La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

JACK MEZIROW Apprendimento e trasformazione (capp. 6 – 7)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "JACK MEZIROW Apprendimento e trasformazione (capp. 6 – 7)"— Transcript della presentazione:

1 JACK MEZIROW Apprendimento e trasformazione (capp. 6 – 7)

2 6. La trasformazione delle prospettive Apprendimento trasformativo Trasformazione degli schemi di significato Critica di: Contenuti Processi del problem solving Apprendimento trasformativo Trasformazione delle prospettive di significato Critica di: Premesse del problem solving

3 6. La trasformazione delle prospettive Preadolescenti Decodificano gli automatismi biologici Codificano gli automatismi culturali Adulti Evoluzione delle prospettive di significato Più inclusive, discriminanti, integrative e permeabili ((solitamente dopo i 30 anni) Esaminano criticamente le strutture culturali

4 6. La trasformazione delle prospettive Sviluppo del pensiero astratto istruzione Decentrazione; decontestualizzazione; costruzione d’identità

5 6. La trasformazione delle prospettive Sviluppo nell’anzianità: acquisto e non perdita di funzioni cognitive Consapevolezza del contesto Analisi più approfondita delle premesse Integrazione tra logica e sentimenti

6 6. La trasformazione delle prospettive Bisogno di costruire e trasformare il significato Logica ortogenetica (improntata allo sviluppo naturale) finalizzata all’efficienza adattiva

7 6. La trasformazione delle prospettive “Recupero dell’elemento personale” Chiarimento delle influenze della formazione prelinguistica Autoriflessione critica Sviluppo del pensiero riflessivo

8 6. La trasformazione delle prospettive: nell’apprendimento trasformativo Dilemma disorientante Concetto modificato del Sé

9 6. La trasformazione delle prospettive Indici del processo trasformativo Ricerca di assistenza presso fonti di conoscenza Atteggiamento più critico Approccio alle figure d’aiuto quali risorse e non quali autorità Verifica degli assunti Nuovi modelli di comportamento Maggiore consapevolezza Forme di assistenza compatibili col proprio stile di apprendimento

10 6. La trasformazione delle prospettive Apprendimento trasformativo Condizioni di marginalità (specie se volontaria) Processo sociale che si compie in relazione con gli altri Questi, tuttavia, non hanno un ruolo determinante Trasformazione delle prospettive

11 6. La trasformazione delle prospettive Datori di lavoro Possono avere un ruolo di guida nell’apprendimento trasformativo Lo sviluppo di consapevolezza in un gruppo comporta: Riconoscimento dell’oppressione Riflessione critica sull’esperienza personale Legittimazione della propria conoscenza Omogeneità del gruppo Riflessione sui rapporti di potere e di uguaglianza nel gruppo

12 6. La trasformazione delle prospettive I movimenti di azione sociale Acuiscono i dilemmi Legittimano prospettive alternative Fruiscono del contributo di persone che hanno vissuto trasformazioni importanti L’adesione alle cause sociali Motivano prepotentemente all’apprendimento

13 6. La trasformazione delle prospettive Nei gruppi in cui prevale una lealtà organica e non contrattuale l’apprendimento trasformativo viene ostacolato Groupthink Per essi l’educazione non può e non deve tendere alla trasformazione sociale ma al cambiamento delle prospettive personali Nuovi movimenti sociali

14 7. Promuovere l’apprendimento trasformativo negli adulti Obiettivi dell’educazione degli adulti: aiutare a divenire Più criticamente riflessivi Partecipare alla dialettica razionale e all’azione Acquisire prospettive di significato più inclusive, più discriminanti, più permeabili e più integrative

15 7. Promuovere l’apprendimento trasformativo negli adulti: Le funzioni dell’educatore degli adulti Principale Promuovere la riflessione sugli schemi e le prospettive di significato Collaterale Costruire comunità di dialogo critico, in cui vigano condizioni ideali d’apprendimento Etica Imprevedibilità delle conseguenze

16 7. Promuovere l’apprendimento trasformativo negli adulti L’educatore: aspetti etici È etico non indurre o manipolare i discenti verso il proprio punto di vista L’educatore tuttavia, non è costretto a seguire il discente verso un percorso che non collima con i propri convincimenti morali L’educatore: aspetti psicologici È necessaria la competenza per superare le distorsioni psicologiche delle premesse Va, tuttavia, distinto, ciò che esula dalle proprie competenze e deve essere affidato a trattamenti di tipo psicoterapico

17 7. Promuovere l’apprendimento trasformativo negli adulti Riflessione sulle distorsioni socioculturali Apprendimento trasformativo Cambiamenti nelle relazioni, organizzazioni Azione sociale Sistemi politici, economici e culturali Azione sociale collettiva

18 7. Promuovere l’apprendimento trasformativo negli adulti Educazione degli adulti (compiti specialistici e generali) LibertàDemocraziaUguaglianzaGiustizia Cooperazione sociale

19 7. Promuovere l’apprendimento trasformativo negli adulti MODELLO COMUNICATIVO MODELLO STRUMENTALE PROCESSO DI APPRENDIMENTO E INTERVENTO EDUCATIVO - Analisi dei bisogni - Fissazione degli obiettivi - Determinazione della disponibilità all’apprendimento - Definizione del programma didattico - Erogazione del programma - Valutazione dei risultati

20 7. Promuovere l’apprendimento trasformativo negli adulti Maggiori conoscenze; più libertà; prospettive di significato meno distorte Interessi autentici che emergono in base all’analisi dei bisogni Concetto del Sé; “vita sana”

21 7. Promuovere l’apprendimento trasformativo degli adulti Valutazione dei risultati: modifiche nelle prospettive di significato Cambiamenti negli - interessi - obiettivi - consapevolezza dei problemi - consapevolezza dei contesti - riflessività critica e nell’azione - apertura a prospettive alternative - capacità di partecipare alla dialettica razionale - disponibilità ad accettare la validazione consensuale


Scaricare ppt "JACK MEZIROW Apprendimento e trasformazione (capp. 6 – 7)"

Presentazioni simili


Annunci Google