La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tavolo di coordinamento regionale della rete degli Sportelli Unici per le Attività Produttive 06 Febbraio 2013 Servizio Sportelli unici per le attività’

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tavolo di coordinamento regionale della rete degli Sportelli Unici per le Attività Produttive 06 Febbraio 2013 Servizio Sportelli unici per le attività’"— Transcript della presentazione:

1 Tavolo di coordinamento regionale della rete degli Sportelli Unici per le Attività Produttive 06 Febbraio 2013 Servizio Sportelli unici per le attività’ produttive, Semplificazione amministrativa per le imprese e Consulenza giuridica

2 Tavolo di coordinamento regionale SUAP - 6 FEBBRAIO 2013 ODG: oillustrazione dei dati di monitoraggio relativi all’utilizzo dei Suap on line; odefinizione del programma delle attività formative sull’utilizzo dei Suap on line rivolte ad utenti (professionisti ed operatori di associazione di categoria) ed operatori Suap ed illustrazione delle attività formative in corso; oattività di implementazione dei procedimenti da parte dei gruppi di lavoro; oevoluzioni tecniche della piattaforma SuapER e nuove funzionalità; ovarie ed eventuali

3 Gruppi di lavoro istituiti in seno al TCR Gruppo di lavoro “SCIA”:  37 nuovi interventi implementati  73 interventi aggiornati/modificati  6 interventi eliminati Gruppo di lavoro “procedimento ordinario”:  18 nuovi interventi  2 interventi aggiornati/modificati  4 interventi eliminati per un totale di: 110 interventi nuovi/aggiornati settore commercio, att. prod.,turismo 20 interventi settore edilizia, strutture, prevenzione incendi, paesaggistica, ambiente ____________ TOTALE 130 INTERVENTI NUOVI/AGGIORNATI

4 Gruppi di lavoro istituiti in seno al TCR Gruppo di lavoro per interfacciamento portali SUAP on line e AIA -IPPC (DGR 497/2012 – Determina D.G. Attività produttive, Commercio, Turismo n /2012) Documento contenente una prima definizione delle modalità di interfacciamento fra i portali Suap on line AIA-IPPC che sintetizza quanto individuato durante gli incontri del gruppo fini dell’erogazione di servizi telematici integrati per la presentazione delle istanze AIA tramite lo sportello unico. Gruppo di lavoro con referenti delle Camere di Commercio condivisione del modello di procura speciale mappatura dei procedimenti che impattano con con Comunica

5 Attività formativa/informativa suap on line OPERATORI: attività formativa in modalità e-learning, realizzata dalla Community Network Emilia-Romagna all’interno del Progetto Sistema a Rete, finalizzata a comprendere le l’utilità e le novità del sistema e ad impararne bene l’uso. 5 TUTORIAL destinati a vari profili formativi. L’attività formativa è coordinata dalla Regione con il supporto dei coordinamenti provinciali Suap: raccolte 315 adesioni. Inizio attività formativa: metà febbraio circa. UTENTI (imprese, associazioni di categoria, professionisti): 3 TUTORIAL informativi/formativi sulle modalità di utilizzo del suap on line A questi tutorial si accede dal portale regionale ER Imprese – sezione Sportelli Unici - o direttamente dall’home page di SuapER.

6 MONITORAGGI Pratiche on line 2012 oLa rilevazione dei dati : da Gennaio 2012 a Dicembre 2012 oI dati relativi all’utilizzo della piattaforma telematica sono stati forniti da Lepida Spa, per le province che utilizzano la piattaforma SUAP-ER, e direttamente dalle province che utilizzano piattaforme specifiche per i dati di loro competenza. oFINALITA’: verificare il numero e la tipologia delle pratiche on line presentate tramite il Suaper suddividendo i dati per settore e per Provincia.

7 Piattaforma Suaper : Indicazione per Settore e per Provincia del numero pratiche presentate da Gennaio a Dicembre 2012 Settore Edilizia, Strutture, Prevenzione Incendi – Paesaggistica– Ambiente REGGIO EMILIA 1 PARMA 54 FORLI CESENA 759 MODENA 1236

8 Piattaforma Suaper : Indicazione per Settore e per Provincia del numero pratiche presentate da Gennaio a Dicembre 2012 oSettore Commercio Attività Produttive - Turismo oForli Cesena 408 oModena 795 oParma 804 oReggio Emilia 381 oRimini 3

9 Piattaforma Suaper : Rappresentazione grafica del trend di utilizzo della piattaforma Suaper

10 Suaper : Rappresentazione grafica dei dati relativi alle pratiche inviate tramite la piattaforma Suaper suddivise per provincia ( dati forniti da Lepida) FORLI CESENA 1167 MODENA2031 PARMA 858 REGGIO EMILIA 382 RIMINI 3 Totale 4441

11 Altre Piattaforme: Dati riferiti alle altre piattaforme relative alle pratiche on line transitate nel 2012 ( Dati forniti dalla stesse Province ) BOLOGNA 777 FERRARA 3729 PIACENZA 3971 RAVENNA 5753 Totale 14230

12 Suap on line: Dati relativi alle pratiche on line pervenute attraverso le piattaforme on line in Emilia Romagna per l’anno 2012 oBOLOGNA 777 oFERRARA 3729 oFORLI CESENA1167 oMODENA 2031 oPARMA 858 oPIACENZA 3971 oRAVENNA5753 oREGGIO EMILIA 382 oRIMINI 3

13 Suap on line: Dati relativi alle pratiche on line pervenute attraverso le piattaforme on line in Emilia Romagna per l’anno 2012

14 Analisi delle modalità di presentazione delle pratiche ( Suap on line/pec/cartaceo) oLa rilevazione dei dati è stata avviata a Novembre 2012 con la richiesta a tutti i Suap del territorio dei dati relativi al periodo Gennaio/Ottobre Sono stati richiesti:n° pratiche ricevute tramite PEC n° pratiche presentate con modalità cartacea oI dati relativi all’utilizzo del Suap online sono stati forniti da Lepida Spa, per le province che utilizzano la piattaforma SUAP-ER, e direttamente dalle province che utilizzano piattaforme specifiche. oI dati ricevuti sono relativi a n. 330 Comuni su un totale di 348 e comprendono tutti i Comuni capoluogo di provincia.

15 Dati analisi delle modalità di presentazione delle pratiche ( Suap on line/pec/cartaceo) Modalità di presentazioneNumero pratichePercentuali Suap on line % PEC % Cartaceo % Totali % La modalità di presentazione nettamente prevalente è quindi ancora il cartaceo (70%). L’invio online corrisponde complessivamente al 30%, con una percentuale molto bassa di utilizzo del Suap online (13%).

16 Dati analisi delle modalità di presentazione delle pratiche ( Suap on line/pec/cartaceo) – La situazione provincia per provincia oL’analisi dei dati per singola provincia evidenzia situazioni molto diverse: opunte di eccellenza nell’utilizzo del Suap online nelle province di Ferrara (41%), Piacenza (31%) e Ravenna (29%) opercentuale di poco inferiore alla media nella provincia di Modena (11%) opercentuali molto basse nelle province di Reggio Emilia (6%), Parma (5%), Forlì-Cesena (5%), Bologna (4%) onessun utilizzo del Suap online nella provincia di Rimini

17 Dati analisi delle modalità di presentazione delle pratiche ( Suap on line/pec/cartaceo) – La situazione provincia per provincia

18 Dati analisi delle modalità di presentazione delle pratiche ( Suap on line/pec/cartaceo) oLa rilevazione è poi proseguita nel mese di Gennaio 2013 con la richiesta a tutti i Suap del territorio dei dati relativi al bimestre Novembre/Dicembre oSono stati richiesti:n° pratiche ricevute tramite Suap online n° pratiche ricevute tramite PEC n° pratiche presentate con modalità cartacea oI dati ricevuti sono relativi a n. 259 Comuni su un totale di 348 e comprendono quasi tutti i Comuni capoluogo di provincia (esclusi i Comuni di Bologna, Forlì e Reggio Emilia).

19 Dati analisi delle modalità di presentazione delle pratiche (Suap on line/pec/cartaceo) Modalità di presentazioneNumero pratichePercentuali Suap on line % PEC % Cartaceo % Totali % Rispetto al periodo precedente si riscontra un incremento sia nell’utilizzo del Suap online (+ 8 punti percentuali) che nell’utilizzo della PEC (+ 7 punti percentuali) e una corrispondente diminuzione della modalità cartacea che dal 70% passa al 55%.

20 Dati analisi delle modalità di presentazione delle pratiche ( Suap on line/pec/cartaceo) – La situazione provincia per provincia L’analisi dei dati per singola provincia: oregistra un notevole incremento l’utilizzo del Suap online nella provincia di Piacenza nella quale la maggioranza (52%) delle pratiche sono presentate con questa modalità; oconferma percentuali molto alte relative all’utilizzo del Suap online nelle province di Ferrara (43%) e Ravenna (36%); orileva un lieve incremento nell’utilizzo del Suap online, che va da 1 a 8 punti percentuali, nelle altre province, con esclusione della Provincia di Modena, nella quale si registra una diminuzione di 3 punti percentuali, e della Provincia di Rimini che non utilizza il Suap online.

21 Dati analisi delle modalità di presentazione delle pratiche ( Suap on line/pec/cartaceo) – La situazione provincia per provincia

22 Analisi dell’attività delle imprese nel territorio oNella tabella che segue è stata rappresentata la situazione nelle varie province mettendo in relazione il dato delle imprese attive (dati Infocamere al 31/12/2012) e le medie annuali di pratiche Suap (totali e online). oI dati relativi alle pratiche annuali costituiscono una proiezione calcolata prendendo a riferimento la rilevazione del periodo Gennaio-Ottobre 2012, che raccoglie i dati del 95% dei comuni del territorio regionale. oLe percentuali che risultano possono essere un elemento di valutazione dell’attività economica oltre che un indicatore del livello di utilizzo del Suap online.

23 Analisi dell’attività delle imprese nel territorio ProvinciaN° imprese attive N° pratiche annuali (online e cartaceo) Rapporto % Pratiche / Imprese N° pratiche online annualiRapporto % Pratiche online / Imprese Bologna ,70%8451,00% Ferrara ,70% ,60% Forlì-Cesena ,60%9382,40% Modena ,10%2.0403,00% Parma ,50%7841,80% Piacenza ,10% ,50% Ravenna ,00% ,60% Reggio Emilia ,60%3420,70% Rimini ,00%10,00% Totali

24 INTERVENTI inseriti e/o modificati nella Banca Dati dei procedimenti del Suap condivisi tramite la BDCC - Anno 2012 oIndicazione degli interventi inseriti e/o modificati dai gruppi di lavoro espressione del TCR suddivisi per settore di attività e per tipologia di competenza. Settore Commercio Attività produttive 116 interventi Settore Edilizia, Strutture, Prevenzione Incendi –Paesaggistica – Ambiente 24 interventi

25 INTERVENTI inseriti e/o modificati nella Banca Dati dei procedimenti del Suap condivisi tramite la BDCC - Anno 2012

26

27 PROPOSTE DELLE ATTIVITA’ DEL TAVOLO DI COORDINAMENTO REGIONALE DEGLI SPORTELLI UNICI ATTIVITA’ PRODUTTIVE oPer quanto riguarda il 2013 le proposte delle attività del Tavolo di coordinamento regionale per il 2013, integrabili con quanto verrà proposto dal Tavolo e dai territori, sono le seguenti: 1. definizione di nuove modalità delle attività dei gruppi di lavoro procedimento automatizzato e procedimento ordinario, con la previsione è di un unico gruppo di lavoro che, a seconda delle tematiche da analizzare, raggruppa i competenti collaboratori sia regionali che provinciali o comunali. 2. attività di coordinamento del gruppo di lavoro fortemente integrata con quanto realizzato dai nei gruppi di lavoro locali coordinati dai coordinamenti provinciali; 3. aggiornamento ed implementazione degli interventi presenti sulla Banca dati dei procedimenti suap in base ad un elenco individuato sulle esigenze provenienti dal territorio. o

28 PROPOSTE DELLE ATTIVITA’ DEL TAVOLO DI COORDINAMENTO REGIONALE DEGLI SPORTELLI UNICI ATTIVITA’ PRODUTTIVE Gli argomenti previsti che hanno raccolto anche le esigenze dei responsabili SUAP, sono: - per l’ambiente: tematiche dell’elettromagnetismo come stazioni di telefonia e linee elettriche e scarichi di acque reflue; - richiesta di occupazione suolo pubblico, per esigenze che vanno dal commercio all’edilizia. Particolare attenzione verrà dedicata all’attività di aggiornamento e implementazione degli interventi del settore “Ambiente”. E’ in attuazione il progetto di collaborazione con la direzione ambiente per i procedimenti di competenza dei servizi tecnici di bacino, per semplificare ed omogeneizzare la modulistica relativa ai procedimenti che maggiormente ricorrono nell’attività d’impresa.

29 4. proposta di bozza di un accordo quadro Regione. Camere di Commercio relative alle procedure riguardanti la presentazione contestuale SCIA e COMUNICA; 5. proposta e realizzazione di attività formativa presso il territorio destinata ad associazioni, professionisti ed operatori sul front office sulle modalità di utilizzo del Suap on line 6. proposta e realizzazione di attività formativa presso il territorio sul coordinamento dei procedimenti Suap e AIA destinata ad operatori Suap.

30 Tavolo di coordinamento regionale della rete degli Sportelli Unici per le Attività Produttive 06 Febbraio 2013 GRAZIE PER L’ATTENZIONE


Scaricare ppt "Tavolo di coordinamento regionale della rete degli Sportelli Unici per le Attività Produttive 06 Febbraio 2013 Servizio Sportelli unici per le attività’"

Presentazioni simili


Annunci Google