La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

UNA FORTE AMICIZIA NEL CUORE DELL'AFRICA. C'era una volta una montagna di sabbia che si chiamava KIRA, non aveva amici ed era stufa di essere calpestata.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "UNA FORTE AMICIZIA NEL CUORE DELL'AFRICA. C'era una volta una montagna di sabbia che si chiamava KIRA, non aveva amici ed era stufa di essere calpestata."— Transcript della presentazione:

1 UNA FORTE AMICIZIA NEL CUORE DELL'AFRICA

2 C'era una volta una montagna di sabbia che si chiamava KIRA, non aveva amici ed era stufa di essere calpestata da cammelli, dromedari, leoni, leopardi, antilopi, iene, sciacalli, bufali e... Un giorno, mentre triste e sola si annoiava nel deserto, Kira vide uno strano uomo che volava... era uno sciamano ! Lo sciamano le si avvicinò. “Cia...ao come t...t...i ch...iam...i?” chiese Kira incuriosita, ma allo stesso tempo timida. “Io mi chiamo Banga e sono uno sciamano!” disse con aria di saperla lunga, poi le chiese come si chiamava e lei gli rispose che si chiamava Kira. La montagna chiese allo sciamano: - Tu che puoi volare, potresti trasformarmi in un baobab o in una palma?- Certo rispose Banga ! E kira si ritrovò Baobab. Ma il giorno seguente, dopo che il desiderio era stato esaudito, essa si ritrovò nuovamente calpestata dagli animali della giungla. Allora richiamò lo sciamano che la trasformò in uno Xilofono; ma anche qua i colpi di bacchetta non mancavano e così richiamò lo sciamano e si fece trasformare in una donna, ma ahimè tutti la prendevano in giro!!!

3 La montagna Kira allora capì: nonostante le difficoltà bisogna cercare sempre di essere se stessi. Così richiamò lo sciamano e decise che sarebbe voluta ritornare com'era. Uno dei cammelli che passeggiava su Kira era Dalmar, molto simpatico, ma Kira non lo conosceva ancora. Il cammello aveva per amico un bambino di nome Layu. Come ogni giorno Layu e Dalmar andavano nel lago Rosa. Nel tragitto lungo il fiume Senegal videro un'immensità di animali, tante varietà di alberi e camminando camminando si imbatterono nel Parco Niokolo Kobadove con la sua varietà di uccell e animali e alla fine arrivarono meraviglioso lago Rosa. Layu vide subito una conchiglia dorata molto luccicante e andò a raccoglierla ma... quando mise la mano nell'acqua rosa, all'improvviso uno scorpione gigante lo afferrò con le sue chele e lo portò giù giù in una grotta … negli abissi di una palude.

4 3) Dalmar disperato corse a chiamare aiuto e trovò Kira, felice di stare tranquilla in pace nel caldo e sabbioso deserto; Kira dopo aver visto il cammello che per poco sveniva, chiese che cos'aveva da agitarsi in quel modo. Il cammello spiegò tutto dall'inizio alla fine e poi si presentò, lo stesso fece Kira. Dopo essersi conosciuti per bene, la montagna chiese all'amico se poteva aiutarlo; lui era entusiasta e non vedeva l'ora di partire. Kira disse che avrebbe chiamato lo sciamano Banga per arrivare nella puzzolente e viscida palude.. "Ottima idea! Ehm... dov'è lo sciamano?" disse meravigliato Dalmar, “Semplice! Basta pronunciare la parola magica!”. Così la montagnetta insieme al cammello pronunciò la formula magica: “AbracaBanga!!!” dissero.

5 Lo sciamano arrivò all'istante ed esclamò: “Eccomi ragazzi! Che cosa posso fare per voi?” “Potresti portarci nella Palude “HU” per salvare il mio amico Layu?” domandò Dalmar veloce come un fulmine. "Certo!!! Però bisogna trasformare Kira in un cammello sennò non potremo andarci tutti!" spiegò Banga. "Va bene, trasformami!" disse con tono deciso Kira. " Kira Kira cammellum!!!" pronunciate le parole magiche, Banga trasformò Kira in un cammello femmina. "Bene, partiamo!!!" disse Dalmar in tono ansioso e "Nella Paludum tu ci porterai con la magia TUM! TUM ! PATAPUM!!” disse Banga eee... POOF!!! In un battibaleno si trovarono sulle sponde della grande Palude. "Prima di tutto ci dobbiamo mettere le mute togli-sporco per non diventare verdi come la MELMA !!!" disse lo sciamano.

6 5) Indossate le mute, i tre amici si tuffarono nella PALUDE, e videro due palline rosse, subito dopo scorsero una fila di denti enormi lunghi cinque centimetri circa e un grande muso verde..."E' Kenan, lo scorpione più temuto di tutta l'Africa!!! Oh no!!!" disse con aria preoccupata il mago "Insieme possiamo farcela! guardate ha afferrato Layu ! Ho qui una fune … presto leghiamolo!” disse Dalmar. I tre amici si misero intorno allo scorpione che ruggiva, Kira provò a strappare Layu dalle zampe di Kenan, ma non ci riuscì. Allora ci ritentò lanciandogli pietre in modo da distrarlo, ma anche questa volta non ci riuscì perchè l'animale si difendeva con la sua potente coda. Perciò Kira, tentò di salvarlo con l'aiuto dei poteri dello sciamano Banga....e alla fine ci riuscì. "Presto portalo in superficie kira!" disse lo sciamano. "Vado!" e Kira salì in superficie per far riprendere Layu. Dalmar e Banga legarono con abilità Kenan che ruggì "Ve ne pentirete presto!!! Mi sento strano...MAMMA MAMMA LE STELLINE VOGLIO MANGIARE BANGA!!!" si addormentò di colpo perché Banga gli aveva fatto un incantesimo facendogli pensare cose bizzarre! I due amici risalirono in superficie e videro Layu in piedi in carne ed ossa. Dalmar e fine e poi si presentò, lo stesso fece Kira. Dopo essersi conosciuti per bene, la montagna chiese all'amico se poteva aiutarlo; lui era entusiasta e non vedeva l'ora di partire. Kira disse che avrebbe chiamato lo sciamano Banga per arrivare nella puzzolente e viscida palude.. "Ottima idea! Ehm... dov'è lo sciamano?" disse meravigliato Dalmar, “Semplice! Basta pronunciare la parola magica!”. Così la montagnetta insieme al cammello pronunciò la formula magica: “AbracaBanga!!!” dissero.

7 Lo sciamano arrivò all'istante ed esclamò: “Eccomi ragazzi! Che cosa posso fare per voi?” “Potresti portarci nella Palude “HU” per salvare il mio amico Layu?” domandò Dalmar veloce come un fulmine. "Certo!!! Però bisogna trasformare Kira in un cammello sennò non potremo andarci tutti!" spiegò Banga. "Va bene, trasformami!" disse con tono deciso Kira. " Kira Kira cammellum!!!" pronunciate le parole magiche, Banga trasformò Kira in un cammello femmina. "Bene, partiamo!!!" disse Dalmar in tono ansioso e "Nella Paludum tu ci porterai con la magia TUM! TUM ! PATAPUM!!” disse Banga eee... POOF!!! In un battibaleno si trovarono sulle sponde della grande Palude. "Prima di tutto ci dobbiamo mettere le mute togli-sporco per non diventare verdi come la MELMA !!!" disse lo sciamano.

8 Indossate le mute, i tre amici si tuffarono nella PALUDE, e videro due palline rosse, subito dopo scorsero una fila di denti enormi lunghi cinque centimetri circa e un grande muso verde..."E' Kenan, lo scorpione più temuto di tutta l'Africa!!! Oh no!!!" disse con aria preoccupata il mago "Insieme possiamo farcela! guardate ha afferrato Layu ! Ho qui una fune … presto leghiamolo!” disse Dalmar. I tre amici si misero intorno allo scorpione che ruggiva, Kira provò a strappare Layu dalle zampe di Kenan, ma non ci riuscì. Allora ci ritentò lanciandogli pietre in modo da distrarlo, ma anche questa volta non ci riuscì perchè l'animale si difendeva con la sua potente coda. Perciò Kira, tentò di salvarlo con l'aiuto dei poteri dello sciamano Banga....e alla fine ci riuscì. "Presto portalo in superficie kira!" disse lo sciamano. "Vado!" e Kira salì in superficie per far riprendere Layu. Dalmar e Banga legarono con abilità Kenan che ruggì "Ve ne pentirete presto!!! Mi sento strano...MAMMA MAMMA LE STELLINE VOGLIO MANGIARE BANGA!!!" si addormentò di colpo perché Banga gli aveva fatto un incantesimo facendogli pensare cose bizzarre! I due amici risalirono in superficie e videro Layu in piedi in carne ed ossa. Dalmar e Layu si abbracciarono, "Missione compiuta! Come hai fatto a svegliarlo Kira?" chiese Banga commosso. "L'ho soltanto chiamato dolcemente e lui si è svegliato, poi ci siamo presentati." " Già, grazie di tutto Kira!" rispose il bambino. Da quel giorno tutto ritorno com'era, Kira, Dalmar, Banga e Layu diventarono amici e vissero per sempre contenti e felici!


Scaricare ppt "UNA FORTE AMICIZIA NEL CUORE DELL'AFRICA. C'era una volta una montagna di sabbia che si chiamava KIRA, non aveva amici ed era stufa di essere calpestata."

Presentazioni simili


Annunci Google