La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nuovo sistema di codifica delle unità di carico intermodali secondo EN 13044 Chiasso, 30.10.2013.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nuovo sistema di codifica delle unità di carico intermodali secondo EN 13044 Chiasso, 30.10.2013."— Transcript della presentazione:

1 Nuovo sistema di codifica delle unità di carico intermodali secondo EN Chiasso,

2 Novità: separazione tra identificazione del proprietario e informazione operativa ILU-CodeTavole per casse mobili e semirimorchi ScopoIdentificazione del proprietarioCodifica per esercizio ferroviaio Esempio GestioneUIRR via codificanti Processo> Chiave del proprietario fornita da UIRR > Numerazione dei veicoli definita dal proprietario > Adesivi forniti da UIRR / terzi Dall’ : nuove tavole di codifica EN 13044, rilasciate da enti codificanti Veicoli nuovi Procedura svolta dal costruttore Tavole di codifica applicate dal costruttore Veicoli esistenti Applicazione di adesivi sul veicolo entro 1. luglio 2014 Adeguamento non richiesto

3 Advantages of harmonised owner identificationfor Codice ILU compatibile con il codice BIC Traspor- tatore OP-CTIFDogana Facile tracking and tracing delle UTI  Le imprese di logistica numerano le UTI secondo i propri criteri (le 6 cifre del codice ILU)  Cifra di controllo scopre 95% degli errori di battitura  Niente ricerche dispendiose per UTI “smarrite”  Adatto per OCR (Optical Character Recognition)  Produttore codifica le UTI; semplifica accesso al TC  Tutte le UTI adatte al traffico combinato  La compravendita di UTI non richiede nuova codifica  Standard più elevato nella sicurezza  ILU-Code: vantaggi per l’intera filiera del trasporto >> Tutti i vantaggi del sistema BIC del traffico marittimo – ora anche per il traffico continentale

4 ILU-code: massima leggibilità per le unità di carico 4 Leggenda 1 parete di testa 2 parete laterale destra 3 parte superiore (tetto) 4 parete d’estremità posteriore (lato porte) 5 parete laterale sinistra

5 1)Registrare la chiave di proprietà sul sito:  Inserire i dati della società  Scegliere la chiave di proprietà  Pagare tassa: 250 euro per la prima registrazione; 100 euro ogni 2 anni per il rinnovo 2)Contrassegnare le unità di carico:  Incaricare il produttore  Oppure ordinare online gli adesivi e applicarli in proprio sulle unità di carico Periodo di transizione scade ILU-code: cosa bisogna fare?

6 Nuove tavole di codifica dal Esempio per le casse mobili secondo EN Tavola UIC Tavola EN 13044, orizzontale o verticale, in vigore dal Sulle nuove tavole EN13044 non figurerà più: > la placchetta dell’ente codificante; > il numero attribuito all‘azienda di spedizione da parte dell‘ente codificante; > il numero UTI definito dal detentore. Numero dell’ente codificante Numero di certificazione (massimo 6 cifre) Numero di telaio dell’UTI Larghezza in mm L‘UTI può viaggiare fino a 140 km/h Codice lunghezza L’UTI dovrà essere provvista del codice BIC o del nuovo codice ILU (Intermodal Loading Unit) entro il In pratica vi è la separazione tra la codifica e l’identificazione del proprietario dell‘UTI.

7 Nuove tavole di codifica dal Tavole di codifica per le casse mobili e i semirimorchi secondo EN Le dimensioni delle tavole, pari a 260 x 140 mm, dovranno essere rispettate senza alcuna eccezione. Le tavole di codifica sono anonime. In caso di cambiamento del proprietario non dovranno essere sostituite. Si potrà scegliere tra la variante orizzontale e quella verticale, in base allo spazio a disposizione sull’UTI.

8 Codice ILU + tavola EN Esempio su un nuovo semirimorchio

9 Codice ILU + tavola UIC Esempio su cassa mobile già in circolazione NB: Le normative UIC non prevedono la sostituzione delle tavole UIC presenti sulle UTI con quelle secondo EN Per queste UTI, la registrazione nei terminal avverrà mediante il codice ILU.

10 Indicazioni per le ditte di trasporto sull‘ordinazione dei contrassegni da applicare sulle UTI Codice ILU  da richiedere tramite il sito ILU-Code. Per le nuove UTI, gli autoadesivi vengono applicati di regola direttamente dai costruttori mentre per quelle già in circolazione possono essere ordinati presso la UIRR. Tavole di codifica  é possibile richiederle direttamente al costruttore che comunque dovrà rivolgersi ad un ente codificante. Tavole di codifica sostitutive o duplicati  da richiedere all‘ente codificante che aveva rilasciato le tavole oppure ad un altro con delega. Per ulteriori informazioni è a disposizione il servizio Technical Support: Olimpio Gian Piero Sara

11 Grazie per la vostra attenzione!


Scaricare ppt "Nuovo sistema di codifica delle unità di carico intermodali secondo EN 13044 Chiasso, 30.10.2013."

Presentazioni simili


Annunci Google