La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

“Innovare si può” (anche con poche risorse) Una Scuola SMART per una Comunità che cresce (storia di un percorso 2006-2014) Direzione Didattica Statale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "“Innovare si può” (anche con poche risorse) Una Scuola SMART per una Comunità che cresce (storia di un percorso 2006-2014) Direzione Didattica Statale."— Transcript della presentazione:

1 “Innovare si può” (anche con poche risorse) Una Scuola SMART per una Comunità che cresce (storia di un percorso ) Direzione Didattica Statale “San Filippo” Via Borgo Inferiore Città di Castello (PG) Umbria Città di Castello (PG) Umbria Label europeo per le lingue 2009 Label nazionale “L’Europa cambia la scuola” 2010 E-twinnig quality label 2012 Scuola ___ riconoscimenti ___ ___ riconoscimenti ___

2 Alta Valle del Tevere umbra Sc. Infanzia Montedoro ” Sc. Infanzia Cavour - Prato Sc. Infanzia "Le Matite” Sc. Infanzia San Secondo Sc. Infanzia San Martin d'Upò Sc. Infanzia Monte S.Maria Tiberina Sc. Primaria “ San Filippo ” Sc. Primaria Martiri della Libertà Sc. Primaria Rignaldello Sc. Primaria Promano Sc. Primaria San Secondo Sc. Primaria Monte S.Maria Tiberina 6 plessi di Scuola Primaria 6 Plessi di Scuola dell’Infanzia Dislocati nei comuni di Città di Castello e Monte Santa Maria Tiberina Il Quadro di riferimento: Ambito geografico

3 Il mondo sta cambiando velocemente: Stiamo entrando in una “Modernità liquida” (Z. Bauman) Cambiano le relazioni sociali Aumenta il bisogno di educazione (“ Nell’educazione un tesoro "J. Delors) Cambiano i bisogni educativi Il Quadro di riferimento: Contesto sociale

4 Molte culture nella scuola: Complessità ma anche opportunità Il Quadro di riferimento: Contesto sociale

5 Valori forti condivisi per costruire una nuova comunità Educazione all’Interculturalità per la cittadinanza globale Acquisizione competenze in italiano come lingua veicolare (per alunni immigrati nel nostro territorio e le loro famiglie). Acquisizione competenze in inglese (francese/spagnolo/…) come lingua veicolare (per tutti) Acquisire competenze nelle ICT (Information Communication Tecnologies) per comunicare globalmente Bisogni educativi emergenti: (le lingue e le tecnologie dell’informazione sono strumenti per la cittadinanza globale Valori condivisi e praticati orientano il processo educativo)

6 Le FINALITA’ dell’asse Cosmpopolis Sviluppare in sé i valori della fratellanza e della cittadinanza universale; Sviluppare in sé i valori della fratellanza e della cittadinanza universale; Sviluppare competenze relazionali e prosociali Sviluppare competenze relazionali e prosociali Acquisire competenze per la cittadinanza in dimensione europea ed internazionale; Acquisire competenze per la cittadinanza in dimensione europea ed internazionale; Acquisire competenze in italiano come lingua di vita Acquisire competenze in italiano come lingua di vita Acquisire competenze per l’inglese come lingua veicolare e sviluppare plurilinguismo precoce Acquisire competenze per l’inglese come lingua veicolare e sviluppare plurilinguismo precoce Acquisire competenze nelle ICT (Information Communication Tecnologies) per comunicare globalmente Acquisire competenze nelle ICT (Information Communication Tecnologies) per comunicare globalmente Un POF a 2 facce per rispondere ai nuovi bisogni educativi:

7 Le risposte educative: Cosmo polis nel POF Linea di lavoro 1 Educazione Interculturale Il Mondo e le Sue Comunità: Promuovere i valori della fratellanza universale, l’inclusione e lo sviluppo sostenibile. Aprire le classi alle comunità pacifiche del mondo Servizio di mediazione culturale permanente

8 Le risposte educative: Cosmo polis nel POF Linea di lavoro 2 La Lingua Inglese come Lingua veicolare. 11 ore/settimana di inglese Certificazione A2 QCER (Ket for school) Videoconferenze sistematiche Assistente linguistico comenius /… Scambi

9 Le risposte educative: Obiettivi educativi: consentire ad almeno il 90% degli alunni in formazione di giungere al Livello A1 del Q.C.E.R con un primo modulo formativo consentire ad almeno il 60 % dei soggetti in formazione di giungere al Livello A2 del Q.C.E.R con un secondo modulo formativo La formazione continua poi nel gruppo classe fino al Livello B1 consentire ad almeno il 60% dei Genitori non italiani in formazione di giungere al Livello A1 del Q.C.E.R con un primo modulo formativo Cosmo polis nel POF Linea di lavoro 3 La Lingua Italiana come Lingua Seconda

10 Le risposte educative: Cosmo polis nel POF Linea di lavoro 4 DEurE (“motore” del processo di cambiamento) / / / / / / /14 E-Twinning Bilaterale con Australia Comenius “Plurilingualism” ( Comenius “Plurilingualism” (7 paesi europei) Bilaterale con Ecuador Daphne “Pro-save” Comenius “Sales” ( Comenius “Sales” (5 paesi europei) Comenius Regio Comenius Regio (Shumen Bulgaria) Scuola polo per l’Europa …

11 L’altra faccia della medaglia (del POF): Pro- socialità nel POF nel POF C’è bisogno emergente di educazione C’è bisogno emergente di educazione I valori orientano il processo educativo I valori orientano il processo educativo “I valori sono figli delle emozioni” “I valori sono figli delle emozioni” D. Goleman Le competenze relazionali sono competenza chiave Le competenze relazionali sono competenza chiave Per educare un bambino ci vuole un villaggio (=ricostruire la Comunità educante) Per educare un bambino ci vuole un villaggio (=ricostruire la Comunità educante)

12 The world is quickly changing: … The education and training are key factors for personal and social growth The values ​​ guide the educational process “The values ​​ are the children of the emotions " (D. Goleman) “To educate a child it takes a village”: (African proverb) The "peace code" can be an efficient tool for: Our way: Re-build the educational community to improve education and training for: 3. Promoting equity, social cohesion and active citizenship

13

14 Our peace code Listen to us Let’s make the peaceway. The word is a sound, the example is a thunder I am you, you are me Everybody’s got a special talent Don't worry say sorry! (Mistake is welcome There is always a solution) Get acclimatized Greeting is great I am you, you are me

15 Strategie e tecniche per la: ri-costruzione della comunità educante incrementando la continuità educativa orizzontale incrementando la continuità educativa verticale create and share

16 The values … The Educational Community The educational strategies Shares Frame the community

17 Code: Code: Asse: ALIMENTAZIONE Attivita: Archeocucina Nel mondo in cui siamo con le persone con cui stiamo

18 Code: Code: Asse: ALIMENTAZIONE Attivita: Fruttasballo

19 Io sono tu (e tu sei me) I am you, you are me

20 Gioco: Il sorriso è contagioso. Gioco: BRUCO CIECO

21 Le risposte educative: Cosmo polis nel POF Linea di lavoro 5 Competenze digitali Scuola e territorio 2.0 Smart schools in smart cities Scuola motore dell’innovazione Coinvolgere il territorio nell’innovazione digitale ” Costruire una rete di scuole ed istituzioni per realizzare una comunità educante 2.0 ed un curricolo verticale dai 3 ai 19 anni

22 ___ per costruire insieme una Comunità educante 2.0 (una nuova opportunità di crescita in rete per 4 scuole della città / in prospettiva per tutte le scuole tifernati ) 1. Una nuova organizzazione degli spazi e della didattica

23 2. Dotazioni tecnologiche all’avanguardia per consentire la piena interoperabilità digitale ___ per costruire insieme una Comunità educante 2.0 (una nuova opportunità di crescita in rete per 4 scuole della città / in prospettiva per tutte le scuole tifernati )

24 LIM / videoproiettori interattivi LIM / videoproiettori interattivi (spendendo 1/3 in meno ) e DONGLE I costi non sono proibitivi (meno di 500 €) Ed una nuova organizzazione didattica con il Bring Your Own Device (una nuova opportunità di crescita in rete per 4 scuole della città / in prospettiva per tutte le scuole tifernati )

25 3. Continuità didattica ed educativa verticale ed orizzontale ___ per costruire insieme una Comunità educante 2.0 (una nuova opportunità di crescita in rete per 4 scuole della città / in prospettiva per tutte le scuole tifernati )

26 4. Formazione/ ricerca-azione/ accompagnamento per i docenti che vogliono nuovi spazi professionali ___ per costruire insieme una Comunità educante 2.0 (la qualità la fanno le persone )

27 5.nuove opportunità di professionalizz azione / alternanza scuola lavoro e startup imprenditoriale su alcuni assi con le le ICT ___ per costruire insieme una Comunità educante 2.0 (una nuova opportunità di crescita in rete per 4 scuole della città / in prospettiva per tutte le scuole tifernati )

28 6. ricerca-azione su ICT e Bisogni educativi speciali per dare nuove opportunità di crescita a tutti ___ per costruire insieme una Comunità educante 2.0 (una nuova opportunità di crescita in rete per 4 scuole della città / in prospettiva per tutte le scuole tifernati )

29 7. un processo di dematerializzazione integrata dei flussi documentali delle varie scuole ___ per costruire insieme una Comunità educante 2.0 (una nuova opportunità di crescita in rete per 4 scuole della città / in prospettiva per tutte le scuole tifernati )

30 Coinvolgere il territorio (nuove opportunità di crescita per tutto il territorio) 1. Comuni (e Regione) easy per essere smart Investire risorse importanti per portare l’innovazione a sistema nell’intero territorio Coprogettazione dell’infrastruttura Cablaggio di tutti i plessi (30) di tutte le scuole (in collaborazione con la Regione Umbria ) Connessioni a banda larga (in collaborazione con la Regione Umbria ) “poi vediamo” Importante cofinanziamento ( € x il 2014, “poi vediamo” ) … ___ per costruire insieme una Comunità educante 2.0 ___

31 2. Comuni (e Regione) fast per essere smart (ascoltare e rispondere subito ) (ascoltare e rispondere subito ) Tempi MIUR Approvazione progetto Prima tranches finanziamento Finanziamento a saldo (*) Nonostante l’ottimo lavoro del Direttore di dipartimento e della struttura Tempi Reali (grazie al supporto del territorio) Disponibilità del Comune al supporto Progetto di Rete Cittadina Interventi rete WIFI Attivazioni ADSL Contatti con Regione per ”rimodulare” il progetto regionale di agenda digitale Nuova rete regionale a 100 Mbit … (*) Col supporto continuo dei tecnici comunali anche per le scuole superiori Giugno 2013 Luglio 2013 Settembre 2013 Ottobre 2013 Aprile 2014 Dicembre 2014 Quando avremo trovato i soldi per concludere il progetto ___ per costruire insieme una Comunità educante 2.0 ___

32 Coinvolgere il territorio 3. Non solo il Pubblico ascoltare e rispondere subito Centro studi Villa Montesca Città di Castello Centro Formazione Professionale “G.O. Bufalini” Città di Castello Lega Coop Umbria Confindustria Umbria – Sezione Territoriale Alta Valle del Tevere Fondazione Cassa di risparmio Città di Castello ___ per costruire insieme una Comunità educante 2.0 ___

33 e molto altro ancora … Con l’impegno di tanti insegnanti (ed altro personale) davvero speciali Con l’impegno di tanti insegnanti (ed altro personale) davvero speciali e nella consapevolezza che da soli non si può aiutare a crescere nessuno e nella consapevolezza che da soli non si può aiutare a crescere nessuno

34 Grazie per l’attenzione Direzione Didattica Statale “San Filippo” Via Borgo Inferiore Città di Castello (PG) Umbria Label europeo per le lingue 2009 Label nazionale “L’Europa cambia la scuola” 2010 E-twinnig quality label 2012 Scuola ___ riconoscimenti ___ ___ riconoscimenti ___ Avete ascoltato “The peace-code song” inno della nostra scuola (musica e testi nei nostri insegnanti)


Scaricare ppt "“Innovare si può” (anche con poche risorse) Una Scuola SMART per una Comunità che cresce (storia di un percorso 2006-2014) Direzione Didattica Statale."

Presentazioni simili


Annunci Google