La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Fate clic per aggiungere testo OCCHIO AL TERRITORIO Attività di controllo del territorio con nuovi strumenti e solide collaborazioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Fate clic per aggiungere testo OCCHIO AL TERRITORIO Attività di controllo del territorio con nuovi strumenti e solide collaborazioni."— Transcript della presentazione:

1 Fate clic per aggiungere testo OCCHIO AL TERRITORIO Attività di controllo del territorio con nuovi strumenti e solide collaborazioni

2 Il ruolo della Polizia Municipale e la sua attività a consuntivo del 2014, nell’ottica di nuove competenze e nuovi strumenti normativi Il Corpo Forestale dello Stato: non solo boschi, ma anche attenzione verso i rifiuti e la loro movimentazione sul territorio. Collaborazione tra le due forze presenti nel territorio al fine di ottimizzare le risorse a garanzia del cittadino, senza dimenticare le associazioni presenti nel territorio e la loro capacità di monitorare gli spazi L’ordinanza sindacale in materia di manutenzione degli spazi privati

3 La Polizia Municipale - attività SANZIONI CONTATTO CON I CITTADINI CONTROLLO DEL TERRITORIO RILIEVO SINISTRI ATTIVITà di BACKOFFICE

4 SANZIONI Codice della strada: -22 auto senza assicurazione - 75 mancate revisioni

5 SINISTRI STRADALI Implicazioni delle violazioni Assicurazione Neopatentati Punti Alcol e guida

6 NEOPATENTATI TASSO ZERO RADDOPPIO PUNTI COMFORT ALLA GUIDA DISTRAZIONE

7 CONTATTO CON I CITTADINI Presenza in servizio lun-sab Copertura festivi per 6 mesi l’anno Presenza manifestazioni Servizi notturni, attraverso il finanziamento con gli introiti sanzionatori ex art.208 cds Rilievo sinistri: 70 nel 2014

8 Controllo del territorio Attività routinaria Applicazione normative vigenti Intercettare le esigenze per ratificare le regole in modo stringente

9 Ordinanza n.212/2014 abbandono e incuria da parte dei proprietari di appezzamenti di terreno Corretta manutenzione dei fossi posti lungo le viabilità pubbliche rovi, erbacce ed arbusti Tutela da incendi nel periodo estivo e da allagamenti nel periodo autunno-invernale intasamento delle caditoie per il deflusso delle acque

10 PUBBLICA INCOLUMITA’ IGIENE SICUREZZA ANCHE PER CONSEGUENZA DEI COMPORTAMENTI DEI PRIVATI CITTADINI NELLA MANUTENZIONE DEI LORO BENI

11 IL SINDACO ORDINA (A TUTTI) Il taglio delle erbe con rimozione dello sfalcio nonché dei rifiuti, nelle aree private poste all’interno dei centri abitati, nelle aree limitrofe e nelle aree private in prossimità dei confini; La regolazione dell’altezza delle siepi, taglio dei rami delle alberature e delle piante, nonché estirpo delle erbe lungo tutto il fronte degli stabili e lungo i relativi muri di cinta; Il restauro delle ripe e dei muri di sostegno dei fondi laterali a strade comunali e vicinali, il ripristino delle scarpate e degli argini al fine di evitare smottamenti e frane; La ripulitura dei fossi con rimozione di qualsiasi tipo di ostruzione, anche temporanea, che impedisca il regolare deflusso delle acque. La pulizia del fondo e delle sponde dei fossi e corsi d'acqua adiacenti le strade comunali e vicinali, nonché quelle fra privati confinanti in maniera tale da conservare la sezione e le pendenze normali ottimizzando così il deflusso delle acque meteoriche e/o di scolo; Il taglio delle piante cresciute negli alvei e lungo le sponde dei fossi e corsi d'acqua. La ripulitura di fossette laterali, griglie, pozzetti e caditoie poste a servizio di privati passi carrabili e agricoli che ostruiscono il normale deflusso delle acque meteoriche;

12 E poi? I trasgressori alla presente ordinanza, fatte salve fattispecie più gravi e diversamente punite, saranno puniti con la sanzione pari ad €100,00 così come previsto dalla Deliberazione di GM n 140 del ai sensi dell’art. 16 della L.689/81 così come modificata dall’art.6- bis Dl 23 maggio 2008 oltre che con la procedura di rimessa in pristino ai sensi del capo II del Regolamento di Polizia Urbana – Norme sul Decoro e la Civile Convivenza, ivi compreso il recupero delle spese sostenute a carico dei trasgressori;

13 COLLABORAZIONI ISTITUZIONALI CON ASSOCIAZIONI DEL TERRITORIO: Amici del Comune, Vab - Per un più capillare controllo del territorio - Per consentire importanti manifestazioni - Per coinvolgere i privati cittadini nelle attività a sostegno dell’amministrazione

14 COLLABORAZIONI ISTITUZIONALI CON ALTRE FORZE DI POLIZIA: CC, CFS Polizia di Stato, Guardia di Finanza: - Per coprire il territorio in modo più efficace - Per effettuare controlli specialistici, con maggiore competenza - Per evitare sovrapposizioni

15 CONTATTA LA POLIZIA MUNICIPALE


Scaricare ppt "Fate clic per aggiungere testo OCCHIO AL TERRITORIO Attività di controllo del territorio con nuovi strumenti e solide collaborazioni."

Presentazioni simili


Annunci Google