La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

02 - Climatologia Scuola di Architettura e Design “Eduardo Vittoria” LM-4 – Architettura Laboratorio di pianificazione della città e del paesaggio Modulo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "02 - Climatologia Scuola di Architettura e Design “Eduardo Vittoria” LM-4 – Architettura Laboratorio di pianificazione della città e del paesaggio Modulo."— Transcript della presentazione:

1 02 - Climatologia Scuola di Architettura e Design “Eduardo Vittoria” LM-4 – Architettura Laboratorio di pianificazione della città e del paesaggio Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci

2 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Premesse La Climatologia, materia tipica delle Scienze naturali, studia la distribuzione e la variazione areale e temporale dei valori medi dei fattori del clima (temperature, precipitazioni, venti, umidità, pressione, insolazione ecc.); si tratta di una scienza completamente diversa dalla Meteorologia, che invece studia l’evoluzione a brevissimo termine di singoli fenomeni atmosferici ed è una branca della Fisica dell’Atmosfera. Lo studio e la classificazione di un clima richiedono procedure scientifiche lunghe e complesse, dati i molteplici elementi che lo caratterizzano e fattori che lo determinano. La caratterizzazione climatica può essere riferita a: grandi territori della superficie terrestre, distinti per fasce di latitudine e/o altitudine (clima zonale). ”area vasta”, individuata sulla base di caratteristici e ricorrenti assetti geografici (clima regionale); singole località (microclima); porzioni di territorio molto limitate (topoclima).

3 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Il Sole circa 5’700 °C circa -270 °C -23 °C °C 20 °C °C

4 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – La radiazione solare Partendo dalla Legge di Stefan e dalla Legge di Planck, è possibile dedurre che la lunghezza dell’onda elettromagnetica emessa da un corpo è proporzionale alla quarta potenza dell’inverso della sua temperatura. λ = 1/ T4

5 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Spettro della REM

6 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Interazioni della REM con la materia La REM, incontrando la materia, può essere: TRASMESSA (corpo trasparente) RIFLESSA (corpo “chiaro”) ASSORBITA (corpo “scuro”) Per la legge della conservazione dell’energia: I = T + R + A I R A T

7 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Assorbimento e riemissione della REM La radiazione assorbita provoca alterazioni a livello atomico, molecolare e strutturale che comportano un incremento dell'energia. Questa si riflette nel riscaldamento del corpo che, quindi, emetterà REM compatibile con la sua nuova temperatura. La Terra, che ha una temperatura media di circa 300°K, ri-emette nella lunghezza d'onda dell'Infrarosso termico.

8 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Riscaldamento dell’aria L'aria è trasparente alla REM emessa dal Sole, per cui il suo riscaldamento per insolazione è minimo, mentre è molto più assorbente rispetto alle radiazioni a bassa frequenza dell' IR termico, per cui il riscaldamento dell'aria dipende soprattutto dalla riemissione da parte di terra ed acqua. L'atmosfera (soprattutto CO 2 e vapore acqueo) non è trasparente all'infrarosso termico (effetto serra)

9 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – I gas serra

10 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – L’effetto serra

11 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – L’atmosfera terrestre L'atmosfera terrestre può essere suddivisa in 5 livelli concentrici, con pressione progressivamente decrescente. Tutti i fenomeni meterorici avvengono solo entro la troposfera, che è composta principalmente di azoto (78%) e ossigeno (21%); tra gli altri componenti, sono particolarmente importanti i gas serra come l'anidride carbonica (0.035%) ed il vapor acqueo (tra 0% e 6%).

12 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Gradiente termico verticale Nella troposfera, in media, la temperatura decresce di 6.5 °C per ogni km di quota.

13 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Spessore della troposfera A causa della rotazione terrestre, la troposfera ha uno spessore variabile da circa 8 km ai Poli a circa 17 km all'Equatore

14 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Stagioni L'alternarsi delle stagioni è la conseguenza dell'inclinazione dell'asse terrestre rispetto al piano dell'orbita che compie intorno al Sole

15 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Insolazione e temperatura L’insolazione dipende soprattutto dalla latitudine, dalla stagione, dalla copertura nuvolosa e dall'esposizione del terreno. La temperatura, a sua volta, dipende dall’insolazione

16 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Inclinazione dell’asse terrestre L'effetto complessivo dell'inclinazione dell'asse terrestre consiste in un incremento dell'insolazione alle alte latitudini ed una sua diminuzione alle basse latitudini. Di conseguenza, si ha anche un'analoga variazione nelle temperature medie.

17 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Distribuzione delle temperature

18 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Differenze terra / acqua La terra, in generale, si riscalda e si raffredda più rapidamente dell'acqua per diversi motivi: Nell'acqua la REM penetra più profondamente Nell'acqua sono possibili moti di rimescolamento L'acqua ha un calore specifico più elevato Sull'acqua l'evaporazione è massima Di conseguenza, nei momenti più caldi (primo pomeriggio / estate) la terraferma tende ad essere più calda del mare; nei momenti più freddi (notte, inverno), invece, tende ad essere più fredda.

19 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Sollevamento adiabatico Una massa d'aria riscaldata tende ad espandersi per la sua maggiore energia cinetica. Espandendosi, diminuisce la propria densità per cui comincia a sollevarsi (principio di Archimede) ed a raffreddarsi “quasi adiabaticamente”, ovvero senza scambiare sensibili quantità di calore con l’esterno (solo minor calore per unità di volume). Salendo, incontra masse d'aria a pressione inferiore, per cui continua ad espandersi, sempre senza scambiare calore con le masse circostanti (processo adiabatico). Questa espansione-salita termina quando l'aria che risale raggiunge temperatura e pressione di quella circostante.

20 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Brezze di mare e di terra

21 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Centri di pressione stagionali Dato che l'aria calda tende salire, nelle aree più calde vengono a crearsi zone di bassa pressione e in quelle più fredde zone di alta pressione

22 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Sistemi di circolazione

23 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Forza di Coriolis

24 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Alta pressione polare e onde

25 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Ciclogenesi

26 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Cicloni e anticicloni

27 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Distribuzione dei venti

28 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Umidità atmosferica UMIDITA’ ASSOLUTA Grammi di vapore d’acqua per metro cubo d’aria UMIDITA’ MASSIMA (o di saturazione) Massima umidità assoluta senza condensazione UMIDITA’ RELATIVA Umidità assoluta * 100 / Umidità massima

29 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Fasi dell’acqua Per passare a fasi a maggiore libertà, l'acqua assorbe energia (calore latente) che cede quando torna a stati a minore libertà.

30 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Masse d’aria Temperatura ed umidità delle masse d'aria dipendono dalla loro area di origine

31 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Acqua precipitabile

32 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Sollevamento adiabatico e condensazione Una massa d'aria riscaldata tende ad espandersi. Espandendosi, si innalza e, quindi, si raffredda, aumentando così l'umidità relativa. Salendo, incontra masse d'aria a pressione inferiore, per cui continua a espandersi e a raffreddarsi adiabaticamente. Se si supera il livello di condensazione (quota a cui l'umidità relativa è del 100%) si cominciano a formare le nubi (agglomerati di acqua e/o ghiaccio).

33 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Gradienti verticali adiabatici Superato il livello di condensazione, il passaggio di vapore d’acqua alla fase liquida rilascia calore, per cui il raffreddamento della massa d’aria in ascesa segue il gradiente verticale adiabatico di saturazione

34 Laboratorio di Pianificazione della Città e del Paesaggio - Modulo “Geomorfologia del Paesaggio” Prof. Carlo Bisci Climatologia – Tipi di nubi


Scaricare ppt "02 - Climatologia Scuola di Architettura e Design “Eduardo Vittoria” LM-4 – Architettura Laboratorio di pianificazione della città e del paesaggio Modulo."

Presentazioni simili


Annunci Google