La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Monges de Sant Benet de Montserrat Ascoltando il ”Pie Iesu” del Requiem di Fauré, rendiamo grazie a Gesù per la PIETA’ che ha verso noi XXIII anno B 06.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Monges de Sant Benet de Montserrat Ascoltando il ”Pie Iesu” del Requiem di Fauré, rendiamo grazie a Gesù per la PIETA’ che ha verso noi XXIII anno B 06."— Transcript della presentazione:

1

2 Monges de Sant Benet de Montserrat Ascoltando il ”Pie Iesu” del Requiem di Fauré, rendiamo grazie a Gesù per la PIETA’ che ha verso noi XXIII anno B 06

3 Continuiamo il “discorso dei pani” in riva al lago Lago di Galilea

4 DISCORSO DEI PANI (Mc 6,32 a 8,26) Gesù va con i discepoli fuori della Galilea, per offrir loro gli ultimi insegnamenti, prima di morire in Gerusalemme Oggi guarisce un sordomuto. Anche a noi deve aprire i sensi, per capire il MISTERO dei PANI Il “discorso dei pani” non solo accentua il potere di Gesù (Mc 6,51; 6,56; 7,37; 8,25) bensì l’incomprensione dei discepoli (e nostra) davanti “al fatto dei pani” (Mc 6,52; 7,21)

5 Mc 7,31-37 Gesù, di ritorno dalla regione di Tiro A Tiro hai dato “le briciole di PANE” alla sirofenicia... e noi li abbiamo riempito di morte Rovine romane di Tiro (Libano)

6 passò per Sidóne, dirigendosi verso il mare di Galilea in pieno territorio della Decàpoli. Rovine romane di Sidone (Líbano)...li abbiamo trattato peggio dei “cagnolini”che sotto la tavola mangiano delle bricciole dei figli (Mc 7,24ss)

7 E gli condussero un sordomuto, pregandolo di imporgli la mano. Tu non ti stanchi mai di: Guarire, Comprendere, Amare... Fino a quando non impareremo a RICOSTRUIRE invece di distruggere?

8 E portandolo in disparte lontano dalla folla, gli pose le dita negli orecchi e con la saliva gli toccò la lingua; guardando quindi verso il cielo, emise un sospiro e disse: “Effatà”, cioè: “Apriti!”. E subito gli si aprirono gli orecchi, si sciolse il nodo della sua lingua e parlava correttamente. Aprici i sensi, per vedere “i semi del tuo PANE seminati per tutto il mondo” ( S. Giustino)

9 E comandò loro di non dirlo a nessuno. Ma più egli lo raccomandava, più essi ne parlavano Per poter mettere in pratica il VANGELO che è scritto nel cuore, senza pubblicità, né troppo rumore

10 e, pieni di stupore, dicevano: “Ha fatto bene ogni cosa; fa udire i sordi e fa parlare i muti!”. Che, insieme a TE, “facciamo del bene”a tutti

11 Signore, fa che il nostro parlare e ascoltare siano d’accordo con il tuo Spirito, che sempre guarisce, solleva, e raddrizza, quanto è sordo e muto, in ciascuno di noi

12


Scaricare ppt "Monges de Sant Benet de Montserrat Ascoltando il ”Pie Iesu” del Requiem di Fauré, rendiamo grazie a Gesù per la PIETA’ che ha verso noi XXIII anno B 06."

Presentazioni simili


Annunci Google