La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

“idee nuove, cose buone” Slide 4.1.1. 1. LA STORIA 19501960 oggi 1970198020001990 1940 2. MISSIONValori chiave 3. STRUTTURA Figure di rilievo Ferrero.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "“idee nuove, cose buone” Slide 4.1.1. 1. LA STORIA 19501960 oggi 1970198020001990 1940 2. MISSIONValori chiave 3. STRUTTURA Figure di rilievo Ferrero."— Transcript della presentazione:

1 “idee nuove, cose buone” Slide 4.1.1

2 1. LA STORIA oggi MISSIONValori chiave 3. STRUTTURA Figure di rilievo Ferrero nel mondo Azionariato e partecipazioni 4. STRATEGIE Innovazione di prodotto Messaggi indimenticabili Rivoluzione del packaging Vocazione globale e locale 5. DATI ECONOMICI

3 GLI ANNI 40: GLI INIZI : Pietro Ferrero e il laboratorio di Via Rattizzi, Alba, Piemonte 1946: i tempi duri della guerra e la grande invenzione, la PASTA GIANDIUIA 1946: con la sede di via Vivaro, il 14 maggio nasce ufficialmente la FERRERO 1948: un’alluvione rischia di compromettere il successo, ma i dipendenti spalano melma e fango insieme ai fratelli Ferrero salvando la fabbrica 1949: morte di Pietro Ferrero. Il testimone passa al fratello Giovanni, inventore dell’efficiente rete di vendita.

4 GLI ANNI 50: IL GENIO FERRERO... SUPERCREMA: prove generali di Nutella : da Gianduja al nuovo marchio “FERRERO” La Ferrero GmbH e lo stabilimento di Stadtallendorf, Germania: inizia l’espansione estera con CREMALA e MON CHERI 1957: morte di Giovanni e subentro di Michele figlio di Pietro: il vero genio Ferrero

5 GLI ANNI 60: LA RIVOLUZIONE! Gli anni della grande espansione, da Milano a New York e delle réclame in TV con Jo Condor e il Gigante Buono 1964: la NUTELLA! 1967: Ferrero al Giro d’Italia“per addolcire gli arrivi di tappa dopo aver addolcito i palati di mezzo mondo” 1968: è l’ora del caffè anche lontano dal bar con POCKET COFFEE e del “più latte e meno cacao”, la rivoluzione KINDER! 1969: TIC TAC, diversificazione e rivoluzione del packaging

6 GLI ANNI 70: L’ERA MODERNA Nuovi prodotti e nuovi mercati: modernizzazione e ancora espansione, dall’Austria all’Asia e all’Australia! 1972: continua la rivoluzione di prodotto e packaging con ESTATHÉ La KINDER DIVISION: “più latte meno cacao” non è solo uno slogan, ma una vera via per il successo che dà origine a una serie di prodotti-impresa destinati a lasciare il segno

7 ANNI 80: IL LUSSO PER TUTTI : il maggiordomo Ambrogio e l’oro di FERRERO ROCHER, il prodotto sofisticato che tutti si possono permettere 1983: “lavorare, creare, donare”, è la fondazione Ferrero 1985: due nuovi stabilimenti nel Sud Italia, Balvano e Avellino, il secondo darà lavoro alle popolazioni colpite dal terremoto

8 ANNI 90: LA NUOVA GENERAZIONE Un gruppo sempre in espansione: dall’Ungheria al Brasile 1990: “vinci campione”, Ferrero ai mondiali di calcio : KINDER FETTA AL LATTE, KINDER PINGUÍ e KINDER PARADISO. Sono le merende “fresche”. 1994: come 46 anni prima i dipendenti lavorano accanto a manager e famiglia per salvare la fabbrica dall’alluvione 1997: la terza generazione Ferrero, Pietro e Giovanni, figli di Michele

9 ANNI 2000: COMPLEANNI CELEBRI Con l’arrivo del terzo millennio si rafforza la crescita e la vocazione internazionale: sfida al mercato NAFTA con lo stabilimento di Brantford, Ontario 2004: 40 anni di NUTELLA e 30 di KINDER SORPRESA! 2005: nel giorno del suo compleanno Michele Ferrero aggiunge al titolo di Cavaliere del Lavoro quello di Cavaliere di Gran Croce : GRAN SOLEIL, FERRERO GARDEN e RONDNOIR 2009: secondo Reputation Institute di New York Ferrero è la società al mondo che gode della migliore reputazione e affidabilità 2011: Pietro Ferrero muore tragicamente in Sud Africa, Giovanni Ferrero a condurre l’azienda con successo.

10 OGGI: ECCELLENZA ITALIANA Terzo Gruppo al mondo nei prodotti dolciari al cioccolato, primo in Europa Occidentale 72 società consolidate, di cui 38 operative,15 stabilimenti produttivi e 3 operanti dell’ambito delle Imprese Sociali, che servono oltre 100 mercati finali di sbocco L’ultimo fatturato consolidato è di milioni di euro e impiega quasi dipendenti Costante impegno in innovazione, ricerca e sviluppo. Investimenti in campo energetico e della sostenibilità ambientale. Iniziative nei paesi meno sviluppati tramite il modello delle Imprese Sociali Ferrero

11 MISSION... Prodotti frutto di idee innovative, quindi spesso inimitabili pur essendo di larghissima diffusione, entrati a far parte della storia del costume di molti paesi, dove sono a volte considerati autentiche icone...

12 VALORI CHIAVE DI FERRERO: Qualità elevatissima, cura artigianale, freschezza del prodotto e accurata selezione delle migliori materie prime Un vero rapporto di fiducia e un meccanismo di fedeltà reciproco con il cliente Attenzione alla sicurezza alimentare e all’ambiente, al sociale, alle comunità locali in cui opera e alle proprie risorse umane Vocazione internazionale e attenzione per il territorio locale

13 STRUTTURA DEL GRUPPO “I punti cardinali che contraddistinguono la storia e la crescita del Gruppo Ferrero sono la continuità nella proprietà familiare e la conquista di nuovi mercati, anche mediante la creazione di nuovi stabilimenti, accompagnate dall’alta qualità e dalla costante innovazione dei prodotti”

14 PARTECIPAZIONI Giovanni Ferrero (Global Ultimate Owner) FERRERO INTERNATIONAL SA Self Owned Ferrero Spa ENERGHE SPA FERRERO (SCHWEIZ) AG FERRERO MARKETING SERVICES LLC 100% 99,99% 100%

15 AZIONARIATO

16 PARTECIPAZIONI

17

18 FIGURE DI RILIEVO

19 FERRERO NEL MONDO

20 RISULTATI ECCELLENTI PRODUZIONE in quintali FATTURATO FERRERO INTERNATIONAL €/

21 STRATEGIE VINCENTI: INNOVAZIONE REALE DI PRODOTTO in grado di aprire grandi aree di consumo e di porre alte barriere all’ingresso della concorrenza: tecnologia, innovazione, costo

22 STRATEGIE VINCENTI: SPOT TELEVISIVI, RÉCLAME E MESSAGGI INDIMENTICABILI, partecipazione a eventi sportivi di grande risonanza: GIRO D’ITALIA1967, MONDIALE DI CALCIO ITALIA 90 + LATTE - CACAO

23 STRATEGIE VINCENTI: RIVOLUZIONE DEL PACKAGING, la confezione che aumenta il valore percepito del prodotto: il lusso accessibile di Rocher, la praticità di Estathé, la genialità di Tic Tac

24 STRATEGIE VINCENTI: FERRERO É “GLOCAL” cioè un’azienda insieme globale e locale, attenta allo sviluppo internazionale, ma anche al suo rapporto con il territorio

25 DATI ECONOMICI (FERRERO SPA) BILANCIO NON CONSOLIDATO AL 31/08 12 MESI

26 DATI ECONOMICI MEDIA (7 anni) Fatturato EBITDA Utile netto Totale attività Patrimonio netto Posizione finanziaria netta Leverage (rapporto di indebitamento) 2,722,603,065,014,454,063,32 3,6 ROS (%) 8,948,158,166,316,906,217,69 7,48 ROA (%) 12,0810,7811,1710,0912,7612,4616,69 12,29 ROE (%) 15,0420,1720,2933,1428,2025,9447,68 27,21

27 UTILE NETTO

28 FATTURATO

29 DIPENDENTI MEDIA (7 anni)

30 CONFRONTO FRA INDICI

31 SINTESI  Ferrero continua a conseguire risultati eccellenti pur in un settore maturo e in un momento di crisi internazionale.  I marchi di Ferrero consolidano le loro quote di mercato grazie all’identificazione intrinseca tra prodotto generale e prodotto Ferrero.  Gli investimenti di Ferrero continuano ad inventare e sperimentare nuovi prodotti senza trascurare innovazioni anche sui prodotti storici che l’hanno resa celebre.  La filosofia“Glocal” consente una gestione familiare in tempi in cui la finanza pretende di prendere il posto della produzione.  Ferrero non intende quotarsi in borsa nonostante il suo successo sia pressoché internazionale, per non perdere la sua autonomia nelle scelte.  Il successo non deriva da acquisizioni o scalate ad aziende altrui, ma dalla sapiente imprenditorialità della famiglia.


Scaricare ppt "“idee nuove, cose buone” Slide 4.1.1. 1. LA STORIA 19501960 oggi 1970198020001990 1940 2. MISSIONValori chiave 3. STRUTTURA Figure di rilievo Ferrero."

Presentazioni simili


Annunci Google