La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ALGORITMO Un algoritmo è un procedimento che risolve un determinato problema attraverso un numero finito di passi. Un formalismo che permette di rappresentare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ALGORITMO Un algoritmo è un procedimento che risolve un determinato problema attraverso un numero finito di passi. Un formalismo che permette di rappresentare."— Transcript della presentazione:

1 ALGORITMO Un algoritmo è un procedimento che risolve un determinato problema attraverso un numero finito di passi. Un formalismo che permette di rappresentare gli algoritmi è il diagramma di flusso. Esempio: Problema del trasporto della capra, del lupo e del cavolo da una sponda ad un'altra del fiume 1 Porta la capra sull'altra sponda 2 Torna indietro 3 Porta il cavolo sull'altra sponda 4 Porta la capra indietro 5 Porta il lupo sull'altra sponda 6 Torna indietro 7 Porta la capra sull'altra sponda

2 Proprietà di un algoritmo È finito È definito e preciso Fornisce un risultato È eseguibile Risolve i problemi

3 Algoritmo di ordinamento Un algoritmo di ordinamento è un algoritmo che viene utilizzato per elencare gli elementi di un insieme secondo una sequenza stabilita da una relazione d'ordine (ES. ordina dal maggiore al minore) una relazione d'ordine o ordine su di un insieme è una relazione binaria tra elementi appartenenti all'insieme è un elenco di coppie ordinate di elementi appartenenti all'insieme

4 I diversi algoritmi di ordinamento Esistono tre “grandi gruppi” di algoritmi di ordinamento: ITERATIVI RICORSIVI I CASI PARTICOLARI Suddivisi a loro volta in tre tipi diversi: RICORSIVI merge sort quicksort heap sort ITERATIVI insertion sort selection sort bubble sort CASI PARTICOLARI counting sort radix sort bin sort

5 Iterativi Un algoritmo iterativo è una tipologia di algoritmo costituito da una sequenza di azioni che viene ripetuta, finché è necessaria la ripetizione stessa (un ciclo). Ad ogni iterazione, l'esecutore svolge un compito. Al termine verifica se tale compito vada ripetuto mediante una condizione di ripetizione. Per spiegare meglio il concetto di algoritmo iterativo, si consideri il lavoro di un addetto ad una catena di montaggio: egli deve eseguire le stesse azioni ripetutamente finché ci sono pezzi da assemblare. L'algoritmo iterativo della catena di montaggio può essere così descritto: 1.Preleva i componenti 2.Assembla i componenti 3.Passa i componenti al collega 4.Se ci sono altri componenti da assemblare, torna al punto 1 #include Int main() { Int a, i; a= 10; For(i=0; i < a; i++;) Printf(“ %d”, i); Return 0; System(“PAUSE”) } Algoritmo che stampa i numeri da 0 a 9, attraverso un ciclo “for”

6 Insertion sort L'Insertion sort, in italiano ordinamento a inserimento, è un algoritmo relativamente semplice per ordinare un array. Non è molto diverso dal modo in cui un essere umano, spesso, ordina un mazzo di carte. L'algoritmo utilizza due indici: uno punta all'elemento da ordinare e l'altro all'elemento immediatamente precedente. Se l'elemento puntato dal secondo indice è maggiore di quello a cui punta il primo indice, i due elementi vengono scambiati di posto; altrimenti il primo indice avanza. Il procedimento è ripetuto finché si trova nel punto in cui il valore del primo indice deve essere inserito. Es. void InsertionSort(int x[], int n) { int i, j, app; for (i = 1; i < n; i++) { app = x[i]; for (j = i - 1;(j >= 0) && (x[j] > app); j--) x[j+1] = x[j]; x[j + 1] = app; }

7 Selection sort Anche l'ordinamento per selezione (selection sort) è un algoritmo di ordinamento che opera in place ed in modo simile all'ordinamento per inserzione; seleziona il numero minore nella sequenza di partenza e lo sposta nella sequenza ordinata; di fatto la sequenza viene suddivisa in due parti: I passaggi sono si inizializza un puntatore i che va da 1 a n (dove n è la lunghezza dell'array). Si cerca il più piccolo elemento dell'array Scambia l'elemento più piccolo con l'elemento alla posizione i Incrementa l'indice i e si torna al passo uno fino alla fine dell'array Es. void selection(double a[], unsigned long N) { int i, j, min; double t; for (i=0; i < N-1; i++) { for (j= 0; j < N; j++) if (a[j] < a[j+1]) { t = a[j+1]; a[j+1] = a[i]; a[i] = t; }

8 Bubble sort Il bubblesort è un algoritmo iterativo, ovvero basato sulla ripetizione di un procedimento fondamentale. La singola iterazione dell'algoritmo prevede che gli elementi dell'array siano confrontati a due a due, procedendo in un verso stabilito. Per esempio, saranno confrontati il primo e il secondo elemento, poi il secondo e il terzo, poi il terzo e il quarto, e così via fino al confronto fra penultimo e ultimo elemento. Per ogni confronto, se i due elementi confrontati non sono ordinati, essi vengono scambiati. Durante ogni iterazione, almeno un valore viene spostato rapidamente fino a raggiungere la sua collocazione definitiva. Es. void BubbleSort(int *array, int elemN) { int i, tmp, ultimo; int alto=elemN; /* elemN è il numero degli elementi del vettore da ordinare */ while (alto >= 0) { /* in questo modo si evita 1 passaggio*/ ultimo = -1; for (i=0; iarray[i+1]) { /* sostituire ">" con "<" per avere un ordinamento decrescente */ tmp = array[i]; array[i] = array[i+1]; array[i+1] = tmp; ultimo = i; } alto = ultimo; }

9 Ricorsivi Una funzione ricorsiva è una funzione che richiama sé stessa (ricorsione diretta) o richiama una funzione che a sua volta la richiama (ricorsione indiretta). Affinché il procedimento abbia fine è necessario che siano verificate le due seguenti proprietà: Debbono esistere dei parametri (valori base) per cui la funzione non richiami sé stessa Ogni volta che la funzione richiama sé stessa i parametri devono essere più vicini ai valori base Es. /* Fattoriale di un numero */ #include int calcFatt(int numero); /*1*/ main() { int n,fat; printf("\nCalcola il fattoriale di un numero"); printf("\n\nIntrodurre il numero "); scanf("%d",&n); fat=calcFatt(n); /*2*/ printf("\n Fattoriale di %d = %d",n,fat); } /* Calcola Fattoriale utilizzando la Ricorsione*/ int calcFatt(int numero) { int f; if (!numero) /*3*/ f=1; else f=numero*calcFatt(numero-1); /*4*/ return f; }

10 Quicksort Quicksort è un ottimo algoritmo di ordinamento ricorsivo in place che si basa sul paradigma divide et impera. La base del suo funzionamento è l'utilizzo ricorsivo della procedura partition: preso un elemento da una struttura dati si pongono gli elementi minori a sinistra rispetto a questo e gli elementi maggiori a destra. Es. void sort(int array[], int begin, int end) { int pivot, l, r; if (end > begin) { pivot = array[begin]; l = begin + 1; r = end+1; while(l < r) if (array[l] < pivot) l++; else { r--; swap(array[l], array[r]); } l--; swap(array[begin], array[l]); sort(array, begin, l); sort(array, r, end); }

11 Merge sort Il merge sort è un algoritmo di ordinamento basato su confronti che utilizza un processo di risoluzione ricorsivo, sfruttando la tecnica del Divide et Impera, che consiste nella suddivisione del problema in sottoproblemi della stessa natura di dimensione via via più piccola. Concettualmente, l'algoritmo funziona nel seguente modo:  Se la sequenza da ordinare ha lunghezza 0 oppure 1, è già ordinata. Altrimenti:  La sequenza viene divisa (divide) in due metà (se la sequenza contiene un numero dispari di elementi, viene divisa in due sottosequenze di cui la prima ha un elemento in più della seconda)  Ognuna di queste sottosequenze viene ordinata, applicando ricorsivamente l'algoritmo(impera)  Le due sottosequenze ordinate vengono fuse (combina).

12 1’ caso particolare counting sort Il Counting sort è un algoritmo di ordinamento per valori numerici interi con complessità lineare. L'algoritmo si basa sulla conoscenza a priori dell'intervallo in cui sono compresi i valori da ordinare. L'algoritmo conta il numero di occorrenze di ciascun valore presente nell'array da ordinare, memorizzando questa informazione in un array temporaneo di dimensione pari all'intervallo di valori. Il numero di ripetizioni dei valori inferiori indica la posizione del valore immediatamente successivo. // counting.h #ifndef COUNTING_H #define COUNTING_H void counting_sort(int* A, int Alen, int* B, int k); #endif // counting.c #include "counting.h" #include void counting_sort(int* A, int Alen, int* B, int k){ int i; int C[k]; for(i=0; i=0; j--){ B[C[A[j]]-1] = A[j]; C[A[j]] = C[A[j]]-1; }

13 2’ caso particolare Radix sort Radix sort utilizza un procedimento contro intuitivo per l'uomo, ma più facilmente implementabile. Esegue gli ordinamenti per posizione della cifra ma partendo dalla cifra meno significativa. Questo affinché l'algoritmo non si trovi a dovere operare ricorsivamente su sottoproblemi di dimensione non valutabili a priori. Es. void RadixSort(int[] a) { int[] t=new int[a.Length]; int r=4; int int b=32; int[] count=new int[1<>shift)&mask]++; pref[0]=0; for (int i=1; ishift)&mask]++]=a[i]; t.CopyTo(a,0); }}

14 FINE Presentazione di Bonacorsi Giulio Fonti: Wikipedia


Scaricare ppt "ALGORITMO Un algoritmo è un procedimento che risolve un determinato problema attraverso un numero finito di passi. Un formalismo che permette di rappresentare."

Presentazioni simili


Annunci Google