La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GRAND TOUR E SOCIETA’ ARISTOCRATICA Significato sociale del turismo XVII E XVIII SECOLO: prime forme di turismo moderno - Fonti – diari di viaggio – ancora.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GRAND TOUR E SOCIETA’ ARISTOCRATICA Significato sociale del turismo XVII E XVIII SECOLO: prime forme di turismo moderno - Fonti – diari di viaggio – ancora."— Transcript della presentazione:

1 GRAND TOUR E SOCIETA’ ARISTOCRATICA Significato sociale del turismo XVII E XVIII SECOLO: prime forme di turismo moderno - Fonti – diari di viaggio – ancora in molti casi inesplorate - La riflessione è maggiore nella società inglese: diari e lettere - Inghilterra: i giovani viaggiano verso i centri culturali europei - Nella società stratificata vi sono due tipologie di viaggio: 1. Peregrinazioni dei lavoranti /corporazioni artigiane 2. Esperienze giovanili di viaggio dei giovani aristocratici - Se al primo tipo non possiamo attribuire il termine “turistico”, il secondo costituisce la genesi del turismo moderno: il GRAND TOUR

2 IL FOSSILE DEL TURISMO: GRAND TOUR - Scopo: addestramento dei giovani nobili alla vita di relazione - I percorsi si riproducevano di padre in figlio - Si viaggiava con un seguito: il movimento rientra nel quadro di comportamenti e vincoli del proprio stato sociale - La meta era prefissata in relazione a considerazioni politiche seguita dalla possibilità di inserirvi obbiettivi artistici e culturali - Il grand tour non era volto all’ “estraneazione” ma all’acquisizione di un ruolo ben preciso e qualificante nella propria patria - Anche il divertimento è elemento fondamentale del viaggio - Portare con sé il proprio mondo, affermarne i valori e i simboli, ribadire il potere della propria sfera sociale nelle realtà visitate è fondamentale - Verso la fine del XVII secolo anche il mondo borghese – pur in modo ristretto – acquisisce questo modello di viaggio - Mete privilegiate: Roma e Italia, Parigi, Londra, Madrid, Amsterdam

3 SECONDA META’ DEL XVIII SEC: LO SVILUPPO DEL TURISMO - Matura l’influenza rivoluzionaria nella sfera economica e politica - Il Grand tour si estingue e cede il passo a “viaggiatori borghesi con scopi autonomi” - Il flusso si inverte: tedeschi e francesi viaggiano verso l’Inghilterra rivoluzionaria - Piacere e cultura quali aspetti del Grand tour sopravvivono in due forme di viaggio: 1. Itinerari culturali 2. Soggiorno ai bagni

4 Itinerari culturali - Il mondo aristocratico si sgancia dalla nuova realtà “produttiva”, viaggia per fuggire - Era romantica come arte del viaggiare: Spleen romantico, recupero del passato, malinconia - Parallelamente al movimento romantico si pone attenzione al mondo della montagna - Nasce la via delle Alpi: geografi, naturalisti, ecc. coniugano conoscenza scientifica con determinazione individuale. Gli inglesi sono i turisti montani per eccellenza, la loro meta privilegiata è la Svizzera - Il carattere sociale autodiretto inizia a pervadere comportamenti e aspirazioni - La passione per la natura entra via via anche negli strati borghesi - L’uomo inizia a dominare la natura e impone i suoi comfort: nascono ferrovie a cremagliera, si contrassegnano i sentieri, vengono costruiti i primi grand hotel che consentono il “trasporto” dei costumi e delle abitudini della vita urbana

5 Soggiorni ai bagni termali - Nello stesso periodo si sviluppa il “turismo di stazione” presso i bagni termali - E’ anch’esso legato ad un mondo aristocratico che – nella sua fase di decadenza – cerca diversivi legati ad avventure galanti e giuoco d’azzardo - Riposo e cura hanno un ruolo marginale - All’inizio del XIX sec. Le terme vengono scoperte anche dallo strato alto della borghesia - Quest’ultima viene investita da una sorta di crisi etica che viaggia parallelamente alla propria affermazione sociale - L’ordinamento economico moderno sembra determinare lo stile di vita di ogni individuo - Sottratti sia al controllo aristocratico sia all’etica puritana i turisti abbracciano uno stile di vita improntato ad una DOPPIA MORALE - Lo sviluppo dei soggiorni ai bagni a scopo prevalentemente ludico si affievolisce verso la fine del XIX sec.: il significato di cura e prevenzione diventa più importante di quello del piacere e il loro utilizzo diventa più razionale

6 I “supporti” - Azione individuale/ incognito e azione autodiretta stimolano la nascita delle GUIDE STAMPATE (Beadeker – germania 1827 /Murray e Joanne) – Prontuari per borghesia eterogenea con budget definito rigidamente. Il numero di stelle rassicura. Il modello del turismo rimane colto. Non vi sono illustrazioni e ciò non annulla il ruolo della fantasia - Nascita al contempo delle guide alpinistiche (Chamonix 1821) e la fondazionedei club alpini - Emergono poi le richieste di guide anche nelle città. Con la nascita di quelle stampate il ruolo di queste ultime presto cambia: si dedicano a organizzazione di escursioni e viaggi nei week-end - Conseguente è la nascita delle prime AGENZIE DI VIAGGIO - Thomas Cook in Gran Bretagna ne è il pioniere: introduce il sistema di pagamento “tutto compreso”. A lui segue in Germania Stangen che diffonde la sua attività in tutto il mondo mitteleuropeo. - Imprese di navigazione creano a seguire proprie agenzie di viaggio da effettuarsi con lussuose navi: nasce la crociera, volta al piacere e alla distinzione

7 L’aristocrazia non domina più politica ed economia ma solo la vita sociale: essa è e rimane il “bel mondo” Contenuti del turismo con itinerari standardizzati e medesimo significato socio-culturale: - Destinazioni “inventate” da individui originali - “affermate” da personaggi invista - “diffuse” da imitazione dello strato sociale immediatamente inferiore - “congestionate” dal processo emulativo - Si avviano priocessi di “distinzione” da parte dei primi gruppi che trovano altri luoghi o altre attività. La successione dei cicli porta ad esigenze di nuova distinzione e ad introdurre mete sempre più lontane e insolite

8 Diffusione della pratica turistica - Fine XIX sec: prime leggi di “diritto delle vacanze”, su richiesta e con sospensione delle retribuzioni - Le ferie “pagate” vennero introdotte solo negli anni precedenti al primo conflitto bellico - La durata delle vacanze è diversa da nazione a nazione

9 Sviluppo della vacanza fino alla prima guerra mondiale in 4 fasi: 1. Turismo dell’aristocrazia decadente e dell’alta borghesia: soggiorni invernali nel mediterraneo, stazioni termali, soggiorni estivi montani o rurali, soggiorni intermedi in grandi città 2. Fine sec XIX. Strati superiori e medio alti (funzionari). Spesso ci si inserisce in modelli propri della prima fase ma al contempo nascono le prime forme di villeggiatura a buon mercato 3. Entra lo strato medio-alto degli occupati. I bisogni sono quello del riposo ma anche quello legato a precise aspirazioni sociali. Spiagge, laghi e montagna. Alcuni luoghi si “democratizzano” (Costa Azzurra) e i ricchi cominciano a recarsi altrove 4. Dagli anni venti del novecento al secondo dopoguerra. Sviluppo dell’associazionismo, della pratica degli sport e dei mezzi di trasporto. TURISMO POPOLARE, TURISMO POPOLARE, TURISMO DI MASSA. Il turismo viene ribadito come fenomeno unico e unitario. Con l’avvento dei regimi totalitari si innesca una DIMENSIONE POLITICA nei fenomeni turistici

10 1 bis: al turismo dell’aristocrazia corrisponde la nascita delle “stazioni turistiche” e degli alberghi. Questi devono essere improntati a sensibilità, abilità, accortezza, accoglienza. Da questo contesto nascono le prime forme di imprenditoria e le prime economie di scala nell’impiego di personale. La grande crisi del 1929 investe questo tipo di organizzazione 2 e 3 bis: al turismo dei ceti medio e alti della borghesia si deve lo sviluppo di sistemi di “villeggiatura”. Turismo familiare, sviluppo di locande, stretto rapporto tra locali e turisti. Il fine – con presupposti economici maturati – è l’acquisto di una casa di villeggiatura


Scaricare ppt "GRAND TOUR E SOCIETA’ ARISTOCRATICA Significato sociale del turismo XVII E XVIII SECOLO: prime forme di turismo moderno - Fonti – diari di viaggio – ancora."

Presentazioni simili


Annunci Google