La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Evoluzione della pa Prof. Avv. Francesco de Leonardis.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Evoluzione della pa Prof. Avv. Francesco de Leonardis."— Transcript della presentazione:

1 Evoluzione della pa Prof. Avv. Francesco de Leonardis

2 La p.a. e la sua evoluzione Capitolo 1 di Scoca Dalle organizzazioni degli Stati preunitari (lombardo, toscano, napoletano) allo Stato unitario (si recepisce il modello piemontese) nel 1860 Perché prevale il modello piemontese?

3 Ragioni di prevalenza Unico stato costituzionale (Statuto 1848) Chiari i rapporti Parlamento esecutivo Poteri del sovrano Organizzazione amm.va e resp.ministeriale Amm.ne centrale e periferica Legislazione aggiornata: leggi del 1853 e del 1859

4 Leggi del 1853 Riforma dell’amm.ne statale secondo il principio dell’uniformità amm.va (Ministero) Ordinamento accentrato

5 Leggi del 1859 Ordinamento comunale e provinciale Consiglio di stato Corte dei conti Contenzioso amministrativo Ordinamento giudiziario Codici penale, procedura penale e proc.civ.

6 Caratteri amm.ne piemontese Stato, provincia e Comune + pochissimi enti pubblici perlopiù associativi (ordini prof. E camere di commercio) Pubblico è uguale a statale Amm.ne diretta=Stato; amm.ne indiretta=prov.e comuni Prov.e comuni membra dello Stato

7 Uniformità Ministeri articolati in direzioni e sezioni; a livello periferico in Prefetture e sottoprefetture Province tutte uguali ad un unico modello Assenza di autonomia ai livelli più bassi

8 Dopo l’unificazione Legge 20 marzo 1865, n (un articolo e sei allegati) Amm.ne prov.le e com.le Sicurezza e sanità Lavori pubblici Consiglio di stato Abolizione contenzioso Crispi rende elettive cariche di Sindaco e Presid. Prov.

9 Evoluzioni inizi 900 Raddoppio direzioni generali Nascita delle aziende autonome (nazionalizzazione ferrovie; compiti operativi non potevano essere svolti dai ministeri) Nascita delle aziende municipalizzate (illuminazione, acquedotti, tpl) Nuovi enti pubblici (ventennio fascista: INPS, INAM-malattie; INAIL, IRI; poi INA; Sindaco e Presid.prov. Nominati governo)

10 Le regioni Carta cost. entrata in vigore il 1 gennaio 1948 Previsione delle Regioni con poteri legislativi (art. 117) poi istituite negli anni 70 Vari trasferimenti di funzioni dallo Stato alle Regioni (1972, 1977, 1997)

11 Evoluzioni anni 90 Separazione politica-amministrazione Riordino presid.consiglio Cambiamento numero ministeri (da 19 a 12; poi 14) Introduzione agenzie Elezione diretta sindaco e pres.prov. privatizzazioni

12 Anni 2000 Modifica titolo V nel 2001 (autonomia forte) Autorità indipendenti (AEEG; Autorità per le garanzie nelle comunicazioni; Garante protezione dati personali; CONSOB; autorità garante conc.e mercato) Amministrazioni europee

13 La Cost. e la p.a. Art. 5 e 114 (pluralismo autonomistico; deconcentrazione; decentramento autarchico) Art. 95 (funzione di governo) ma anche per le Regioni e enti locali Art. 97, comma 2 (funzione di amministrazione)


Scaricare ppt "Evoluzione della pa Prof. Avv. Francesco de Leonardis."

Presentazioni simili


Annunci Google