La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

A.S. 2014/15 - Ins. Patrizia D’Errico referente Area musicale scuola primaria plesso Spinelli I.C. 28 Giovanni XXIII Aliotta Napoli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "A.S. 2014/15 - Ins. Patrizia D’Errico referente Area musicale scuola primaria plesso Spinelli I.C. 28 Giovanni XXIII Aliotta Napoli."— Transcript della presentazione:

1 A.S. 2014/15 - Ins. Patrizia D’Errico referente Area musicale scuola primaria plesso Spinelli I.C. 28 Giovanni XXIII Aliotta Napoli

2 menu La musica, nell’evoluzione della specie umana, ha caratterizzato la vita di gruppo fin dalla preistoria. Suoni e ritmi, ottenuti con conchiglie, con legnetti percossi l’uno contro l’altro o con flauti primitivi ricavati da una semplice canna, hanno accompagnato riti e cerimonie, in cui la danza, ancor prima del canto, è stata espressione di musicalità legata al gesto e al movimento. Da fonti visive relative ad antiche civiltà abbiamo scoperto che i primi veri strumenti sono antichissimi. Nello stendardo di Ur, arte sumera che risale al 2500 a.C. circa, è rappresentato un arpista a cui si affianca probabilmente una cantante. (fig.1) Nella scena di arte egizia (fig.2 ) compaiono già diversi strumenti che formano quasi una piccola orchestra. Li riconosci? 1 2

3 menu Il suono del flauto presso i Greci, gli Etruschi, i Romani accompagnava cerimonie e banchetti. Il dio Pan e il flauto con più canne affiancate, ancora oggi, a distanza di tanto tempo, tipico della musica dei popoli andini (Perù, Bolivia, Colombia) Doppio flauto in un affresco etrusco, ancora oggi presente nella musica popolare campana.

4 menu MOSAICI ROMANI Musicisti in un dettaglio dal Mosaico di Zliten (II secolo d.C.), originariamente rappresentati mentre accompagnano un combattimento fra gladiatore e rappresentazioni con gli animali feroci nell'arena: da sinistra, la tuba, l'idraulio (organo ad acqua), e due corni Trio di musicisti che sta suonando da sinistra un aulos, dei cimbali e un timpano (mosaico di Pompei). Il timpano è proprio l’antenato della tammorra della musica della tradizione popolare campana.

5 menu NEL MEDIOEVO la musica è protagonista nelle corti per il divertimento e l’accompagnamento di feste e banchetti, ma con il canto gregoriano diventa anche musica per Dio.

6 menu La musica entra nel ‘600 nei quadri dei grandi pittori come Caravaggio. Oppure nel ‘700 vengono rappresentate le corti, come quelle del re di Prussia, dove trovavano spazio i musicisti.

7 menu Siamo alla fine dell’800. Scene di vita quotidiana in grandi quadri d’autore: nelle famiglie benestanti era consuetudine imparare a suonare il pianoforte. H. Matisse V. Van Gogh A. Renoir

8 menu Le chitarre di Pablo Picasso

9 menu I violinisti di Marc Chagall

10 menu La danza nelle diverse culture Affresco etrusco Arte medioevale Mosaico romano

11 menu Canova – La danza dei cinque veli Le ballerine di Degas I danzatori di Renoir

12 Le ballerine del can can di Toulouse Lautrec La danza di H. Matisse. menu


Scaricare ppt "A.S. 2014/15 - Ins. Patrizia D’Errico referente Area musicale scuola primaria plesso Spinelli I.C. 28 Giovanni XXIII Aliotta Napoli."

Presentazioni simili


Annunci Google