La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Strazzari La FIABA “Cosa ti fa pensare che ti darò il fuoco?”chiese la Baba Jaga a Vassilissa “Perché ho chiesto”rispose Vassilissa Fiaba russa.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Strazzari La FIABA “Cosa ti fa pensare che ti darò il fuoco?”chiese la Baba Jaga a Vassilissa “Perché ho chiesto”rispose Vassilissa Fiaba russa."— Transcript della presentazione:

1 Strazzari La FIABA “Cosa ti fa pensare che ti darò il fuoco?”chiese la Baba Jaga a Vassilissa “Perché ho chiesto”rispose Vassilissa Fiaba russa

2 Strazzari La fiaba nella didattica La fiaba è un genere narrativo universale, che si ritrova nella tradizione orale di ciascun popolo. Attraverso le fiabe possiamo scoprire le caratteristiche e le differenze che connotano un gruppo, un paese, un modo di vivere; entrare, attraverso la magia della storia, nella vita quotidiana di un villaggio, di una terra, di un popolo. Demetrio, Favaro, Didattica interculturale, Franco Angeli, pp.129 e segg.

3 Strazzari Echi dalle fiabe albanesi La donna “Alla nascita della bambina piangevano fin le travi della casa” La famiglia “ Avere un fratello significa avere 2 cuori” Il Patto “Io sono un albanese e un albanese anche se muore mantiene la promessa” Tracce dalle fiabe di Muji

4 Strazzari La fiaba ponte tra le culture Le fiabe, d’altra parte, ci rimandano le innumerevoli analogie e somiglianze tra contesti, luoghi, ambienti tra loro distanti. Pur nell’estrema varietà e ricchezza che caratterizzano le fiabe di tutti i paesi,ogni volta vi si ritrovano i temi essenziali della condizione umana, la vita e la morte, l’amicizia e l’amore, la paura e i desideri.

5 Strazzari La fiaba ponte tra le culture Davanti ai mondi frammentati che ci ritroviamo nelle classi, un’idea è l’ utilizzo dei protagonisti delle fiabe comuni a tutte le culture, per esempio, gli animali. O personaggi che hanno più appartenenze, come Juha

6 Strazzari JUHA, GIUHA, GIUFA’…. La sua caratteristica principale è la doppiezza: Juha è furbo e sciocco, povero e ricco, fortunato e sfortunato, gioca brutti tiri al prossimo, è vittima di inganni, è magrebino, egiziano, è Giucà, il furbo sciocco delle storie ebree, è Giufà in Sicilia, vive nelle fiabe di Calvino, in quelle spagnole, siriane, irachene….

7 Strazzari Personaggi ponte :Il LUPO e i folletti Qual è la geografia del lupo? In quali paesi c’è il lupo? Zio Lupo di CapoVerde e il lupo delle fiabe cinesi Dove vivono i folletti? Dai Jin del mondo arabo attraverso Marocco; Senegal, Somalia, Sudan, fino a O Sacì Pererè in Brasile…………

8 Strazzari La fiaba nella didattica La fiaba si presta ad essere : smontata modificata ricostruita a numerosissimi itinerari didattici a percorsi di immaginazione A.Ferrario, Storie narrate e storia di sé, in Alfabeti interculturali, a cura di G.Favaro, Guerini e Associati

9 Strazzari Ogni bambino ha bisogno della sua fiaba, che lo rassicura, lo fa crescere, crea un senso rassicurante di familiarità, stabilità e sicurezza

10 Strazzari La fiaba offre un terreno di incontro che non ha barriere spaziali, temporali, etniche, d’età.

11 Strazzari La fiaba multiculturale a scuola: Ci aiuta dunque a costruire orizzonti comuni partendo da storie diverse, ci aiuta ad affermare i valori della socialità e della tolleranza

12 Strazzari Quando il bambino straniero si sente accolto e protetto nel nuovo ambiente, a scuola e con i compagni, è il momento di raccogliere i frammenti e i ricordi delle sue radici, delle sue origini e sollecitarlo a raccontare le fiabe della propria terra.

13 Strazzari Il racconto di una fiaba ci permette di conoscere le immagini che l’altro porta con sé, gli dà la possibilità di esprimere affetti, ricordi, nostalgie, di dar vita alle emozioni e alle immagini vicine e lontane.

14 Strazzari “Le fiabe e i racconti hanno le gambe lunghe, viaggiano attraverso i confini del mondo…” G. Favaro

15 Strazzari Le fiabe come resistenza al potere La fiaba berbera in funzione anticoloniale francese, contro le fiabe francesi, come percorso di ricerca della propria identità. Il leone, il re Lo sciacallo la bestia nera del potere, l’arma segreta del re Il riccio, piccolo e ultimo degli animali, simbolo dei dominati, preferisce morire che restare prigioniero

16 Strazzari La FIABA Lo sciacallo e il riccio una fiaba berbera

17 Strazzari VARIAZIONI sul TEMA Esercizi preliminari : -Dare una sequenza di immagini che illustrano la storia, provare a scrivere la storia -Scrivere la storia dello sciacallo e del riccio utilizzando le seguenti parole : Sciacallo, riccio, fico, fuoco, mare, incendio, tragedia, giovane, vecchio, strada. camminare, mangiare Attenzione ! La favola non deve essere più lunga di 15 righe!

18 Strazzari ESERCIZI linguistici Racconta la storia : Al tempo presente Mettendo un aggettivo qualificativo accanto ad ogni nome Utilizzando il discorso indiretto Ricostruisci la storia: da sequenze date alla rinfusa

19 Strazzari ESERCIZI linguistici Dare il testo con degli spazi da completare : Inserendo gli articoli mancanti Inserendo le preposizioni mancanti Inserendo i verbi dati alla fine alla rinfusa

20 Strazzari IL PUNTO DI VISTA Racconta la storia : Dal punto di vista dello sciacallo Dal punto di vista del riccio Dal punto di vista del fico Usa la prima persona singolare!

21 Strazzari TRADURRE Traduci la storia nella tua lingua… Se questi animali non ci sono nel tuo Paese o nelle favole del tuo Paese, sostituiscili con quelli a te più noti… (per es. la volpe, il lupo, il leone ecc…)


Scaricare ppt "Strazzari La FIABA “Cosa ti fa pensare che ti darò il fuoco?”chiese la Baba Jaga a Vassilissa “Perché ho chiesto”rispose Vassilissa Fiaba russa."

Presentazioni simili


Annunci Google