La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Nascita e formazione della nazione ellenica Le civiltà pre-ellenicheLe civiltà pre-elleniche La formazione delle componenti etnico-linguisticheLa formazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Nascita e formazione della nazione ellenica Le civiltà pre-ellenicheLe civiltà pre-elleniche La formazione delle componenti etnico-linguisticheLa formazione."— Transcript della presentazione:

1 Nascita e formazione della nazione ellenica Le civiltà pre-ellenicheLe civiltà pre-elleniche La formazione delle componenti etnico-linguisticheLa formazione delle componenti etnico-linguistiche La colonizzazioneLa colonizzazione L’identità nazionaleL’identità nazionale

2 Le regioni e i nomi dei greci Pelasgi : nome generico degli abitanti pre-ellenici delle penisole e isole del Mar Egeo.Pelasgi : nome generico degli abitanti pre-ellenici delle penisole e isole del Mar Egeo. Elleni : in origine indica i mirmidoni di Achille alla guerra di Troia; è esteso a tutti i greci dai poeti Esiodo e Archiloco a partire dal VII secolo a.C.Elleni : in origine indica i mirmidoni di Achille alla guerra di Troia; è esteso a tutti i greci dai poeti Esiodo e Archiloco a partire dal VII secolo a.C. Omero utilizza tre nomi per indicare l’insieme dei greci ai tempi della guerra di Troia:Omero utilizza tre nomi per indicare l’insieme dei greci ai tempi della guerra di Troia: −panellenes ( totalità degli elleni); −argivi (dalla città di Argo); −achei (il primo popolo indoeuropeo giunto in Grecia). Greci: termine di derivazione latina - Graecus o Graius - che i romani adottarono da una località, Graia, sita in Beozia o in Eubea.Greci: termine di derivazione latina - Graecus o Graius - che i romani adottarono da una località, Graia, sita in Beozia o in Eubea.

3 Prima c’era Creta, l’ “isola dei beati” Dal 2200 a.C. circa: Antico Minoico:Dal 2200 a.C. circa: Antico Minoico: –prima fioritura della civiltà minoica, palazzi di Cnosso e Festo; –l’assenza di mura e opere di difesa testimonia che la sicurezza è garantita dalla forza e dalla stabilità politica. Fine XVIII-inizio XVII secolo a.C. Prima grande catastrofe, due ipotesi:Fine XVIII-inizio XVII secolo a.C. Prima grande catastrofe, due ipotesi: –distruzione per mano degli Hyksos che nello stesso periodo invadono e sottomettono l’Egitto; –cataclisma dovuto a uno dei terribili e ricorrenti terremoti.

4 Apogeo e crollo della civiltà minoica XVI-XV secolo a.C. Rinascita nel Medio e Tardo Minoico:XVI-XV secolo a.C. Rinascita nel Medio e Tardo Minoico: –ricostruzione e ampliamento di città e palazzi; –apice alla metà del XVI secolo a.C.; –l’arte manifesta una concezione della vita libera e felice; –adozione della scrittura sillabica, lineare A e B; –il dominio e l’influsso della civiltà cretese si estendono a tutto l’Egeo: vedi il mito del Minotauro,Teseo e Arianna a.C. ca. Seconda e definitiva catastrofe:1400 a.C. ca. Seconda e definitiva catastrofe: –dal 1500 a.C. ca. vi è una fase di decadenza (forse causata da un nuovo terremoto); –Creta viene assorbita dalla civiltà micenea.

5 Poi giunsero gli “achei”: una società di guerrieri Achei : nome con il quale, nell’età micenea, si indicano i greci che abitano la Tessaglia sud-orientale e il Peloponneso settentrionale; nei poemi omerici l’appellativo indica i greci in generale. Ricostruzione della città di Troia La migrazione achea è parte del movimento di popoli indoeuropei che investe il Mediterraneo centrale e orientale tra il 1900 e il 1500 a.C.La migrazione achea è parte del movimento di popoli indoeuropei che investe il Mediterraneo centrale e orientale tra il 1900 e il 1500 a.C. Il carro da guerra e le armi in bronzo danno agli achei la superiorità militare.Il carro da guerra e le armi in bronzo danno agli achei la superiorità militare. Dalle città fortificate di Argo, Micene e Tirinto colonizzano l’Anatolia occidentale e le isole egee.Dalle città fortificate di Argo, Micene e Tirinto colonizzano l’Anatolia occidentale e le isole egee. Apice della potenza achea nel XIV-XIII secolo a.C.Apice della potenza achea nel XIV-XIII secolo a.C a.C: data convenzionale della guerra di Troia.1250 a.C: data convenzionale della guerra di Troia. XIX-XVI secolo a.C: prima migrazione indoeuropea

6 La grande migrazione La formazione della “nazione ellenica” si colloca nel contesto della nuova grande migrazione che verso il 1200 a.C. coinvolge: La formazione della “nazione ellenica” si colloca nel contesto della nuova grande migrazione che verso il 1200 a.C. coinvolge: −un vasto movimento di popolazioni nelle pianure del nord Europa e delle steppe asiatiche; −lo spostamento verso sud di popolazioni indoeuropee verso l’altopiano iranico, l’Anatolia, i Balcani, la penisola italica e iberica. −Il movimento dei traci e degli illiri preme sulla popolazione dei dori stanziata a nord della Grecia. La grande migrazione in generale: segna la cesura tra l’età del bronzo e l’età del ferro.in generale: segna la cesura tra l’età del bronzo e l’età del ferro. in Grecia: definisce le componenti etniche che costituiscono la nazione ellenica in età classica.in Grecia: definisce le componenti etniche che costituiscono la nazione ellenica in età classica.

7 I dori e il “Medioevo” ellenico Dal 1200 a.C. l’invasione dorica determina: − il crollo della civiltà micenea; − l’inizio del cosiddetto Medioevo ellenico a.C. circa. L’unione dei nuovi invasori con le popolazioni locali muta la composizione etnolinguistica che alla fine del X secolo a.C., risulta composta dai ceppi: − dorico ; − eolico ; − ionico-attico ; − arcadico. Parallelamente alla migrazione degli achei nel XIX secolo a.C., altre due popolazioni si erano insediate in Grecia: − gli eoli, in Tessaglia e Beozia; − gli ioni, in Attica e nell’Eubea.

8 La prima colonizzazione ellenica Tra il 1100 e l’800 a.C.: colonizzazione delle coste dell’Anatolia occidentale. Le cause: fuga di achei, eoli e ioni di fronte ai nuovi dominatori dori; fuga di achei, eoli e ioni di fronte ai nuovi dominatori dori; scarsità di terre coltivabili; scarsità di terre coltivabili; vie marittime per il commercio; vie marittime per il commercio; facilità nella navigazione a vista favorita dalle numerose isole dell’arcipelago egeo. facilità nella navigazione a vista favorita dalle numerose isole dell’arcipelago egeo. Alla fine del periodo le colonie sono importanti nodi commerciali. La colonizzazione delle isole e delle coste dell’Anatolia occidentale fa dell’Egeo un mare greco, una via d’acqua che assicura scambi economici e culturali tra le metropoli e le colonie. Dalle poleis greche e dalle colonie dell’Asia minore prenderà il via la “seconda colonizzazione” greca nell’VIII-VI secolo a.C.

9 La colonizzazione del Mediterraneo Dalla metà dell’VIII secolo a.C. alcune poleis della Grecia: Corinto, Megara, Calcide, Thera; della Grecia: Corinto, Megara, Calcide, Thera; della Ionia: Focea, Mileto, Samo, Rodi; della Ionia: Focea, Mileto, Samo, Rodi; promuovono la fondazione di colonie: − la città fondatrice è detta metropoli (città madre); − la colonia: apoikìa se autonoma, empòrion se è un centro commerciale. se è un centro commerciale.

10 Il modello della colonizzazione greca Le cause:Le cause: –tensione demografica in rapporto alla superficie coltivabile; –conflitti politici interni ai ceti aristocratici dominanti; –opposizione politica alle tirannidi: ricerca di spazi di libertà individuale; –nuovo modo di interpretare la vita: esaltazione delle capacità dell’individuo; –considerazioni di strategia economico commerciale. I caratteri:I caratteri: –promossa non dallo stato ma da iniziative private; –coinvolge tutte le classi sociali (aristocrazia, commercianti, contadini); –più vaste dimensioni rispetto alla prima colonizzazione achea; –ricostruisce nelle nuove poleis le condizioni di libertà ed eguaglianza politica delle metropoli; –piena autonomia politica e amministrativa rispetto alle metropoli; –trasforma la cultura dei territori colonizzati.

11 Una lingua, una nazione Nelle poleis e nelle colonie si impone in etàellenisticail dialetto ionico-attico, quale conseguenza: Nelle poleis e nelle colonie si impone in età ellenistica il dialetto ionico-attico, quale conseguenza: − dell’influenza di Atene − della superiore e ineguagliabile produzione letteraria e filosofica. La comunanza di luoghi (oracoli e templi) e credenze religiose conservati nel lungo processo di unificazione culturale e assimilati da tutti i gruppi etnici.La comunanza di luoghi (oracoli e templi) e credenze religiose conservati nel lungo processo di unificazione culturale e assimilati da tutti i gruppi etnici. Le celebrazioni dei giochi panellenici (quelli di Olimpia sono i più noti).Le celebrazioni dei giochi panellenici (quelli di Olimpia sono i più noti). danno a tutti i greci la certezza di appartenere a una stessa civiltà. È la prima identità nazionale della Storia.


Scaricare ppt "Nascita e formazione della nazione ellenica Le civiltà pre-ellenicheLe civiltà pre-elleniche La formazione delle componenti etnico-linguisticheLa formazione."

Presentazioni simili


Annunci Google