La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il pronome. Che cos’è Il pronome è una parte variabile del discorso che si usa per sostituire un nome, un aggettivo, un verbo o un’intera frase. Quale.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il pronome. Che cos’è Il pronome è una parte variabile del discorso che si usa per sostituire un nome, un aggettivo, un verbo o un’intera frase. Quale."— Transcript della presentazione:

1 Il pronome

2 Che cos’è Il pronome è una parte variabile del discorso che si usa per sostituire un nome, un aggettivo, un verbo o un’intera frase. Quale maglia preferisci? Questa a fiori o quella a righe? Non lo so. Sono indecisa… Lo sei sempre. Se non decidi tu, lo farò io! sostituisce il nome “maglia” sostituisce l’aggettivo “indecisa” indica la persona che ascolta senza nominarla direttamente sostituisce la frase “quale maglia scegliere” sostituisce il verbo “decidere” indica la persona che parla senza nominarla direttamente

3 A che cosa serve Il pronome serve per: evitare ripetizioni che potrebbero appesantire il discorso Preferisci la maglia a righe o la maglia a fiori? Preferisci la maglia a righe o quella a fiori? indicare qualcuno o qualcosa coinvolto nella conversazione Se non decidi tu lo farò io. indica la persona che ascoltaindica la persona che parla mettere in relazioni due frasi Questa è la maglia che ho regalato a Sara. Questa è la maglia + Ho regalato una maglia a Sara

4 Il pronome PERSONALI io, tu, egli, me, mi, ci… soggettocomplemento forma tonica o forteforma atona o debole riflessivi POSSESSIVI mio, tua, sua, vostra… DIMOSTRATIVI questo, quello, codesto… INDEFINITI alcuno, altro, ciascuno… NUMERALI uno, primo, ambedue… RELATIVI che, cui, il quale, dove… soggetto/complemento oggettocomplemento indiretto INTERROGATIVI e ESCLAMATIVI chi, che, quali… I personali e i relativi esistono solo come pronomi. Tutti gli altri sono identici ad alcuni aggettivi e per questo sono chiamati aggettivi pronominali.

5 Pronomi personali persona riflessivi 1 a singolare mi 2 a singolare ti 3 a singolare maschile sé (forma forte) si (forma debole) 3 a singolare femminile sé (forma forte) si (forma debole) 1 a plurale ci 2 a plurale vi 3 a plurale maschile sé (forma forte) si (forma debole) 3 a plurale femminile sé (forma forte) si (forma debole) persona complemento forma tonica o forte complemento forma atona o debole 1 a singolare memi 2 a singolare teti 3 a singolare maschile luilo, gli, ne 3 a singolare femminile leila, le, ne 1 a plurale noici 2 a plurale voivi 3 a plurale maschile loroli, ne 3 a plurale femminile lorole, ne personasoggetto 1 a singolare io 2 a singolare tu 3 a singolare maschile egli, lui, esso 3 a singolare femminile ella, lei, essa 1 a plurale noi 2 a plurale voi 3 a plurale maschile essi, loro 3 a plurale femminile esse, loro

6 Pronomi personali Il pronomi personali servono per distinguere le persone o le cose coinvolte nel discorso e le loro funzioni (soggetto, complemento oggetto o indiretto). Io vado in spiaggia, ho bisogno di rilassarmi. Vieni con me? pronome personale soggetto pronome personale riflessivo pronome personale complemento, forma forte rilassarsi > verbo riflessivo Sara si è ammalata e non ho potuto darle la maglia che avevo preso per lei. pronome personale riflessivo pronome personale complemento, forma debole pronome personale complemento, forma forte ammalarsi > verbo riflessivo

7 Pronomi personali complemento complementoforma TONICA o forteforma ATONA o debole oggettoAscolta meAscoltami di termineA lei ho regalato una magliaLe ho regalato una maglia indirettoVieni al cinema con me?raro Si usa quando: si vuole dare enfasi al pronome Ascolta me il pronome è preceduto da preposizione Vieni al cinema con me si contrappongono due pronomi Ascolta me e non lui Si chiamano anche particelle pronominali e si usano quando non si vuole dare rilievo al pronome. Di solito precedono il verbo Carla mi ha regalato una maglia Seguono il verbo quando è: infinito Che piacere vederti! gerundio Guardandoti bene, sembri invecchiato participio passato Interrogatolo, confessò il furto imperativo Ascoltami! Con l’imperativo negativo il pronome può sia precedere sia seguire il verbo: Non mi guardare! / Non guardarmi!

8 ATTENZIONE sing. maschile sing. femminile plurale maschile e femminile GLI / LE / LORO Ho regalato una maglia a Pablo Ho regalato una maglia a Sara Ho regalato una maglia a Pablo e a Sara GLI ho regalato una maglia LE ho regalato una maglia Ho regalato LORO una maglia a noi pronome personale complemento indiretto, forma tonica, 1 a persona plurale voi pronome personale complemento oggetto forma tonica, 2 a pers. plurale in quel luogo, avverbio di luogo CI / VI Siena è una città meravigliosa. Ci piacerebbe andarci/vi in vacanza e portarvi con noi. Si dice: “a me piace” oppure “mi piace” MI PIACE / A ME PIACE È SCORRETTO dire o scrivere a me mi / a te ti / a lui gli / a noi ci piace… perché è una ripetizione, è come se dicessi: “a me a me piace” oppure “mi mi piace”

9 Pronomi possessivi singolareplurale personamaschilefemminilemaschilefemminile 1 a singolare (il) mio(la) mia(i) miei(le) mie 2 a singolare (il) tuo(la) tua(i) tuoi(le) tue 3 a singolare (il) suo(la) sua(i) suoi(le) sue 1 a plurale (il) nostro(la) nostra(i) nostri (le) nostre 2 a plurale (il) vostro(la) vostra(i) vostri(le) vostre 3 a plurale (il) loro(la) loro(i) loro(le) loro

10 Pronomi possessivi Il pronomi possessivi sono identici nella forma agli aggettivi possessivi, ma sono sempre preceduti dall’articolo o dalla preposizione articolata. Sottintendono il nome della persona o della cosa che sostituiscono e ne indicano il possessore. Questa è la tua maglia, quella è la sua e la mia dov’è? Ognuno indossi la propria e non l’altrui. In alcuni contesti, miei, tuoi, suoi sottintendono il nome genitori: Domani i miei andranno a teatro con i tuoi. aggettivo possessivo nome pronome possessivo di 2 a persona sing. pronome possessivo di 1 a persona sing. pronome possessivo

11 sono identici nella forma agli aggettivi dimostrativi ma, a differenza degli aggettivi, i pronomi prendono il posto del sostantivo invece di accompagnarlo Pronomi dimostrativi singolareplurale Si usano per indicare: maschilefemminilemaschilefemminile questoquestaquestiqueste qualcuno o qualcosa vicino a chi parla quelloquellaquelliquelle qualcuno o qualcosa lontano da chi parla e da chi ascolta codestocodestacodesticodeste qualcuno o qualcosa lontano da chi parla ma vicino a chi ascolta coluicoleicoloro persone verso le quali si vuole mostrare rispetto. Spesso sono seguiti dal pronome che costuicosteicostoro persone, in tono scherzoso o con disprezzo ciò cose ed equivale a questa/quella cosa, queste/quelle cose

12 Pronomi dimostrativi I pronomi dimostrativi si usano per indicare: qualcuno o qualcosa posizionandolo nello spazio e nel tempo Gli ultimi mondiali di calcio giocati in Italia furono quelli del ’90. Questa maglia è mia, codesta è la tua e quella laggiù di chi è? La ragazza di cui ti ho parlato è quella seduta in fondo all’aula. qualcosa o qualcuno di cui si è parlato in precedenza o un elemento che verrà specifica in seguito Costei è la signora Neri: una vecchia arcigna! nome pronome dimostrativo femminile, singolare aggettivo dimostrativo femminile, singolare pronome dimostrativo maschile, plurale

13 Pronomi dimostrativi CIÒ equivale a questa/quella cosa, queste/quelle cose ed è invariabile. Può svolgere la funzione di: soggetto Ciò non mi interessa. complemento oggetto Ricorda ciò che ti ho detto. complemento indiretto Non badare a ciò. Non parliamo di ciò. Quando svolge la funzione di complemento, è preferibile sostituire ciò con le particelle pronominali: lo, ne, ci, vi. Ricordalo. Non badarci. Non parliamone.

14 Pronomi indefiniti Il pronomi indefiniti indicano persone o cose in modo generico. solo con funzione di pronome aggettivi pronominali uno/a qualcuno/a ognuno/a chiunque qualcosa altro/i niente nulla poco alquanto parecchio tanto altrettanto molto troppo tutto nessuno alcuno ciascuno altro diverso vario tale certo Chiunque sa che Sara è disordinata e perde tutto. Poche persone / Pochi le presterebbero qualcosa. Ho detto troppo, non aggiungo altro. ogni personaogni cosa aggettivo delle cose altre cosetroppe cose nomepronome Quando niente, nulla e nessuno seguono il verbo, è necessaria la negazione prima del verbo. Invece, quando precedono il verbo, si usano da soli. Non mi ha visto nessuno / Nessuno mi ha visto pronome verbo negazione verbo pronome

15 Pronomi numerali I pronomi numerali, come gli aggettivi numerali, forniscono informazioni precise sulla quantità. Gli aggettivi accompagnano il nome, i pronomi lo sostituiscono. Questa è la foto di classe: io sono il quarto a sinistra. Ero indecisa se comprare la maglia blu o quella rossa, alla fine ho preso entrambe. UNO Ecco i cioccolatini: prendetene uno e non due. C’è uno sconosciuto che vuole parlarti. C’è uno che vuole parlarti. pronome numerale articolo indeterminativo pronome indefinito nome

16 Pronomi relativi I pronomi relativi svolgono due funzioni: sostituiscono un nome e collegano tra loro due proposizioni che contengono lo stesso elemento. Un ragazzo ti ha salutato + Chi è quel ragazzo? = Chi è quel ragazzo che ti ha salutato? Mi piace molto la maglia + Carla mi ha regalato una maglia = Mi piace molto la maglia che Carla mi ha regalato Sara è un’amica + A un’amica ho regalato la maglia rossa = Sara è l’amica cui/a cui/alla quale ho regalato la maglia rossa soggettopronome relativo soggetto complemento oggetto pronome relativo oggetto pronome relativo complemento indiretto complemento di termine

17 Pronomi relativi funzione CHE soggetto che parla è Luca Il ragazzo complemento oggetto che vedi è Luca CUI complemento indiretto con preposizione: a cui/cui, di cui, da cui, con cui, per cui, tra cui… DOVE complemento di stato in luogo può sostituire in cui, nel/nella quale, nei/nelle quali QUALE complemento diretto con articolo: il quale, la quale, i quali, le quali complemento indiretto con preposizione: al quale, alla quale, ai quali, del quale, con i quali, nella quale… forme invariabili forme variabili

18 Pronomi misti o doppi significa: CHI colui, colei che qualcuno che Chi ritroverà i miei appunti sarà premiato QUANTO tutto ciò che tutto quello che Quanto ho detto è pura verità CHIUNQUE qualunque/ogni persona che Chiunque sa che sei disordinata QUANTI QUANTE quelli che quelle che Sarò grato a quanti mi aiuteranno a terminare questo duro lavoro I pronomi doppi o misti uniscono in un’unica parola due pronomi, un dimostrativo e un relativo oppure un indefinito e un relativo. forme invariabili forme variabili

19 pronomi interrogativipronomi esclamativi chi … ? (si riferisce a persone) chi … ! Chi ha preso i miei appunti?Chi si vede! che/che cosa … ? (si riferisce a cose) che/che cosa … ! Non so che/che cosa dire.Che mi tocca sentire! qual/quale/quali … ? si riferisce a persone e cose quale … ! Qual è il tuo colore preferito? La mamma mi ha chiesto di comprare il detersivo. Sapessi almeno quale! quanto/a/i/e … ?quanto/a/i/e … ! Quanto cuoce la torta?Quanto abbiamo riso! Pronomi interrogativi ed esclamativi I pronomi interrogativi ed esclamativi servono per esprimere una domanda o un’esclamazione. i pronomi interrogativi si usano anche nelle frasi interrogative indirette SENZA APOSTROFO!

20 ATTENZIONE CHE può svolgere varie funzioni: pronome interrogativoChe faccio ora? pronome esclamativoChe mi tocca fare! aggettivo interrogativoChe disastro hai combinato questa volta? aggettivo esclamativoChe disastro! congiunzioneTe l’avevo detto che Sara è disordinata. pronome relativo soggettoLa ragazza che mi ha salutato è Carla. complemento oggettoNon trovo la maglia che mi hai regalato. MAI complemento indiretto Sara è la ragazza che ho regalato la maglia. Sara è la ragazza cui/a cui/alla quale ho regalato la maglia. La città che sono nata è Genova. La città nella quale/dove sono nata è Genova.

21 Analisi grammaticale e logica Per fare l’analisi grammaticale e logica del pronome è necessario stabilire: 1.tipo personale, possessivo, dimostrativo, indefinito, numerale, relativo, misto, interrogativo o esclamativo 2.generemaschile / femminile / invariabile 3.numerosingolare / plurale / invariabile 4.persona1 a / 2 a / 3 a per i pronomi personali e i possessivi 5.formatonica o forte/atona o deboleper i pronomi personali complemento funzione logica soggetto/complemento oggetto/ complemento indiretto/riflessivo per i pronomi personali, i relativi e i misti Le particelle enclitiche unite ai verbi vanno scomposte e analizzate separatamente: Se hai bisogno di aiuto, chiamami mi = pronome personale, 1 a persona invariabile sing., forma debole, compl. oggetto. I pronomi misti vanno scomposti nei due tipi di pronomi che li compongono, i quali si devono analizzare separatamente: Chi arriva primo vince Chi >colui = pronome dimostrativo singolare maschile il quale = pronome relativo soggetto, maschile, singolare


Scaricare ppt "Il pronome. Che cos’è Il pronome è una parte variabile del discorso che si usa per sostituire un nome, un aggettivo, un verbo o un’intera frase. Quale."

Presentazioni simili


Annunci Google