La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tutti dovrebbero poter sperimentare la GIOIA di sentirsi amati da Dio, la gioia della salvezza!

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tutti dovrebbero poter sperimentare la GIOIA di sentirsi amati da Dio, la gioia della salvezza!"— Transcript della presentazione:

1

2 Tutti dovrebbero poter sperimentare la GIOIA di sentirsi amati da Dio, la gioia della salvezza!

3  L’annuncio del Vangelo fa parte dell’essere discepoli di Cristo ed è un impegno costante che anima tutta la vita della Chiesa. Il Concilio Vaticano II ha sottolineato in modo speciale come il compito missionario, il compito di allargare i confini della fede, sia proprio di ogni battezzato e di tutte le comunità cristiane  Ciascuna comunità è interpellata e invitata a fare proprio il mandato affidato da Gesù agli Apostoli di essere suoi «testimoni a Gerusalemme, in tutta la Giudea e la Samaria e fino ai confini della terra» ( At 1,8), non come un aspetto secondario della vita cristiana, ma come un aspetto essenziale : tutti siamo inviati sulle strade del mondo per camminare con i fratelli, professando e testimoniando la nostra fede in Cristo e facendoci annunciatori del suo Vangelo.  Ogni comunità è “adulta” quando professa la fede, la celebra con gioia nella liturgia, vive la carità e annuncia senza sosta la Parola di Dio, uscendo dal proprio recinto per portarla anche nelle “periferie”, soprattutto a chi non ha ancora avuto l’opportunità di conoscere Cristo.

4 La missionarietà non è solo una questione di territori geografici, ma di popoli, di culture e di singole persone, proprio perché i “confini" della fede non attraversano solo luoghi e tradizioni umane, ma il cuore di ciascun uomo e di ciascuna donna. Portiamo a questo mondo, con la nostra testimonianza, con amore, la speranza donata dalla fede! La missionarietà della Chiesa non è proselitismo, bensì testimonianza di vita che illumina il cammino, che porta speranza e amore.

5  "La Parola del Signore corra e sia glorificata'’ (2Ts 3,1): possa questo Anno della fede rendere sempre più saldo il rapporto con Cristo Signore, poiché solo in Lui vi è la certezza per guardare al futuro e la garanzia di un amore autentico e duraturo (Papa Benedetto XVI)  L’annuncio del Vangelo possa risuonare in tutti gli angoli della terra  Noi, ministri del Vangelo e missionari, sperimenteremo “ la dolce e confortante gioia di evangelizzare”

6 “ La Chiesa è chiamata uscire a uscire da se stessa e dirigersi periferie verso le periferie, non solo quelle geografiche ma anche quelle esistenziali.”

7 Il cristianesimo non è un punto di arrivo ma u na continua ricerca, un continuo camminare, un continuo mettersi in discussione, un continuo stare in strada, come faceva Gesù di Nazareth Affinché la fede diventi capace di ispirare e rinnovare il v ivere quotidiano occorre andare sulle strade del mondo.

8 EEEEvocano SSSSono imprevedibili LLLLoro peculiarità

9 mondo è il luogo teologico  Il mondo è il luogo teologico da cui imparare i fatti di fede. luogo proprio della Chiesanel mondo  Il luogo proprio della Chiesa è nel mondo, non di fronte o a lato. non chiude la fede in spazi e tempi “religiosi  Il Cristiano non chiude la fede in spazi e tempi “religiosi”, ma la porta in ogni respiro della vita.

10

11 Giornata missionaria delle religiose 1 ottobre 2013 Giornata Missionaria mondiale Domenica 20 ottobre 2013 Giornata Missionaria dei sacerdoti e dei religiosi 3 dicembre 2013 Giornata Missionaria ragazzi 6 gennaio 2014 Giornata mondiale dei malati di lebbra 26 gennaio 2014 Giornata di preghiera e digiuno per i Missionari martiri 24 marzo 2014

12 Piazza la Missione 19 ottobre 2013, ore , Torino - Piazza Castello Veglia Missionaria 19 ottobre 2013, ore Giornata Missionaria mondiale Domenica 20 ottobre 2013

13 Obiettivi specifici: senso dell’universalità e della cattolicità della Chiesa 1.Mantenere vivo nelle comunità parrocchiali il senso dell’universalità e della cattolicità della Chiesa primato dell’annuncio del Vangelo 2.Ribadire il primato dell’annuncio del Vangelo come vocazione insita nel battesimo.

14 3 ambiti  ANIMAZIONE  FORMAZIONE  COOPERAZIONE In quest’ottica, il Centro Missionario diocesano è il tavolo di comunione di tutte le forze missionarie presenti sul territorio.

15 PRIORITÀ PER IL 2014  Visita ai Gruppi Missionari  Rilanciare alcuni momenti di formazione  Continuare con Bambini e Giovani  Rafforzare collaborazioni

16 Formazione per gruppi missionari Nord - Ciriè Per il distretto Nord - Ciriè Lunedì 4 novembre 2013 ore Lunedì 11 novembre 2013 ore Lunedì 18 novembre 2013 ore Ovest - Pianezza Per il distretto Ovest - Pianezza Lunedì 13 gennaio 2014 ore Lunedì 20 gennaio 2014 ore Lunedì 27 gennaio 2014 ore Torino Città - Torino S Rita Per il distretto Torino Città - Torino S Rita Lunedì 10 febbraio 2014 ore Lunedì 17 febbraio 2014 ore Lunedì 24 febbraio 2014 ore Sud-Est - Carmagnola Per il distretto Sud-Est - Carmagnola Lunedì 5 maggio 2014 ore Lunedì 12 maggio 2014 ore Lunedì 19 maggio 2014 ore Sulle rotte del mondo Mercoledì 15 gennaio 2014 ore Mercoledì 12 febbraio 2014 ore Mercoledì 12 marzo 2014 ore Mercoledì 9 aprile 2014 ore Mercoledì 7 maggio 2014 ore c/o parrocchia S. Ignazio di Loyola Via Monfalcone Torino

17 Avvento ragazzi Sinodo dei giovani

18 Con il mercoledì delle Ceneri inizia il cammino di Quaresima di Fraternità, accompagnato dal SUSSIDIO DIOCESANO e dalla proposta di condivisione attraverso i PROGETTI

19 Assemblea missionaria di Quaresima 8 marzo 2014 ore marzo 2014 ore 9.00, c/o Centro Congressi S. Volto – Torino Assemblea di inizio quaresima per il lancio della QdF 2014 e l’incontro con l’Arcivescovo Festa della Missione 22 giugno 2014 ore 15.30, c/o Centro Congressi S. Volto – Torino Assemblea di conclusione dell’anno, preghiera e benedizione dell’Arcivescovo ai giovani/adulti partenti per esperienze missionarie estive. Consulta Missionaria diocesana Lunedì 2 dicembre 2013 ore e lunedì 28 aprile 2014 ore c/o Istituto Missioni Consolata V. Cialdini 4 – Torino Incontro dei rappresentanti dei gruppi per un momento di formazione, confronto, verifica e programmazione

20 PRIORITARIA  sarà PRIORITARIA LA VISITA AI GRUPPI missionari parrocchiali o di UP conoscererinsaldare legami  Per conoscere e rinsaldare legami fra Diocesi e gruppi rivitalizzare  per rivitalizzare la loro presenza e servizio coordinamento  per favorire un maggior coordinamento a livello diocesano

21  Quali suggerimenti potete darci per la VISITA AI GRUPPI MISSIONARI?  Quali suggerimenti per stimolare e facilitare la partecipazione ai CORSI DISTRETTUALI?  Quali impegni, contributi potete prendervi per facilitare queste due iniziative?

22


Scaricare ppt "Tutti dovrebbero poter sperimentare la GIOIA di sentirsi amati da Dio, la gioia della salvezza!"

Presentazioni simili


Annunci Google