La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’AFFIDAMENTO ANZIANI A TORINO Valorizzazione e riconoscimento formale della solidarietà di vicinato a partire dal 1989 CITTA’ DI TORINO Divisione Servizi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’AFFIDAMENTO ANZIANI A TORINO Valorizzazione e riconoscimento formale della solidarietà di vicinato a partire dal 1989 CITTA’ DI TORINO Divisione Servizi."— Transcript della presentazione:

1 L’AFFIDAMENTO ANZIANI A TORINO Valorizzazione e riconoscimento formale della solidarietà di vicinato a partire dal 1989 CITTA’ DI TORINO Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie

2 OBIETTIVO : Affiancare all’anziano solo, senza rete o con una rete di riferimento fragile e/o inadeguata un volontario affidatario CITTA’ DI TORINO Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie

3 CHE RUOLO PER IL VOLONTARIO AFFIDATARIO ? CITTA’ DI TORINO Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie  Volontario con ruolo “leggero” di accompagnamento e sostegno  Volontario che svolge anche compiti di cura nella quotidianità

4 RIMBORSI PREVISTI CITTA’ DI TORINO Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie Rimborsi DIVERSIFICATI in base al tipo di impegno dell’affidatario e alla gravità della situazione

5 RAFFRONTI CRESCITA AFFIDAMENTI ANZIANI CITTA’ DI TORINO Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie Anni ANNO Totale casi gestiti … di cui NUOVI Casi CHIUSI nell’anno

6 RAFFRONTI CRESCITA AFFIDAMENTI ANZIANI CITTA’ DI TORINO Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie

7 CITTA’ DI TORINO Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie L’affido in integrazione ad altri interventi Anno 2004

8 CITTA’ DI TORINO Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie Obiettivi Progetto CARE GIVER  AFFIANCARE ad un anziano SOLO una figura di riferimento per consentire un progetto di domiciliarità  In particolare offrirgli un SUPPORTO per gestire l’assegno di cura

9 CITTA’ DI TORINO Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie REPERIMENTO VOLONTARI  Avvio iniziativa attraverso la collaborazione con Agenzia Anziani Attivi  Colloqui individuali per prima selezione  Colloqui al servizio sociale per eventuale abbinamento

10 CITTA’ DI TORINO Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie SUPPORTI PREVISTI PER I VOLONTARI RIUNIONI FORMATIVE/INFORMATIVE PRESSO GLI UFFICI CENTRALI INCONTRI AL SERVIZIO SOCIALE SUL SINGOLO CASO

11 CITTA’ DI TORINO Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie RAPPORTI UFFICI CENTRALI/SERVIZI SOCIALI Creazione banca dati centrale Richiesta risorsa dal servizio sociale alla banca dati Valutazione risorsa rispetto al caso singolo e abbinamento da parte del servizio sociale Predisposizione del rimborso al volontario da parte degli uffici centrali

12 CITTA’ DI TORINO Divisione Servizi Sociali e Rapporti con le Aziende Sanitarie DATI “PROGETTO CARE - GIVER” COLLOQUI EFFETTUATI 5065 CARE GIVER IDONEI3842 CARE GIVER NON IDONEI710 RINUNCE 513 CARE GIVER ABBINATI2839 CASI ANZIANI ATTIVATI 4459 CASI ANZIANI CHIUSI1723 RIUNIONI EFFETTUATE1518 MaggioDicembre 2005


Scaricare ppt "L’AFFIDAMENTO ANZIANI A TORINO Valorizzazione e riconoscimento formale della solidarietà di vicinato a partire dal 1989 CITTA’ DI TORINO Divisione Servizi."

Presentazioni simili


Annunci Google