La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Noi voghiamo in un vasto mare, sospinti da un estremo all’altro, sempre incerti e fluttuanti. Ogni termine al quale pensiamo di ormeggiarci e di fissarci.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Noi voghiamo in un vasto mare, sospinti da un estremo all’altro, sempre incerti e fluttuanti. Ogni termine al quale pensiamo di ormeggiarci e di fissarci."— Transcript della presentazione:

1

2 Noi voghiamo in un vasto mare, sospinti da un estremo all’altro, sempre incerti e fluttuanti. Ogni termine al quale pensiamo di ormeggiarci e di fissarci vacilla e ci lascia; e, se lo seguiamo, ci si sottrae, e scorre via e fugge in un’eterna fuga. Nulla si ferma per noi. E’ questo lo stato che ci è naturale e che, tuttavia, è il più contrario alle nostre inclinazioni.

3 Blaise Pascal

4 Ho una gran paura che questa natura [umana] sia anch’essa un primo costume, così come il costume è una seconda natura… Il costume è la nostra natura.

5 Blaise Pascal Ho una gran paura che questa natura [umana] sia anch’essa un primo costume, così come il costume è una seconda natura… Il costume è la nostra natura. Nell’attuale momento storico … l’Unione Europea, per essere valido garante dello Stato di diritto ed efficace promotrice di valori universali non può non riconoscere con chiarezza l’esistenza certa di una natura umana stabile e permanente, fonte di diritti comuni a tutti gli individui.

6 Blaise Pascal Ho una gran paura che questa natura [umana] sia anch’essa un primo costume, così come il costume è una seconda natura… Il costume è la nostra natura. Nell’attuale momento storico … l’Unione Europea, per essere valido garante dello Stato di diritto ed efficace promotrice di valori universali non può non riconoscere con chiarezza l’esistenza certa di una natura umana stabile e permanente, fonte di diritti comuni a tutti gli individui. Joseph Ratzinger

7 Din-ul-Fitra modo di vita/ religione della natura umana Ogni bambino nasce secondo la fitra. Sono i suoi genitori, in seguito, che ne fanno un ebreo, un cristiano o uno zoroastriano, allo stesso modo che, tra gli animali che nascono, non uno se ne può trovare mutilato se qualcuno non procede a mutilarlo. Maometto

8 Tutti quelli che hanno peccato senza la legge, periranno anche senza la legge; quanti invece hanno peccato sotto la legge, saranno giudicati con la legge. 13 Perché non coloro che ascoltano la legge sono giusti davanti a Dio, ma quelli che mettono in pratica la legge saranno giustificati. 14 Quando i pagani, che non hanno la legge, per natura agiscono secondo la legge, essi, pur non avendo legge, sono legge a se stessi; 15 essi dimostrano che quanto la legge esige è scritto nei loro cuori come risulta dalla testimonianza della loro coscienza e dai loro stessi ragionamenti, che ora li accusano ora li difendono. Paolo di Tarso, Rom. 2, 12 sg.

9 Tutti quelli che hanno peccato senza la legge, periranno anche senza la legge; quanti invece hanno peccato sotto la legge, saranno giudicati con la legge. 13 Perché non coloro che ascoltano la legge sono giusti davanti a Dio, ma quelli che mettono in pratica la legge saranno giustificati. 14 Quando i pagani, che non hanno la legge, per natura agiscono secondo la legge, essi, pur non avendo legge, sono legge a se stessi; 15 essi dimostrano che quanto la legge esige è scritto nei loro cuori come risulta dalla testimonianza della loro coscienza e dai loro stessi ragionamenti, che ora li accusano ora li difendono. Paolo di Tarso, Rom. 2, 12 sg.

10 Tutti quelli che hanno peccato senza la legge, periranno anche senza la legge; quanti invece hanno peccato sotto la legge, saranno giudicati con la legge. 13 Perché non coloro che ascoltano la legge sono giusti davanti a Dio, ma quelli che mettono in pratica la legge saranno giustificati. 14 Quando i pagani, che non hanno la legge, per natura agiscono secondo la legge ( τ ὰ μ ὴ ν ό μον ἔ χοντα φ ύ σει τ ὰ το ῦ ν ό μου ποι ῶ σιν ), essi, pur non avendo legge, sono legge a se stessi; 15 essi dimostrano che quanto la legge esige è scritto nei loro cuori come risulta dalla testimonianza della loro coscienza e dai loro stessi ragionamenti, ( α ὐ τ ῶ ν τ ῆ ς συνειδ ή σεως κα ὶ μεταξ ὺ ἀ λλ ή λων τ ῶ ν λογισμ ῶ ν ) che ora li accusano ora li difendono. Paolo di Tarso, Rom. 2, 12 sg.

11 Tutti quelli che hanno peccato senza la legge, periranno anche senza la legge; quanti invece hanno peccato sotto la legge, saranno giudicati con la legge. 13 Perché non coloro che ascoltano la legge sono giusti davanti a Dio, ma quelli che mettono in pratica la legge saranno giustificati. 14 Quando i pagani, che non hanno la legge, per natura agiscono secondo la legge, essi, pur non avendo legge, sono legge a se stessi ( ἑ αυτο ῖ ς ε ἰ σιν ν ό μος ); 15 essi dimostrano che quanto la legge esige è scritto nei loro cuori come risulta dalla testimonianza della loro coscienza e dai loro stessi ragionamenti, che ora li accusano ora li difendono. Paolo di Tarso, Rom. 2, 12 sg.

12 La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio. Costituzione della Repubblica Italiana, art. 29

13 che cosaèl’uomo?

14 1. Cosa è l’uomo? È formulata correttamente la domanda? 2. Cosa era l’uomo? 3. Cosa sarà l’uomo? 4. Cosa deve essere l’uomo?


Scaricare ppt "Noi voghiamo in un vasto mare, sospinti da un estremo all’altro, sempre incerti e fluttuanti. Ogni termine al quale pensiamo di ormeggiarci e di fissarci."

Presentazioni simili


Annunci Google