La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La sfida dello sviluppo locale ed il ruolo dell’Ente Locale L’Unione dei Comuni del camposampierese: un valore aggiunto per lo sviluppo del territorio.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La sfida dello sviluppo locale ed il ruolo dell’Ente Locale L’Unione dei Comuni del camposampierese: un valore aggiunto per lo sviluppo del territorio."— Transcript della presentazione:

1 La sfida dello sviluppo locale ed il ruolo dell’Ente Locale L’Unione dei Comuni del camposampierese: un valore aggiunto per lo sviluppo del territorio

2 Unione a 7: superficie La superficie in Kmq n Borgoricco20,49 n Camposampiero21,07 n S.Giorgio delle Pertiche18,80 n S.Giustina in Colle17,83 n Loreggia19.03 n Villanova di Camp.ro12.00 n Villa del Conte17,32 n TOTALE 126,54

3 Unione a 7: popolazione Borgoricco Campos.ro S.Giorgio S.Giustina Loreggia Villanova Villa del Conte TOTALE

4 Unione a 7: economia n Le ditte attive in CC.AA n Camposampiero1.555 n Borgoricco 986 n Loreggia 853 n S.Giorgio dle P. 993 n S.Giustina in Colle 870 n Villa del Conte 726 n Villanova di CSP 603 n TOTALE n Le Unità locali – industria e servizi – censimento 2001 n Camposampiero1.003 n Borgoricco 609 n Loreggia 524 n S.Giorgio dle P. 644 n S.Giustina in Colle 477 n Villa del Conte 439 n Villanova di CSP 370 n TOTALE 4.066

5 Lo scenario economico: primi nell’industria, ultimi nei servizi Aree Territoriali IndustriaCommercioAltri serviziIstituzioni U.L.AddettiU.L.AddettiU.L.AddettiU.L.Addetti %%%% Camposampierese 46,758,725,513,623,117,24,810,5 Cittadellese-Piazzola 38,354,529,216,027,218,15,211,3 Area dei Colli 29,852,926,016,239,423,84,67,9 Montagnanese 37,549,529,416,526,520,26,513,6 Piovese 39,849,328,817,426,821,84,311,3 Conselvano 34,649,329,415,730,224,25,610,6 Estense 27,040,433,017,533,824,86,017,1 Monselicense 24,537,736,522,032,825,06,015,2 Area Centrale 18,725,132,521,642,235,86,417,4 Media 32,946,330,017,331,323,45,412,7 Unità locali e addetti all’industria e servizi per settori economici ed aree territoriali della provincia di Padova

6 Lo scenario finanziario 2004 La Centralità del Territorio

7 Lo scenario finanziario 2004

8 85% - 90% del nostro “fatturato” proviene dal nostro territorio Da soggetti ed Aziende che: Abitano, Vivono, Transitano, Lavorano nel nostro TERRITORIO Cioè Se noi fossimo un’azienda e guardassimo al nostro bilancio Il Territorio è il nostro PRODOTTO Un paragone per semplificare

9 Perché un Cittadino o un’Azienda dovrebbe scegliere questo territorio? Se ci mettiamo dalla parte di chi deve scegliere Centrale nella scelta sono : i Servizi le Caratteristiche il “Clima sociale” presenti nel Territorio Perché scegliere Questo Territorio”? Si guarda ad un’area territoriale significativa, che non è il singolo Comune di 6.000, abitanti. E’ un’area vasta che interessa.

10 Scuole di ogni ordine e grado Sanità Servizi all’infanzia Verde Pubblico organizzato Strutture e servizi per anziani Un centro urbano vivibile Un centro culturale Attività sportive Associazioni educative Facilità di movimento Viabilità adeguata Centri servizi Un Paese Sicuro Quartieri vivibili Carico Tributario Lavoro Ciò che suscita appeal, “simpatia reciproca”, è il Sistema Territoriale

11 Ciò che suscita “sympàtheia”: simpatia, un sentire condiviso, sentire la medesima influenza. Ciò che crea appeal: Sono i servizi di un territorio. E’ il sistema territoriale Un sistema territoriale di eccellenza

12 Implica Comuni di eccellenza Aziende di eccellenza, Scuole di eccellenza Servizi di eccellenza Società civile di eccellenza Territorio di eccellenza Capitale Umano di eccellenza …….. Diventare un territorio di Eccellenza

13 Non basta diventare un territorio che suscita appeal; Occorre decidere Chi voglio che si interessi di questo territorio. –Quali aziende; –Quali persone La domanda si trasforma:

14 qualità dello sviluppo:Per attrarre aziende e persone di qualità è necessario prestare più attenzione alla qualità dello sviluppo: uno sviluppo orientato a conferire più qualità alla vita e più qualità all’ambito locale; uno sviluppo capace di coniugare coesione sociale e sviluppo economico. Un modello di sviluppo che va oltre il dualismo sviluppo-declino

15 In questi anni abbiamo affrontato prevalentemente problematiche di: razionalizzazione di servizi; miglioramento dei servizi riduzione di costi; Aspetti necessari, ma non sufficienti per rispondere alle nuove esigenze delle nostre Comunità. Guardando al futuro servono nuove vie, occorre ripensare al nuovo ruolo del pubblico, serve un nuovo modello di sviluppo per il territorio. In questo contesto, si è definita: la missione dell’Unione la visione; il progetto per lo sviluppo individuato i partner con i quali realizzare questo progetto Partnership per lo sviluppo

16 La missione dell’Unione: fare sistema per costruire benessere L’Unione per i Comuni è lo Strumento innovativo per creare la potenzialità ed il Valore aggiunto necessari per occuparsi di temi e di servizi legati allo Sviluppo del Territorio, a costruire benessere e Fare Sistema per competere come area. In Unione ci si scopre grandi perché si fanno cose che non si erano mai fatte prima, in particolare nei seguenti temi: La Sicurezza per mantenere un clima di fiducia nel cambiamento e nelle Istituzioni. E’ un investimento e non un costo. Non c’è sviluppo se non ci sentiamo sicuri. Più Sicurezza e più Sviluppo. La filiera dei servizi legati allo sviluppo produttivo ed economico, la valorizzazione e la promozione del territorio e del capitale umano. Lo sviluppo di un territorio non è solo crescita del prodotto interno lordo ma è anche sicurezza, salute, cultura, qualità della vita. E’ la capacità di fare sistema per competere come territorio. L’Unione è per Fare Sistema. Per vincere il rischio dello “sfilacciamento”, cioè quel modo di fare per cui ognuno pensa a sé che alla fine finisce per fare danni agli altri.

17 C’è un patto da riscrivere tra economia e società, fra impresa e territorio C’è un patto da riscrivere tra economia e società, fra impresa e territorio. responsabilità sociale I Sindaci se ne sono accorti e l’Unione come “laboratorio” deve porre le condizioni per questa nuova complicità, partendo dalla consapevolezza prima, e da un intelligente uso poi, della responsabilità sociale del mondo dell’impresa e delle istituzioni. La Vision dell’Unione La sfida della responsabilità sociale La responsabilità sociale La responsabilità sociale non si esaurisce nella redazione di un bilancio sociale, come non può essere vista come elemento di immagine, in grado di contribuire ad aumentare la buona reputazione dell’impresa o dell’istituzione. E’ invece un elemento strategico per “l’azienda”, un fattore che va pianificato e programmato per poter divenire fattore di successo economico. “sociale” Possiamo dire che per noi oggi i fattori che definiscono “sociale” un modello di sviluppo economico sono: tutelare l’ambiente; un territorio sicuro; promuovere la crescita umana e culturale del territorio in cui l’impresa e l’istituzione operano. Fare crescere il benessere di una comunità

18 La missione dell’Unione La sfida dello Sviluppo: costruire benessere Fornire agli amministratori che sono la “cabina di regia”, gli strumenti per governare Le 5 funzioni per lo sviluppo Proteggere Governance Valorizzare le risorse territoriali Promuovere il territorio Innovare Fornire un sistema di servizi integrati del cittadino e del territorio Innovare il sistema di produzione e gestione dei servizi Considerare le risorse territoriali, l’economia locale, i percorsi culturali, ambientali e museali, come i veri motori dello sviluppo Proporre di Vivere, Visitare, Investire e di godere dei Servizi presenti nel territorio Check-up territoriale e valutazione prospettica: il SIAT Piano generale di sviluppo la Strategia Cruscotto Strategico La camera di concertazione Il piano per la sicurezza del cittadino Il Piano per la sicurezza Pubblica Innovazione nei Servizi degli Enti locali Innovazione nei Servizi alle imprese il capitale umano il tessuto produttivo: (la responsabilità sociale e il Bilancio Sociale) i prodotti locali Il piano regolatore della comunicazione (Web; TV interattiva; Stampa; Fiere e incontri) Sistema integrato di promozione


Scaricare ppt "La sfida dello sviluppo locale ed il ruolo dell’Ente Locale L’Unione dei Comuni del camposampierese: un valore aggiunto per lo sviluppo del territorio."

Presentazioni simili


Annunci Google