La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

REGIONE CAMPANIA 1 PI PARCO REGIONALE DEL TABURNO CAMPOSAURO Laboratorio: Nuove procedure relative alla fase di attuazione dei Progetti Integrati Frasso.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "REGIONE CAMPANIA 1 PI PARCO REGIONALE DEL TABURNO CAMPOSAURO Laboratorio: Nuove procedure relative alla fase di attuazione dei Progetti Integrati Frasso."— Transcript della presentazione:

1 REGIONE CAMPANIA 1 PI PARCO REGIONALE DEL TABURNO CAMPOSAURO Laboratorio: Nuove procedure relative alla fase di attuazione dei Progetti Integrati Frasso Telesino(BN) 23 febbraio 2006

2 REGIONE CAMPANIA 2 Rispetto della tempistica, stabilita dal Beneficiario finale nei cronogrammi approvati, per la realizzazione degli interventi finanziati Rispetto del contenuto stabilito nella scheda approvata dal NVVIP e dalla Giunta Regionale Procedure relative alla fase di attuazione dei Progetti Integrati Obblighi del Beneficiario finale

3 REGIONE CAMPANIA 3 Rispetto del contenuto stabilito nella scheda approvata dal NVVIP e dalla Giunta Regionale  AdP “I firmatari si obbligano a collaborare alla realizzazione degli obiettivi indicati nel Progetto, così come esplicitato nelle schede che lo costituiscono che sono parte integrante dell’accordo”  DGRC n del 28 marzo DGRC n. 663 del 31 maggio 2005 “ La progettazione e la conseguente realizzazione dell’intervento infrastrutturale, dovrà essere condotto nel rispetto delle indicazioni contenute nella scheda progetto approvata dal NVVIP e tenendo conto delle eventuali raccomandazioni fornite dallo stesso NVVIP e dall’Autorità Ambientale regionale” Obbligo assunto dal RUP nella richiesta di ammissione a finanziamento il RUP indica il codice dell’intervento, l’importo, la DGR con la quale è stato approvato il PI e dichiara sotto la sua responsabilità che la progettazione e conseguente realizzazione verrà condotta nel rispetto delle indicazioni contenute nella Scheda progetto approvata dal NVVIP e dalla Giunta regionale e tenendo conto delle eventuali raccomandazioni fornite dallo stesso NVVIP e dall’Autorità ambientale regionale Obblighi del Beneficiario finale

4 REGIONE CAMPANIA 4  CdP “impegno dei Beneficiari Finali a rispettare il cronoprogramma per il completamento della progettazione e la realizzazione di ciascun intervento del PI”  DGR Campania n. 844 del 7 marzo 2003 “ In caso di mancato rispetto del cronogramma approvato dal NVVIP e su proposta del Responsabile Regionale di PI potrà procedere a revoche della decisione del finanziamento o a sostituzioni con altre operazioni del medesimo PI e della medesima misura – i tempi di attuazione del progetto non devono andare oltre il 31 dicembre 06 per l’impegno contabile a seguito dell’aggiudicazione dei lavori “ Obblighi del Beneficiario finale Rispetto della tempistica, stabilita dal beneficiario finale nei cronogrammi approvati, per la realizzazione degli interventi finanziati Nuove procedure e limiti temporali Delibera Giunta Regionale Campania n. 78 del 26 gennaio 2006 (BURC n. 9 del 20 febbraio 2006)

5 REGIONE CAMPANIA 5 Delibera Giunta Regionale Campania n. 78 del 26 gennaio 2006 (BURC n. 9 del 20 febbraio 2006)  Limite temporale all’attività di progettazione del Tavolo di Concertazione: fissata la scadenza entro cui il Tavolo può chiedere la Nucleo l’approvazione di nuove operazioni. - Ampliamento della possibilità di sostituzione e revoca degli interventi portanti e inseriti nel cronogramma critico per rendere meno rigida la gestione della fase di attuazione del PI - Nuove risorse e risorse derivanti da “ribassi d’asta” possono essere utilizzate anche per interventi nuovi non contenuti nell’elenco dei cd. “Fuori Tetto”  Limite temporale all’attività di ammissione a finanziamento degli anticipi relativi alla progettazione di operazioni nell’ambito dei PI  Scadenza entro la quale i Beneficiari Finali devono notificare ai Responsabili di Misura il verbale di aggiudicazione delle gara, pena decadenza del finanziamento Nuove procedure relative alla fase di attuazione dei Progetti Integrati

6 REGIONE CAMPANIA 6 Delibera Giunta Regionale Campania n. 78 del 26 gennaio 2006 (BURC n. 9 del 20 febbraio 2006)  20/03/2006 data ultima in cui i Tavoli di Concertazione dei Progetti Integrati possono richiedere al NVVIP l’approvazione di nuove operazioni a valere sulle risorse a loro disposizione alla data del 29/09/2005. Le risorse che alla data del 20/03/2006, non risultino attribuite ad operazioni approvate dal NVVIP, non saranno più nella disponibilità del P.I.  31/03/2006 data ultima in cui i Responsabili di Misura possono emanare decreti di ammissione a finanziamento dell’anticipo relativo alla progettazione  31/12/2006 data ultima in cui i Beneficiari finali delle operazioni infrastrutturali dei Progetti Integrati devono notificare al Responsabile di Misura il verbale di aggiudicazione della gara. “Le operazioni per le quali, alla data del 31/12/2006, il competente Responsabile di Misura non ha ottenuto la notifica del verbale di aggiudicazione della gara, non potranno essere finanziate con il POR Campania 2000/2006” Scadenzario Nuove procedure relative alla fase di attuazione dei Progetti Integrati

7 REGIONE CAMPANIA 7  data ultima in cui i Tavoli di Concertazione dei Progetti Integrati possono richiedere al NVVIP le sostituzioni e l’approvazione di nuove operazioni a valere sulle risorse a loro disposizione 20/03/2006 Delibera Giunta Regionale Campania n. 78 del 26 gennaio 2006 (BURC n. 9 del 20 febbraio 2006) Nuove procedure relative alla fase di attuazione dei Progetti Integrati  Qualsiasi intervento, anche portante e/o inserito nel cronogramma critico può essere sostituito o revocato utilizzando le procedure stabilite dalle DD.GG.RR. n.5274/01 e n.844/03”  Nuove operazioni all’interno del PI, sostituzione di interventi o finanziate con nuove risorse o con ribassi d’asta possono avere ad oggetto anche interventi nuovi non contenuti nell’elenco dei “fuori tetto”

8 REGIONE CAMPANIA 8 Le risorse non utilizzate non potranno essere più impegnate: non potranno essere sostituiti i progetti in ritardo, vi sarà solo la revoca del finanziamento 20/03/2006 Delibera Giunta Regionale Campania n. 78 del 26 gennaio 2006 (BURC n. 9 del 20 febbraio 2006) Nuove procedure relative alla fase di attuazione dei Progetti Integrati Le risorse che alla data del 20/03/2006, non risultino attribuite ad operazioni approvate dal NVVIP, non saranno più nella disponibilità del P.I.  data ultima in cui i Tavoli di Concertazione dei Progetti Integrati possono richiedere al NVVIP le sostituzioni e l’approvazione di nuove operazioni a valere sulle risorse a loro disposizione

9 REGIONE CAMPANIA 9  data ultima in cui i data ultima in cui i Responsabili di Misura possono emanare decreti di ammissione a finanziamento dell’anticipo relativo alla progettazione 31/03/2006 Delibera Giunta Regionale Campania n. 78 del 26 gennaio 2006 (BURC n. 9 del 20 febbraio 2006) Nuove procedure relative alla fase di attuazione dei Progetti Integrati Limite relativo all’anticipo della di progettazione di operazioni infrastrutturali nell’ambito dei PI

10 REGIONE CAMPANIA 10  data ultima in cui i Beneficiari finali delle operazioni infrastrutturali dei Progetti Integrati devono notificare al Responsabile di Misura il verbale di aggiudicazione della gara. Nel caso di mancata notifica, al competente Responsabile di Misura, alla data del 31/12/2006, del verbale di aggiudicazione della gara, le operazioni non potranno essere finanziate con il POR Campania 2000/2006” (decadenza del finanziamento) 31/12/2006 Delibera Giunta Regionale Campania n. 78 del 26 gennaio 2006 (BURC n. 9 del 20 febbraio 2006) Nuove procedure relative alla fase di attuazione dei Progetti Integrati


Scaricare ppt "REGIONE CAMPANIA 1 PI PARCO REGIONALE DEL TABURNO CAMPOSAURO Laboratorio: Nuove procedure relative alla fase di attuazione dei Progetti Integrati Frasso."

Presentazioni simili


Annunci Google