La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Economia Cattedra di Programmazione e Controllo Prof. Armando Buccellato a.a. 2006/2007 Dott.ssa Cinzia.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Economia Cattedra di Programmazione e Controllo Prof. Armando Buccellato a.a. 2006/2007 Dott.ssa Cinzia."— Transcript della presentazione:

1 1 Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Economia Cattedra di Programmazione e Controllo Prof. Armando Buccellato a.a. 2006/2007 Dott.ssa Cinzia Usai Presentazione 1/ aprile 2007

2 2 Sommario 1. I seminari sul Caso AZIRA 1.1 Obiettivo 1.2 Calendario 1.3 Struttura 2. Presentazione azienda 2.1 Corporate governance 2.2 Strategia Swot Analysis

3 3 Far acquisire agli studenti gli strumenti tecnico-logico-operativi delle analisi di bilancio mediante loro diretta partecipazione alla risoluzione del caso aziendale I seminari … l’obiettivo

4 4 DataOraAulaArgomento 1 SAB 14/04/ A - Presentazione caso AZIRA - Presentazione caso AZIRA - Analisi di bilancio: riclassificazione - Analisi di bilancio: riclassificazione 2 SAB 21/04/ A - Modelling - Modelling - Casi speciali: il leasing - Casi speciali: il leasing 3 SAB 28/04/ A - Modelling - Modelling - Casi speciali: imposte, contributi, - Casi speciali: imposte, contributi, componenti straordinari componenti straordinari 4 VEN 18/05/ Analisi di bilancio: Indici di struttura Analisi di bilancio: Indici di struttura patrim-finanz, di liquidità, di reddit patrim-finanz, di liquidità, di reddit 5 VEN 25/05/ Analisi di bilancio: sintesi Analisi di bilancio: sintesi … il calendario

5 5 … la struttura DataOraTutorStudenti 1SAB14/04/ Presentazione caso az.le - Presentazione caso az.le Analisi di bilancio: riclassific 2 SAB 21/04/ Modelling - Modelling - Casi speciali: il leasing - Casi speciali: il leasing SAB 28/04/ Modelling - Modelling - Casi speciali: imposte, - Casi speciali: imposte, contributi, compon straord. contributi, compon straord VEN 18/05/ Risoluzione caso aziendale: Risoluzione caso aziendale: riclasific, indici di struttura, di liquidità, riclasific, indici di struttura, di liquidità, di rotaz e di redditività di rotaz e di redditività VEN 25/05/ Risoluzione caso aziendale: Risoluzione caso aziendale: sintesi sintesi

6 6 Presentazione azienda Nasce inizi anni ’90° Opera a Macomer (NU) Settore di attività: calzetteria, seamless underware E’ il più importante polo produttivo del Gruppo Real Gruppo Real: - Calz. Real Spa (Castel Goffredo) - Calzificio Queen Spa - Euro 2000 Srl (Borore-NU) - Eleonyl (Brasile) Azira, Mi piaci, Glizy, Private Label

7 7 Corporate governance Azionisti (shareholders) Consiglio di Amministrazione Collegio Sindacale - Calzificio Real S.p.A. (13,08%) - Fin Laer S.r.l. (86,92%) - Sig.Sergio Casella (Presidente) - Sig. Celso Torri (Ammin.tore Delegato) - Rag. Domenico Falchi (Consigliere) - Prof. A. Buccellato (Presidente) - Dott. E. Rinaldi (Sindaco effettivo) - Rag. G. Porcu (Sindaco effettivo)

8 8 SOGGETTO GIURIDICO SOGGETTO ECONOMICO Persona fisica o giuridica a cui fanno capo i diritti e le obbligazioni derivanti dallo svolgimento dell’attività aziendale Chi, nei fatti, riesce a controllare l’attività aziendale, condizionandone le scelte di fondo (Chi comanda?) S.p.A.CdA

9 9 La strategia  Diversificazione merceologica con pricing differenziato;  Innovazione di prodotto;  Riduzione costi di fabbricazione e miglioramento della qualità dei prodotti offerti.

10 10 Recentemente …  Obiettivo di mantenere in Italia (Macomer) solo la produzione automatizzata di prodotti di qualità;  trasferire in Serbia le produzioni ad alta intensità di manodopera;  fine inizi 2007: trasferimento in Serbia dei macchinari, con contratti di locazione.

11 11 S.W.O.T. Analysis … analizzare le condizioni di mercato ed i valori d’impresa, per mettere in relazione le opportunità e le minacce del settore con i punti di forza e di debolezza specifici dell’azienda …

12 12 … le condizioni di mercato I clienti Uomini e donne, ma soprattutto donne; diverse fasce di età; diverse esigenze e domanda differenziata (prodotti classici, prodotti a prezzi contenuti, prodotti di qualità, prodotti alla moda, prodotti sanitari).

13 13 I fornitori Fornitori di materie prime; fornitori di macchinari (macchine circolari per calze e per maglieria seamlesswear).

14 14 I prodotti Differenziazione merceologica; i prodotti possono essere ricondotti alle seguenti tipologie: calzetteria, intimo seamless; innovazione di prodotto: notevoli sforzi sono fatti in attività di R&S per realizzare nuovi prodotti; alcuni esempi di progetti innovativi: calzetteria elastica a compressione, calzetteria a doppio strato con fili metallici e filati speciali, corpini riducenti anticellulite con fili metallici, maglieria ad impiego protettivo e preventivo; proposizione di prezzi, marchi e collezioni differenti:

15 15 I nuovi competitors Piccoli produttori potrebbero decidere di fondersi e dar vita a degli aggregati capaci di contrastare le aziende attualmente operanti; minaccia del forte aumento della capacità produttiva in Cina, Turchia e altri paesi dell’Est Europeo.

16 16 I concorrenti Calzedonia; Gruppo CSP International (marchi: Sanpellegrino, Oroblu, Lepel, Le Bourget); Golden Lady Company S.p.A. (marchi: Sisi, Golden Lady, Omsa, Philippe Matignon); altri.

17 17 OPPORTUNITA’MINACCE favorevole accoglienza di prodotti innovativi; crisi calzetteria capace di scoraggiare l’ingresso di nuovi concorrenti (barriera all’entrata); interventi per il rischio “dumping” Cina. diminuzione capacità di spendita; recessione nel settore della calzetteria; aumento concorrenza straniera (Cina, Russia, Corea del Sud, India) e minori opportunità di export; aumento della capacità produttiva in Cina, per prodotti di fascia medio- bassa; fenomeno della concentrazione industriale (fusioni).

18 18 … i valori d’impresa Attività correnti Attività materiali Risorse intangibili Attività intangibili (in bilancio)(non in bilancio) R&S Canali di distribuzione Immagine di mercato Relazioni con clienti e fornitori Diritti di brevetto ind.le Concessioni, licenze, marchi

19 19 PUNTI DI FORZAPUNTI DI DEBOLEZZA diversificazione prodotti, qualità, prezzi; propensione all’innovazione; politica pluricanale; ottimizzazione dei sistemi di produzione per migliorare l’efficienza; mantenimento di un rapporto qualità/prezzo elevato; processo di riorganizzazione in atto; nuovo software per la gestione informatizzata del magazzino. stagionalità del mercato; fenomeno dell’assenteismo.


Scaricare ppt "1 Università degli Studi di Cagliari Facoltà di Economia Cattedra di Programmazione e Controllo Prof. Armando Buccellato a.a. 2006/2007 Dott.ssa Cinzia."

Presentazioni simili


Annunci Google