La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi meritocrazia Meritocrazia è una parola coniata dal sociologo e uomo politico inglese Michael Young, che.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi meritocrazia Meritocrazia è una parola coniata dal sociologo e uomo politico inglese Michael Young, che."— Transcript della presentazione:

1 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi meritocrazia Meritocrazia è una parola coniata dal sociologo e uomo politico inglese Michael Young, che l’ha usata nel titolo del libro The rise of the meritocracy (L’ascesa della meritocrazia), pubblicato nel Young intendeva riferirsi a una organizzazione sociale sociale nella quale l’esercizio del potere fosse riservato a chi avesse mostrato di meritarlo. Si trattava di una utopia negativa, che nascondeva una nuova forma di discriminazione ed era funzionale alla conservazione del potere da parte delle classi sociali che già lo detenevano. La parola, con rammarico di Young, è stata successivamente ripresa con implicazioni positive, indimostrate e sostanzialmente ideologiche.

2 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi meritocrazia la formula del merito quoziente intellettuale sforzo merito X = Michael Young, nella sua utopia negativa, definisce il merito come il prodotto del quoziente intellettuale (ossia del livello di abilità mentale misurato attraverso test) e lo sforzo (l’impegno e la costanza che ciascun individuo è disposto a porre per conseguire determinati obiettivi di apprendimento).

3 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi meritocrazia perché questa concezione del merito è discriminante e riproduttiva? quoziente intellettuale sforzo merito X = Quando è stata introdotta la nozione di quoziente intellettuale, gli studiosi erano alla ricerca di una misura dell’abilità mentale che non risentisse delle acquisizioni che nei singoli soggetti derivano da acquisizioni culturali (le prove utilizzare per misurare tale abilità sono definite culture free). Si è poi dimostrato che questa caratteristica è del tutto irrealistica.

4 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi meritocrazia perché non ci sono prove “libere da cultura” (culture free)? quoziente intellettuale sforzo merito X = I bambini incominciano ad apprendere fin dalla nascita, o addirittura nel grembo materno. Vengono quindi acquisendo stili di pensiero e di comportamento, nonché atteggiamenti verso le persone e le cose che sono in misura maggiore o minore il risultato delle condizioni nelle quali maturano le loro esperienze. L’abilità mentale di un soggetto è da considerare, almeno in parte, un effetto, non una causa.

5 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi meritocrazia ricordatevi della Monaca di Monza quoziente intellettuale sforzo merito X = Lo sforzo consiste nell’impegno che ciascuno è disposto a porre nell’apprendere. Ma perché un bambino o un ragazzo dovrebbero essere disposti ad apprendere? Che parte hanno nel determinare tale atteggiamento positivo gli stimoli collegati all’ambiente di vita? Ricordate la storia di Gertrude, nella cui mente era stato instillata fin da bambina l’idea che sarebbe dovuta diventare monaca. Certo, generalmente gli esiti non sono così drammatici, ma la struttura del condizionamento è la medesima.

6 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi meritocrazia chi ha il merito del merito? quoziente intellettuale sforzo merito X = Se il quoziente intellettuale è, almeno parzialmente un effetto e se lo sforzo è da collegare a stimoli positivi o negativi acquisiti nel contesto di esperienza, a chi dobbiamo riconoscere il merito quando i risultati dell’educazione sono positivi? L’elenco non può che essere lungo, così come sarebbe lungo elencare quanti avrebbero il demerito in caso di risultati negativi. Anche concedendo che alcuni allievi si dimostrino più disponibili nei confronti del messaggio educativo, non si può considerare la categoria del merito come fondamento dell’ordine sociale.

7 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi attitudine apprendimento asse del tempo secondo il senso comune (ma anche secondo un punto di vista meritocratico)… effetto causa

8 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi attitudine apprendimento asse del tempo … ma la ricerca ha mostrato causa/effetto attitudine

9 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi propterpost due modi di interpretare i fenomeni due modi di interpretare i fenomeni qualcosa che precede è causa di qualcosa che segue si può solo constatare che cosa appare prima e che cosa dopo attitudine

10 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi attitudine Post hoc ergo propter hoc Post hoc ergo propter hoc attenti al senso comune, alle credenze, alle superstizioni, alla magia!

11 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi Media dei punteggi nelle prove di capacità di comprensione della lettura degli allievi del secondo anno delle scuole secondarie superiori per numero di libri in casa (fonte: Cede, 1999).

12 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi Distribuzione degli allievi del secondo anno delle scuole secondarie superiori per livello di capacità di comprensione della lettura e numero di libri in casa (fonte: Cede, 1999).

13 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi Successo nell’istruzione degli studenti appartenenti ai diversi gruppi nazionali in Germania.

14 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi Scuole secondarie frequentate dai figli di immigrati da vari paesi. La Gesamtschule è una scuola d’istruzione generale, il Gymnasium corrisponde più o meno ai nostri licei, la Realschule è una scuola tecnica, la Hauptschule è una scuola di avviamento professionale.

15 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi socializzazione

16 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi Episodi di vandalismo nelle scuole secondarie superiori (fonte: Cede). I dati sono stati rilevati nell’ambito dell’indagine Iea-Civic Education, i cui risultati sono stati resi noti nel marzo socializzazione

17 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi socializzazione vandalismo

18 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi socializzazione vandalismo tendenza a devastare specialmente ciò che è bello, buono, utile, per spinta maniacale, per stupida prova di forza o per ottusa insensibilità vandalismo tendenza a devastare specialmente ciò che è bello, buono, utile, per spinta maniacale, per stupida prova di forza o per ottusa insensibilità

19 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi Episodi di bullismo nelle scuole secondarie superiori (fonte: Cede, ricerca Iea-Civic Education). Licei Ist. professionali licei artistici Ist. tecnici qualche volta spesso mai socializzazione

20 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi bullismo socializzazione

21 pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi bullismo socializzazione bullismo è la violenza dei vili, esercitata soprattutto quando si ritiene di non subire conseguenze, per la debolezza del bersaglio o perché esercitata in gruppo. bullismo è la violenza dei vili, esercitata soprattutto quando si ritiene di non subire conseguenze, per la debolezza del bersaglio o perché esercitata in gruppo.


Scaricare ppt "Pedagogia sperimentale Prof. Benedetto Vertecchi meritocrazia Meritocrazia è una parola coniata dal sociologo e uomo politico inglese Michael Young, che."

Presentazioni simili


Annunci Google