La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

COMPRENDERE Comprensione (ascolto) automatico. Anche la lettura lo diventa previa istruzione “Traduzione” del linguaggio in pensiero Dai suoni o segni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "COMPRENDERE Comprensione (ascolto) automatico. Anche la lettura lo diventa previa istruzione “Traduzione” del linguaggio in pensiero Dai suoni o segni."— Transcript della presentazione:

1 COMPRENDERE Comprensione (ascolto) automatico. Anche la lettura lo diventa previa istruzione “Traduzione” del linguaggio in pensiero Dai suoni o segni alla rappresentazione mentale dell’informazione La rappresentazione mentale del linguaggio, il pensiero che veicola non sono piu’ elementi linguistici

2 PENSIERO SIMBOLICO

3

4

5 COMPRENDERE SEGMENTAZIONE del flusso di suoni Pause nell’eloquio non corrispondono sempre alla separazione fra parole INTONAZIONE delle stesse parole attribuiscono significati diversi

6

7 COMPRENDERE Riconoscimento vocale Soglia di discriminazione (durata dello stimolo) inferiore per suoni linguistici rispetto suoni non-linguistici Segmentazione  Prosodia Prosodia Affettiva Prosodia delle Lingue Umane Prosodia (ritmo, cadenza) Lingua Italiana SILLABA

8

9 COMPRENDERE Sillabe centrali?!? Riconoscimento implicito delle unita’ prosodiche della propria lingua per segmentare le unita’ linguistiche (morfemi) nel flusso continuo

10 COMPRENDERE Riconoscimento migliore per parole molto frequenti rispetto a parole poco frequenti Riconoscimento, per completamento di un frammento, basato sulla frequenza della parola Es: “il bambino disegna una la…” Attivazione delle parole che nel lessico dell’ascoltatore iniziano con il frammento “la”: lampada, ladra…. Ipotesi lessicale indipendente dal contesto

11 COMPRENDERE In una seconda fase, in seguito ad aggiunte fonemiche “lam…..” la ricerca si restringe ad alcuni elementi lessicali. In questa fase avanzata risulta rilevante anche il CONTESTO La successione di suoni “lamp…” diminuisce sempre di piu’ le alternative fino al termine del processo di comprensione

12 COMPRENDERE LESSICO MENTALE: dizionario del lessico personale (conoscenze relative ad un elemento) La velocita’ di comprensione prevede un’organizzazione efficiente e superiore a quella meramente alfabetica Associazione di Parole semanticamente correlate (tavolo-sedia) (tavolo ≠ limone) Associazioni condivise all’interno di una lingua conducono ad una facilitazione semantica PRIMING SEMANTICO

13 COMPRENDERE TAVOLO SEDIA LIMONE GIALLO MOBILE ATTIVAZIONE

14 COMPRENDERE PRIMING SEMANTICO: 1) unidirezionale (tavolo-sedia no sedia-tavolo); 2) singoli elementi lessicali (sedia non seggiola); 3) no relazioni semantiche (predatore-predato ≠ sedia- tavolo) Dificit per singole categorie in pazienti afasici Richieste elencazioni membri categorie Lessico mentale non segue tassonomie zoologiche Tipicita’ per categoria: animali; settore: domestici

15 COMPRENDERE Significato ≠ definizione altrimenti non sarebbero possibili generalizzazioni (costanze percettive) animali nei cartoni animati o di peluche Significati come rappresentazioni di caratteristiche fisiche o struttura o funzione (sedia come oggetto per sedersi) Campi semantici (categorie) Categorizzazione di un nuovo oggetto Elementi lessicali per la costruzione di frasi

16 COMPRENDERE SINTASSI: ≠ da semplice somma di significati delle parole in una frase SINTASSI: relazioni fra parole e ruolo delle parole per arrivare al significato della frase ANALISI SINTATTICA: 1) formazione di frasi nella lingua madre; 2) informazioni relative alle parole dal lessico mentale; 3) ordine delle parole nella frase “il cane rincorre il gatto” ≠ “il gatto rincorre il cane”

17 COMPRENDERE Comprensione attraverso l’ordine sintattico: “La cioccolata amava il ragazzo che mescolava appassionatamente la ragazza” Sintassi corretta e plausibilita’ Sintassi on-line: mano a mano che si acquisiscono gli elementi di una frase e non alla fine della frase stessa ASPETTATIVA semantica e sintattica: previsione sul prossimo elemento “Il cane rincorre il gatto”

18 COMPRENDERE L’ambiguita’ possibile di alcune frasi viene risolta affidandosi all’ordine sintattico e ripetendo la procedura “Lavoro” di comprensione concluso quando il messaggio linguistico viene interpretato correttamente “viene estratto il pensiero simbolico corretto”

19 PENSIERO SIMBOLICO

20 COMPRENDERE La comprensione (estrazione di un pensiero simbolico) non e’ solo linguaggio Metafore, giochi di parole,…… Comprensione non puo’ prescindere dalle conoscenze extralinguistiche del mondo

21 Seocdno una riccrea dlel'Unrvsetiià di Carbmdgie, l'oidrne dlele lertete all'iternno di una praloa non ha imprtzaona a ptato che la pimra e l'ulimta saino nllea gusita psoizoine. Anhce se le ltteere snoo msese a csao una peonrsa può legegre l'inetra fasre sneza poblremi. Cio è doutvo al ftato che il nstoro celverlo non lgege ongi sigonla leterta ma teine in cosinaderzione la prolaa nel suo inesime.

22 COMPRENDERE LETTURA: meccanismi di comprensione identici a quelli orali ma acquisizione solo tramite istruzione (non naturale) Possibile anche attraverso la modalita’ tattile (Braille) Mancanza del problema della segmentazione ma dipendente dal sistema grafico della lingua (alfabetico vs. logografico….) Segni grafici o GRAFEMI (fonemi nel parlato) Corrispondenza diretta fra GRAFEMI e FONEMI

23 COMPRENDERE Corrispondenza diretta fra GRAFEMI e FONEMI: Italiano, serbo, spagnolo, croato (ortografia superficiale) Non-Corrispondenza GRAFEMI-FONEMI in inglese (ortografia profonda) “per scrivere o pronunciare una parola bisogna conoscerla” (generalizzazione dei bambini che scrivono come pronunciano l’inglese) Due strategie per leggere ad alta voce: LESSICALE e ASSEMBLATA

24 COMPRENDERE LESSICALE: caratteristiche visive attivano significato e fonologia della parola nel lessico ASSEMBLATA: fonologia ottenuta sommando le singole componenti (grafemi in fonemi) che compongono la parola Parole frequenti via LESSICALE; parole poco frequenti entrambe le vie che nelle parole regolari coincidono ma in quelle irregolari differiscono e deve prevalere quella LESSICALE

25 COMPRENDERE LESSICALE parole irregolari; ASSEMBLATA parole nuove Evidenza pazienti: Dislessici Superficiali (deficit LESSICALE) leggono parole regolari e non- parole ma deficit con parole irregolari; Dislessici Fonologici (deficit ASSEMBLATA) leggono parole regolari ed irregolari ma deficit con non- parole

26 When e person is reading a sentence silently, the eye movements show that not every word is fixated. Every once in a while a regression (an eye movement that goes back in the text) is made to re-examine a word that may have not been fully understood the first time. This only happens with about 10% of the fixations, depending on how difficult the text is. The more difficult the higher the likelihood that regressions are made.

27 COMPRENDERE CompitoDurata Fissaz. (ms) Ampiezza Saccade (˚) Lettura Silente (8-9 lettere) Lettura Orale (6-7 lettere)

28 COMPRENDERE Analizzatore Sintattico = PRINCIPI di MINIMALITA’ Ambiguita’ Strutturale: 1.Ha chiamato Alberto 2.Ho salutato la zia della ragazza che e’ arrivata ieri 3.A quale ragazza hai detto di scrivere la lettera? 4.Lorenzo guardava la ragazza con il binocolo

29 COMPRENDERE Nei casi di ambiguita’ strutturale l’Analizzatore Sintattico sceglie in base a principi di Minimalita’ per costruire la struttura meno complessa e che richiede meno ricerca nel “passato” (limite memoria di lavoro) Lorenzo guarda la ragazza con il binocolo “con il binocolo” puo’ riferirsi a guardare o a ragazza Principio di ATTACCAMENTO MINIMALE: non postulare struttura sintattica che sia potenzialmente non necessaria

30 COMPRENDERE Test di tempo di lettura: a) Il poliziotto guardava la spia con il binocolo b) Il poliziotto guardava la spia con la pistola Tempo e fissazioni superiori in b rispetto ad a

31 COMPRENDERE Ho salutato la zia della ragazza che e’ arrivata ieri “che e’ arrivata ieri” modifica il nome piu’ recente ragazza minimizzando la ricerca in memoria Principio di CHIUSURA RITARDATA: se grammaticalmente possibile attaccare i nuovi elementi nella frase o sintagma che si sta elaborando attualmente

32 COMPRENDERE a)Poiche’ Alberto corre sempre un km e mezzo questa gli sembra una distanza breve b)Poiche’ Alberto corre sempre un km e mezzo gli sembra una distanza breve Tempo di lettura superiore in b rispetto ad a e aumento delle fissazioni nella regione di disambiguazione

33 COMPRENDERE A quale ragazza hai detto di scrivere la lettera? “a quale ragazza” viene interpretato nella prima posizione disponibile, quindi come soggetto del verbo scrivere Principio di CATENA MINIMA: costruire dipendenze sintattiche il piu’ semplici possibile

34 COMPRENDERE a)A quale ragazza hai detto _ di scrivere la lettera? b)A quale ragazza hai detto di scrivere la lettera _ ? Tempo di lettura e numero di errori superiori in b rispetto ad a


Scaricare ppt "COMPRENDERE Comprensione (ascolto) automatico. Anche la lettura lo diventa previa istruzione “Traduzione” del linguaggio in pensiero Dai suoni o segni."

Presentazioni simili


Annunci Google