La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

L’arte del perdono. Perdonare conviene? Si Accumulare rancore causa stress anche fisico Ma difficilmente si sorvola al risentimento per l’offesa subita.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "L’arte del perdono. Perdonare conviene? Si Accumulare rancore causa stress anche fisico Ma difficilmente si sorvola al risentimento per l’offesa subita."— Transcript della presentazione:

1 L’arte del perdono

2 Perdonare conviene? Si Accumulare rancore causa stress anche fisico Ma difficilmente si sorvola al risentimento per l’offesa subita A volte il desiderio di vendetta è una tappa sulla via della riconciliazione

3 Perché è così difficile perdonare? Il beneficio ricavato dal perdono, dal rancore o dalla vendetta dipende dalle circostanze dell’offesa Tipi di perdono: – Buono – Cattivo Tipi di vendetta: – Negativa – Positiva

4 Il perdono è un concetto sottile Si confondono – Scusare – Dimenticare – Negare Comportamenti che impediscono o simulano il perdono

5 Che significa perdonare Vincere il proprio risentimento senza negarlo Ma sforzandoci di considerare chi ci ha offeso con compassione – amore – Chi perdona ha:sofferto profondamente; – Ha un diritto morale al risentimento :

6 Perché perdoniamo? Si è riprestinato un legame di empatia tra la vittima e l’offensore (equilibrio) Si ha una motivazione morale –religiosa Per obbedire a logiche pragmatiche (perdono forzato) Per tenere l’offensore alla propria mercè (ricatto) Conclusioni :sono forme ambigue di perdono – Lasciano un senso di incompiutezza – A volte torna a svilupparsi una relazione difficile Un perdono riuscito produce un sentimento di sollievo allenta lo stress causato dal rancore accumulato

7 Terapie cognitive Terapie cognitive attraverso il perdono spingono la vittima alla riconciliazione Tecniche proposte a persone molestate sessualmente – Il terapeuta induce la vittima a parlare dell’offesa subita – Il paziente manifesta la sua collera(risentimento) – Lo specialista guida verso un possibile perdono

8 Beneficio terapia Caso 1: – 12 vittime d’incesto – Seguito da Robert Enright e colleghi per 14 mesi – 6 persone guidate dalle tecniche e 6 no Risultati del gruppo di riferimento – Diminuzione dell’ansia e disturbi depressivi – Aumento autostima – 14 mesi dopo la fine della terapia hanno mantenuto una buona salute Caso 2: – Donna molestata sessualmente dal padre nell’infanzia – Rimurgina per anni il ricordo – Ha cominciato a perdonare se stessa – Nutriva sensi di colpa – Scoperta del passato difficile del padre Risultati – Compassione per il padre – Ripristino del rapporto

9 vendetta liberatrice Caso :l’offensore non esprime il desiderio di perdono – Ricerca su 400 persone 1 La vendetta è un modo per liberarsi di sentimenti negativi insopportabili 2 La vendetta è vissuta come qualcosa di eccitante o divertente Se la vendetta è ispirata dalla preoccupazione di recuperare l’autostima – Non sempre il risultato è all’altezza delle aspettative – La vittima non è serena e cerca di farsi perdonare La vendetta non esclude il perdono

10 Rapporto tra perdono e vendetta Ricerca : volontari messi di fronte a situazione fittizie che simulano un offesa,intenzionale o accidentale risultati : per il perdono e per il risentimento lo schema cognitivo è uguale : – le vittime perdonano più facilmente quando si presentano delle scuse – Le scuse sono meno efficaci se l’offesa è stata intenzionale Per la vendetta invece : – Le scuse attenuano la volontà di vendetta indipendentemente – E’ vista come un’esclusione del perdono – È una ricerca della giustizia Perdono e vendetta non sono incompatibili : – A volte prima ci si vendica e poi si perdona

11 La vendetta non è condannabile a priori Per E’tiennet Mullet spesso si generano sentimenti di risentimento : – Si tagliano i rapporti e non si risponde più all’offensore che li vuole riprestinare Motivi di rancore: – Sondaggio effettuato su 400 persone – Si coltiva risentimento per indurre l’offensore a pentirsi – Si desidera rompere i rapporti – Intento “terapeutico” (comportamento da evitare in futuro) – Si desidera godere dell’imbarazzo dell’offensore – Si conserva rancore per motivi ideologici conclusioni – In ogni caso la tendenza a qualsiasi scelta dipende dal temperamento del singolo e dalla sensibilità delle circostanze – In tutti i studi fatti hanno constatato le stesse reazioni all’offesa – Dobbiamo considerare l’umore del’offensore durante l’atto è i rapporti di parentela che spiegano o giustificano le offese e il perdono – Studi recenti confermano che il perdono sincero ristabilisce la dignità della vittima senza arrecare danno a quella di chi ha offeso

12 Vendicativi e instabili Profilo della personalità di circa 500 persone – Le persone più inclini al perdono sono : affidabili, poco “nevrotiche” e nutrono un forte attaccamento ai valori spirituali – Quelle che serbano rancore sono :poco affidabili,meno altruiste e attente ai sentimenti degli altri ed emotivamente più instabili – Quelle inclini alla vendetta sono meno : puntuali, gentili e affidabili ; sono emotivamente instabili e poco gradevoli ma a volte sono legate da valori morali. L’autore E’tiennet Mullet dirige il Laboratoire E’tiqueet Travail dell’E’cole Pratique des Hautes E’tudes, a Tolosa. Fonti tratte dalla rivista :”Mente e Cervello” n.28,aprile /12/08 Bertilla Dametto


Scaricare ppt "L’arte del perdono. Perdonare conviene? Si Accumulare rancore causa stress anche fisico Ma difficilmente si sorvola al risentimento per l’offesa subita."

Presentazioni simili


Annunci Google