La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

BIOARCHITETTURA Progettare tenendo conto: BIOEDILIZIA : I materiali BIOCLIMATICA : L’ambiente interno ed esterno FINALITA’ : Utenza e funzione d’uso TECNOLOGIE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "BIOARCHITETTURA Progettare tenendo conto: BIOEDILIZIA : I materiali BIOCLIMATICA : L’ambiente interno ed esterno FINALITA’ : Utenza e funzione d’uso TECNOLOGIE."— Transcript della presentazione:

1 BIOARCHITETTURA Progettare tenendo conto: BIOEDILIZIA : I materiali BIOCLIMATICA : L’ambiente interno ed esterno FINALITA’ : Utenza e funzione d’uso TECNOLOGIE : Impianti, Apparati, Sistemi LEGISLAZIONE Vigente : Nazionale e Regionale

2 BIOEDILIZIA Utilizzo di materiali naturali in ogni fase della costruzione Lavorazioni che non producono scorie nocive Impianti che non rilasciano esalazioni in fase di installazione Utilizzo di materiali ecocompatibili e riciclabili Impiego di Fonti di energia alternativa Impiego di apparati ad alta efficienza energetica

3 I Materiali INFISSI: legno trattato con oli impregnanti ecologici e cere naturali ISOLANTI: pannelli di sughero o derivati da carta riciclata o legno TINTURE: pigmenti naturali, polveri derivate da argilla e terra, vernici idrate, carte da parati senza formaldeide. INTONACI : calci inerti e biocompatibili PAVIMENTI: parquet con legni appositamente coltivati, assito, cotto, marmo, altro messi in opera con materiali naturali CONSOLIDAMENTO: calce e derivati privi di sostanze di sintesi chimica ; malte a base di calci idrauliche

4 BIOCLIMATICA ORIENTAMENTO:Ottimizzato per garantire il maggior immagazzinamento di calore in Inverno e schermatura dal sole in Estate ASSE Longitudinale : Est - Ovest Ubicazione ambienti: FACCIATA a SUD - Locali abitati di giorno RETRO a NORD - Locali abitati di notte e Servizi PIANTUMAZIONI : alberi schermanti dal vento e dal sole estivo OROGRAFIA : terreno circostante per la scelta del sito ANALISI DEI VENTI

5 L’EDIFICIO ALTO ISOLAMENTO TERMICO: PROTEZIONE SOLARE ESTIVA ALTA CAPACITA TERMICA GRANDI SUPERFICI VETRATE A SUD PICCOLE SUPERFICI VETRATE A NORD CLIMATIZZAZIONE :ESTIVA : passiva INVERNALE : fluido a bassa temperatura CONSUMO : inferiore a 8 Wh / m 3 GG anno ( corrispondenti a circa 370 m3 di metano per una abitazione da 300 m 3 in zona D – 1500 GG )

6 IMPIANTO ELETTRICO Nel rispetto delle norme sulla sicurezza: L.46/90 e Norme CEI. CONNESSIONI : Cavi antincendio, intrecciati ( twisted ) per ridurre i campi elettromagnetici, dimensionati per ridurre le perdite. RIFASAMENTO : condominiale e/o di alloggio per ridurre le perdite di energia sulla linea elettrica. ILLUMINAZIONE : lampade ad alta efficienza, corpi lampada ad alta resa luminosa, condominiali e/o domestici. ALTRO : dispositivi di spegnimento di televisori e/o altri apparati elettrici con presa telecomandabile ( no stand-by ).

7 IMPIANTO TERMICO CENTRALIZZATO: con contabilizzazione e termoregolazione individuale del calore AUTONOMO : con termoregolazione individuale del calore GENERATORE DI CALORE: ad alta efficienza e bassa emissione inquinanti – ( ad esempio : caldaie a condensazione, modulanti in potenza, ecc. ) con produzione di fluido a bassa temperatura; RISCALDAMENTO : a bassa temperatura ( pavimento, parete ) con integrazione solare nelle mezze stagioni TERMOREGOLAZIONE: per ambiente ACQUA CALDA SANITARIA : Solare con integrazione caldaia

8 IMPIANTO IDRAULICO DOPPIO CIRCUITO ACQUA FREDDA: per un uso razionale dell’acqua - doppio circuito tra usi potabili e usi servizi igienici. LAVATRICI E LAVASTOVIGLIE : alimentazione doppia - acqua fredda e acqua calda. ACQUA CALDA: prodotta da impianto/sistema solare. CONSUMO : controllo del consumo con contatori provvisti di trasmissione radio.

9 FONTI RINNOVABILI SOLARE TERMICO: Impianto solare centralizzato con accumulo o sistema solare unifamiliare. SOLARE FOTOVOLTAICO : Impianto fotovoltaico di edificio collegato alla rete elettrica per alimentare i servizi condominiali.

10 LEGISLAZIONE Legge 10/91: obbligo a ridurre i consumi di energia DPR 412/93 : Regolamento applicativo Attività Regionale : Piani energetici

11 Legge 9 gennaio 1991 n. 10 e norme delegate NON EMESSE Art. 4, c.1 e c.2 : Decreto sui nuovi criteri di progettazione degli edifici( ex. 373/76 ) Art. 4, c.7 : Decreto sui contratti di appalto nel settore pubblico Art.30 : Decreto sulla Certificazione degli edifici. EMESSE Art. 4, c.4 : Decreto sui nuovi criteri per la progettazione, installazione, esercizio degli impianti termici. DPR 412/93 Art. 28 : Decreto sulle procedure e modalità di presentazione della relazione tecnica. DM Mica Art. 32 :Decreto sulla certificazione energetica di componenti. DM Mica

12 Legge 10/91 Art. 26 Attribuisce al settore pubblico un ruolo trainante e di riferimento nella applicazione dei nuovi criteri costruttivi relativamente a: Orientamento Isolamento termico Illuminazione Uso di risorse ambientali Uso razionale dell’energia Uso di fonti di energia rinnovabile

13 Direttiva SAVE 93/76 Indicazioni e suggerimenti per gli stati membri 1.Certificazione energetica degli edifici 2.Controllo periodico delle caldaie 3.Isolamento termico ed intervento di risparmio 4.Diagnosi energetica su edifici ed impianti 5.Favorire il finanziamento tramite terzi per interventi di risparmio energetico 6.Fatturazione delle spese di riscaldamento a acqua sanitaria sulla base del consumo totale ed individuale

14 Direttiva SAVE 2002/91 Obbligo recepimento per gli stati membri 1.Certificazione energetica degli edifici entro il Controllo periodico delle caldaie 3.Isolamento termico ed intervento di risparmio 4.Diagnosi energetica su edifici ed impianti 5.Progettare tenendo conto del clima esterno e specificità locale 6.Climatizzare con interventi passivi 7.Uso di materiali biocompatibili 8.Finanziamento tramite terzi per gli interventi di risparmio energetico 9.Fatturazione delle spese di riscaldamento a acqua sanitaria sulla base del consumo totale ed individuale


Scaricare ppt "BIOARCHITETTURA Progettare tenendo conto: BIOEDILIZIA : I materiali BIOCLIMATICA : L’ambiente interno ed esterno FINALITA’ : Utenza e funzione d’uso TECNOLOGIE."

Presentazioni simili


Annunci Google