)(ruolo dell’intellettuale) ma con la prospettiva di M.P. tre prospettive si alternano e succedono (M.P.; Adriano Meis; Fu M.P.) luoghi simbolici (acqua, biblioteca, casinò) Struttura circolare 1904 Il fu Mattia Pascal

9 1.Premessa 2.Premessa seconda (filosofica) a mo’ di scusa ( Maledetto sia Copernico ) 3.La casa e la talpa 4.Fu così 5.Maturazione 6.Tac tac tac 7.Cambio treno 8.Adriano Meis 9.Un po’ di nebbia 10.Acquasantiera e posacenere 11.Di sera, guardando il fiume 12.L’occhio e Papiano ( Lo strappo nel cielo di carta ) 13.Il lanternino 14.Le prodezze di Max 15.Io e l’ombra mia 16.Il ritratto di Minerva 17.Reincarnazione 18.Il fu Mattia Pascal CORNICE : visione retrospettiva critica verso i due rom. di formazione; rom. impossibile (acronico e immobile) PARABOLA DELL’EROE DEGRADATO: rom. di formaz.; rom. nel rom. ROMANZO DI FORMAZIONE DI UN MANCATO RISCATTO TEMI: famiglia; vita vs forma; inettitudine; doppio; padre; progresso; caso e occultismo; acqua PROSPETTIVA: scissa come il personaggio GENERI: rom. giallo; filosofico; di formazione; di appendice; racconto fantastico 1904 Il fu Mattia Pascal

10 VISIONE AMBIGUA DEL REALE Svela la REALTA’ ( l’”enorme pupazzata” ) COME NON-SENSO,MONDO ASSURDO, CONTRADDITORIO, FRAMMENTARIO,ANTI-EPICO (CUBISMO) SENTIMENTO DEL CONTRARIO ≠ AVVERTIMENTO DEL CONTRARIO (comico)(umorismo) “alla buon’anima di Mattia Pascal bibliotecario” “l’artista ordinario bada al corpo solamente: l’umorista bada al corpo e all’ombra, e talvolta più all’ombra” 1908 L’umorismo

11 I fase 1916-’17 teatro in dialetto agrigentino (Nino Martoglio) (Pensaci Giacomino.; Liolà; Il berretto a sonagli; La giara) II fase (relativismo gnoseol.) Così è (se vi pare) 1917 ; Enrico IV 1922 III fase Trilogia del teatro nel teatro ( Sei Personaggi… 1921; Ciascuno a suo modo 1924; Questa sera ) “Maschere nude” 1918 IV fase teatro dei miti I giganti della montagna Il teatro

12 Sei Personaggi in cerca d’autore (1921) Questa sera si recita a soggetto (1930) Ciascuno a suo modo (1924) Gli attori sulla scena rendono immortale la realtà La realtà copia il teatro Finzione e realtà si sovrappongono Il metateatro

13 1929 Accademico d’Italia

14 1934 Il Nobel

15 «Carro d'infima classe, quello dei poveri. Nudo. E nessuno m'accompagni, né parenti né amici. Il carro, il cavallo, il cocchiere e basta. Bruciatemi. E il mio corpo, appena arso, sia lasciato disperdere; perché niente, neppure la cenere, vorrei avanzasse di me» 1936 Il testamento


Scaricare ppt "LUIGI PIRANDELLO GIRGENTI 1867 (contrada del Caos) - ROMA 1936."

Presentazioni simili


Annunci Google