La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DAL CARCERE AL MONDO DEL LAVORO BARCAGLIONE 09.11.2013 Daniela GRILLI Direttore Ufficio Detenuti e Trattamento Provveditorato Regionale Amministrazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DAL CARCERE AL MONDO DEL LAVORO BARCAGLIONE 09.11.2013 Daniela GRILLI Direttore Ufficio Detenuti e Trattamento Provveditorato Regionale Amministrazione."— Transcript della presentazione:

1 DAL CARCERE AL MONDO DEL LAVORO BARCAGLIONE Daniela GRILLI Direttore Ufficio Detenuti e Trattamento Provveditorato Regionale Amministrazione Penitenziaria MARCHE

2 Il lavoro detenuti Alla data del i detenuti della Regione Marche che lavorano alle dipendenze dell’Amministrazione Penitenziaria sono il 19% del totale dei ristretti, di cui il 2,2% è impegnato nelle lavorazioni interne. Il 3,7% è impegnato in attività connesse al lavoro e alla formazione presso aziende esterne..

3 Il lavoro distribuito per istituti e per mansioni ISTITUTO detenuti presenti Lavorazioni Servizi d'istituto Manutenzione Ordinaria Fabbricato uominidonnetotale C.C. ANCONA C.R. CUST.ATT. AN-BARCAGLIONE C.C. ASCOLI P C.C. CAMERINO C.R. FERMO C.R. FOSSOMBRONE C.C. PESARO C.M.MACERATA FELTRIA TOT.REGIONE

4 Lavorazioni interne: Fattoria Pitinum – C.M. Macerata Feltria (le attività di apicoltura, florovivaismo, coltura dello zafferano, impegnano 6 detenuti) Fattoria Barcaglione – C.R. Ancona Barcaglione (le attività di olivocoltura, apicoltura, vivaismo impegnano 6 detenuti) “Carta libera” – Direzione C.C. Ascoli Piceno (Progetto finanziato da Cassa delle Ammende che impegna 10 detenuti per la digitalizzazione e l’archiviazione di fascicoli cartacei processuali del Tribunale di Ascoli Piceno) “Laboratorio di falegnameria” – Direzione C.C. Pesaro (impiego di 2 detenuti per commesse interne ed esterne)

5 n. 39 detenuti impiegati in aziende esterne

6 i datori di lavoro

7 I benefici

8 gli istituti coinvolti

9 La rete P.R.A.P. MARCHE Azienda Agricola “ De Bois” Coop. Soc. “ ItalKappa” Azienda Agricola “ Roveresca” Impresa edile “ Franca Giuseppe” Coop.Soc. “ T 41 B” Coop. Soc. “Family Service” Comune di Macerata Feltria Azienda Calzaturiera “PIS. a.” Azienda agricola “Moroder” Azienda Agricola “ Protopapa” Coop. Soc. “ Laboratorio Terra” Azienda Agricola “ Valturio” Coop. Soc. “ Insieme”

10 Gli strumenti: borse lavoro,sgravi fiscali legge Smuraglia, finanziamenti privati

11 le Borse Lavoro si utilizzano per i progetti: Il lavoro penitenziario: una sfida per tutti - Progetto finanziato da Cassa delle Ammende e dall’Assessorato ai Servizi Sociali della Regione Marche e gestito dal Provveditorato Regionale delle Marche. Prevede borse lavoro ed incentivi all’assunzione di detenuti in art. 21 o in semilibertà Inclusione socio-lavorativa di persone sottoposte a provvedimenti dell’A.G. (Progetto finanziato con la L.R. 28/08 dall’Assessorato ai Servizi Sociali e gestito dalla Cooperativa sociale COOSS Marche. Prevede borse lavoro per detenuti, ex detenuti o persone sottoposte a provvedimenti penali ed incentivi alle imprese che assumono al termine del periodo formativo “Inserimenti socio lavorativi, finanziati dall’Assessorato ai Servizi Sociali della Regione Marche, attraverso i Comuni di residenza, a favore di detenuti dimittendi o ex detenuti o persone sottoposte a misura alternativa su progetti individuali proposti dagli Uffici Esecuzione Penale Esterna e delle Direzioni degli Istituti.

12 Sistema Bibliotecario Carcerario Regionale (progetto finanziato dall’Assessorato ai Servizi Sociali della Regione Marche con ente capofila Ambito Territoriale Sociale di Camerino.Prevede n. 8 borse lavoro presso le biblioteche comunali) Miglioramento della vivibilità interna (progetto finanziato dal Garante dei detenuti della Regione Marche per migliorare gli spazi comuni interni agli istituti con manodopera detenuta)

13 Aziende “fidelizzate” grazie alla Legge 193/2000 c.d. Smuraglia azienda agricola “Valturio” di Macerata Feltria (PU) azienda calzaturiera “PIS.a.” di Piane di Falerone (Fermo) cooperativa sociale “ Family service” di Ancona

14 Il lavoro penitenziario: una sfida per tutti Stato dell’arte del progetto 20 borse lavoro attivate di cui: 17 detenuti in art. 21 O.P. 3 in semilibertà 2 terminate con contratto di assunzione 4 revocate di cui: 3 per inosservanza delle prescrizioni 1 per evasione del detenuto

15 I datori di lavoro delle Borse Lavoro

16 Benefici legge “Smuraglia” Lg 193/2000, lg n. 94 del 9 agosto 2013,legge 99 del 9 agosto 2013,legge 125 del 30 ottobre 2013 Budget da a 10 milioni di euro/annue Fruitori: Aziende, cooperative,imprese Benefici per detenuti assunti intra o extra moenia per l’anno 2013 Credito d’imposta di euro da 516 a 700 mensile per ogni detenuto e di 350 per ogni semilibero Riduzione al 80% degli sgravi contributivi per le cooperative e per le lavorazioni intra moenia Per 24 mesi nel caso di detenuti scarcerati per fine pena Per 18 mesi nel caso di detenuti che hanno beneficiato dell’art. 21 o della semilibertà Benefici in attesa di conferma da parte del regolamento attuativo. (Ministero Giustizia, Finanze e Lavoro)

17 Lavori pubblica utilità Legge n misura sostitutiva alla detenzione applicata dal Giudice di pace Il lavoro di pubblica utilità consiste nella “prestazione di attività non retribuita in favore della collettività da svolgere presso lo stato, le regioni, le province, i comuni o presso enti o organizzazioni di assistenza sociale di volontariato È volontario Va da 10 giorni a 6 mesi, con giornate lavorative non oltre 8 ore Legge 125 del 30 ottobre 2013( ex DL9 agosto 2013) Consente ai detenuti di partecipare a titolo volontario e gratuito a progetti di pubblica utilità presso lo Stato, Enti ed organizzazioni di assistenza sociale e di volontariato. Convenzione fra istituti/Prap e Comune, Provincia, Ente… Partecipazione dei detenuti in regime di lavoro all’esterno Può essere utilizzato in particolare per eventi, pulizia di parchi, spiagge, manutenzione di aree verdi, ecc. Lavori di pubblica utilità Legge n.94 del

18 Strategie ed obiettivi dell’Amministrazione Penitenziaria di medio e lungo termine PROVVEDITORATO ISTITUTI E SERVIZI ENTI LOCALITERRITORIO SETTORE PRIVATO SOCIALE ED IMPRENDITORIALE

19 PROTOCOLLI Comitato di coordinamento legge regionale 28/2008 Governance Accordi operativi Accordi di programma Convenzioni con enti pubblici Associazioni ONLUS e no profit Strategie

20 Potenziare le borse lavoro presso gli Enti Pubblici Incrementare il lavoro di pubblica utilità Co-costruire progetti mirati ad implementare lavorazioni in carcere Co-costruire progetti per potenziare gli inserimenti lavorativi esterni Creare le condizioni per realizzare progetti innovativi e sperimentali obiettivi

21 strumenti Il carcere come risorsa per il territorio »Umana, lavorativa, finanziaria, di solidarietà L’informazione e la pubblicizzazione Attraverso:  l’ampliamento e la manutenzione della rete  la creazione del sito “www.unasfidapertutti.it”


Scaricare ppt "DAL CARCERE AL MONDO DEL LAVORO BARCAGLIONE 09.11.2013 Daniela GRILLI Direttore Ufficio Detenuti e Trattamento Provveditorato Regionale Amministrazione."

Presentazioni simili


Annunci Google