La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La comunicazione oltrepassa le parole: ASPETTI DI COMUNICAZIONE NON VERBALE Dott.ssa Daniela Demagistri.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La comunicazione oltrepassa le parole: ASPETTI DI COMUNICAZIONE NON VERBALE Dott.ssa Daniela Demagistri."— Transcript della presentazione:

1 La comunicazione oltrepassa le parole: ASPETTI DI COMUNICAZIONE NON VERBALE Dott.ssa Daniela Demagistri

2 Attraverso la comunicazione ognuno di noi Trasmette MESSAGGI – IDEE Crea delle RELAZIONI Esprime se stesso, le sue EMOZIONI

3 Comunicare spesso è complicato. Perché? Non sempre tutti sono pronti-disposti alla comunicazione Possono sorgere equivoci A volte si manifestano atteggiamenti “difficili” ( di chiusura, aggressivi,…) La relazione con l’altro diventa critica, ci rende difficile esprimere ciò che vorremmo

4 Non sempre tutti sono pronti- disposti alla comunicazione VOLONTARI presenti (impegno in altra attività; distrazione; stanchezza,…) PUBBLICO (motivazione presenza,…)

5 MA il processo della comunicazione INIZIA NEL MOMENTO in cui l’interlocutore fisicamente si avvicina / entra nel contesto in cui la comunicazione POTREBBE AVVENIRE… ha luogo SEMPRE anche se non si desidera 1° assioma di Watzlawick

6 Possono sorgere equivoci – A volte si manifestano atteggiamenti “difficili” (di chiusura, aggressivi,…) 2°, 3°, 4° assioma di Watzlawick Ogni comunicazione fornisce un contenuto e propone una relazione ai due soggetti coinvolti. La relazione proposta è adatta all’interlocutore? È chiara? Ogni comunicazione trae il proprio senso dalle pause che intercorrono fra i messaggi. Chi ha determinato il comportamento dell’altro? Possiamo cambiare!! L’uomo usa contemporaneamente il linguaggio numerico e analogico. Sa usarli bene? L’interlocutore li comprende?

7 La relazione con l’altro è critica ci rende difficile esprimere ciò che vorremmo 5° assioma Watzlawick Esistono solo 2 tipi di relazioni fra gli uomini: Simmetrica (uguaglianza) Complementare (differenza di ruolo) Gli interlocutori sono in accordo sul tipo di relazione?

8 Molti problemi si possono risolvere senza parole…

9 L’uomo può comunicare in modo complesso attraverso MOLTI LINGUAGGI. Purtroppo spesso NON SIAMO CONSAPEVOLI di come usarli in modo efficace.

10 IL NOSTRO ATTEGGIAMENTO VERSO GLI ALTRI è variabile… …è molto legato al GIUDIZIO che abbiamo DI NOI STESSI DEGLI ALTRI MODIFICA IL nostro MODO DI COMUNICARE

11 Il successo di ogni forma di comunicazione è determinato: per il 7% dalla componente VERBALE per il 93% dalle componenti NON VERBALI: (56% fisica; 37% vocale)

12 L’uomo usa contemporaneamente 3 livelli comunicativi: RAZIONALE INCONSAPEVOLE ISTINTIVO

13 Livello Razionale - che cosa posso controllare? ASPETTO AMBIENTE TEMPI ARGOMENTI STILE

14 Comunicazione ISTINTIVA - non ho controllo! Il corpo parla alla mente! Può essere un problema se BLOCCA la comunicazione. Si riducono gli effetti con le tecniche di rilassamento

15 Esempi di comunicazione istintiva: Rossore Pallore Tic/balbuzie Sudorazione Tremore nella voce

16 Tecniche di rilassamento: Pre-visione “Giù dal piedistallo” “Momenti imbarazzanti” Respirazione profonda “Statua di sale”

17 Comunicazione INCONSAPEVOLE GESTICOLAZIONE PROSSEMICA ORIENTAMENTO POSTURA CINESICA MIMICA CONTATTO OCULARE PARALINGUISTICA

18 I GESTI: trasmettono EMOZIONI: carezza; bacio; tradiscono STATI EMOTIVI: APERTURA, CHIUSURA, TENSIONE, INTERESSE braccia incrociate; mano chiusa a pugno,… esprimono relazioni: stretta di mano, abbraccio, mano nella mano,…

19 PROSSEMICA – manteniamo le distanze ! /55 s. intimo s. personale /250 s. sociale oltre 200/250 s. pubblico

20 ORIENTAMENTO DA CHE PARTE STAI? Frontale : distacco Laterale: legame forte Angolare: chissà come andrà a finire?

21 Postura, segno di relazione di stato emotivo di interesse simmetrica(controllo) asimmetrica (disinvoltura)

22 Cinesica AD ALTA FREQUENZA: agitazione, fretta. A BASSA FREQUENZA: indifferenza, apatia, noia

23 Mimica Apertura/chiusura Naso, bocca, occhi Sorriso! Coerenza!!! Contatto oculare Mi vedi? Dove guardi? Occhi, naso, capelli, in alto, ai lati dell’ambiente…

24 Il potere della voce tono carattere, emozioni, salute volume autorevolezza, emozione velocità sicurezza, passione, emozione ritmo interesse, rispetto, stanchezza/passione inflessione appartenenza ad un gruppo, cultura silenzio evidenzia, crea tensione

25 Senza parole è possibile … esprimere molto più di quanto si pensa evitare equivoci risolvere situazioni incresciose Creare relazioni positive e forti.

26 Altre forme di comunicazione: BLOG WEB LOG: TRACCIA NELLA RETE è diventato BLOG LUOGO VIRTUALE IN CUI I CONTENUTI scelti: SI INSERISCONO SI CONDIVIDONO CON GLI ALTRI BLOGGER SI COMMENTANO

27 Regole base: Con un software si crea il blog Chi lo crea (o è autorizzato) inserisce contenuti (testi, video, audio, immagini, link, avvisi di eventi….) Tutti possono commentare (se si dà la possibilità) TUTTO è catalogato in base al momento in cui entra nel blog anche per argomento (se si vuole)

28 Come si crea il BLOG Attraverso la registrazione a siti che automaticamente creano spazio virtuale (Blogger, Iobloggo.com, Ilcannocchiale, tiscali, libero,…); In seguito si sceglie lo stile del blog (grafico) Attraverso software da installare su server Si noleggia lo spazio virtuale In seguito si personalizza maggiormente il blog

29 Social network: Facebook, Twitter,… Piattaforme da cui creare  una vetrina dell’attività  uno strumento di comunicazione aperto a tutti i volontari  un veicolo per generare visibilità ATTENZIONE ALLA PROPRIETA’ DEI CONTENUTI!!!

30 Grazie per l’ascolto. Daniela


Scaricare ppt "La comunicazione oltrepassa le parole: ASPETTI DI COMUNICAZIONE NON VERBALE Dott.ssa Daniela Demagistri."

Presentazioni simili


Annunci Google